Allarme miopia: tablet e smartphone responsabili?!

tablet pennino 3Cari amici di Notizie in Vetrina, molti di voi ci staranno leggendo con l’ausilio degli occhiali da vista. Se così fosse siete parte della statistica che indica la crescita della miopia negli ultimi anni. I dati della ricerca sono quanto mai allarmanti: se fino a 20 anni fa c’era un miope su cinque, oggi ne abbiamo uno su tre, per un aumento di quasi il 40%. La miopia è una patologia dell’occhio che rende difficoltosa la vista e la messa a fuoco dei soggetti lontani. E’ così che si finisce per vedere quel fastidioso effetto di sfocatura e di colori che fuoriescono dai bordi degli oggetti. Al centro della ricerca si sta cercando di capire se l’utilizzo delle tecnologie che implicano uno schermo luminoso (smartphone, tablet, pc et similia ndr.) possano accelerare la crescita del fattore miopia.

Tablet smartphone miopia in aumento? Si!

honor 7Sono ben noti gli effetti di tali dispositivi sul sonno e sul riposo umano, ma gli esperti sembrano indicarci che anche la continua messa a fuoco di un soggetto così vicino in movimento, può essere molto influente sulla qualità del nostro visus. La retroilluminazione poi può raggiungere direttamente la retina, affaticando ed indebolendo progressivamente i nostri occhi. Il colore che è risultato più dannoso è il blu. Ormai si può dire in maniera certa che un televisore più grande fa meno danni ai nostri occhi di uno più piccolo, in quanto siamo portati a guardarlo da più lontano rispetto ad uno piccolo. Oltre al fattore vista, si può affermare che anche il fattore estetico risente dell’uso degli schermi piccoli: infatti la stanchezza oculare comporta uno strizzamento degli occhi per aiutare la messa a fuoco, che ripetuto per molte ore al giorno, alla lunga provoca l’effetto zampe di gallina alla nostra pelle.

Il risvolto positivo

Sembra starano ma anche in questa cosa per nulla positiva, un risvolto che invece depone a vantaggio c’è!

Come si suol dire: non tutti i mali vengono per nuocere… infatti se tra 20 anni avremo un esponenziale aumento della miopia, lo stesso non si potrà dire della presbiopia, la patologia che causa un danno “opposto” alla miopia, e che peggiora la vista degli oggetti da vicino. Infatti le due patologie molto raramente coesistono, e se al giorno d’oggi, dopo aver passato i 50 anni, la presbiopia è dilagante in moltissimi soggetti, all’aumentare della miopia non sarà più così. Una ben magra consolazione, quindi prendetevi cura dei vostri occhi, con pause ripetute durante l’uso della tecnologia, e magari utilizzando un e-reader con tecnologia e-ink, per non sovraffaticare gli occhi.

 

 

Written by Mirco Angelosante
Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mara Mencarelli

Autrice, blogger, webeditor, freelance, amo scrivere da sempre, ma adoro anche ballare ed insegno caraibici. Ho una splendida famiglia con 3 figli. Mi appassiona l'arredamento, il giardinaggio, il fai da te, la medicina la psicologia, la cucina, la moda, lo sport, e molte altre cose di cui vi racconto e vi parlo nel mio blog. Hai una domanda da farmi o cerchi collaborazioni o pubblicità? Scrivimi! Ti risponderò quanto prima :-) Conctat me maraoya21@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *