Tagliare le cipolle senza lacrimare: cipolle gratinate

Vi siete mai chiesti se esista un modo più o meno pratico per tagliare le cipolle senza lacrimare ? ebbene vi dico che non solo esiste ma ve ne sono più di uno, tutti abbastanza efficaci, adottati dai ristoratori e dai cuochi. Pochi semplici trucchi per rendere questo compito meno sgradevole: vediamo quali spno!

  •  Mettete le cipolle nel congelatore per circa 15 minuti o ponetele in frigo  per un paio d’ore, potrete anche bagnarle con acqua molto fredda insieme al coltello, in questo modo le sostanze irritanti che si libereranno saranno minori.
  • Tagliate le cipolle  in due, ponetele su un tagliere con la buccia rivolta verso di voi e  con due tagli netti, eliminate la parte superiore ed inferiore questo punto togliete la buccia e tagliate in due o tre parti. Togliete dal piano e versate in un contenitore che terrete a  distanza.
  • Un altro metodo consiste nello sbucciate le cipoll e ponetele in un trita tutto.
  •  Infine se dovete tagliare grandi quantità di cipolle utilizzate degli occhiali protettivi come quelli che si usano in piscina o per effettuare saldature.

 

 

Cipolle gratinate

400 gr di cipolle
2 uova
100 gr di pangrattato
parmigiano 4 cucchiai
sale e pepe
margarina

Scegliete dele cipolle bianche di piccole dimensioni, o  le cipolle rosse di Tropea che risultano più digeribili. Sbucciatele e tagliatele in due ponetele in una terrina da forno aggiungendo sul fondo  un po’ di margarina. Mescolate 2 uova insieme al pangrattato 100 gr. salate e cospargete le cipolle. Infornate a 180 gradi per circa 20 minuti. Spolverate con del parmigiano e servite i cipollotti gratinati caldi e fumanti.

 

 

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mara Mencarelli

Autrice, blogger, webeditor, freelance, amo scrivere da sempre, ma adoro anche ballare ed insegno caraibici. Ho una splendida famiglia con 3 figli. Mi appassiona l'arredamento, il giardinaggio, il fai da te, la medicina la psicologia, la cucina, la moda, lo sport, e molte altre cose di cui vi racconto e vi parlo nel mio blog. Hai una domanda da farmi o cerchi collaborazioni o pubblicità? Scrivimi! Ti risponderò quanto prima :-) Conctat me maraoya21@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *