Donne e mamme l’autonomia rende libere

donne-autonomiaQuante donne hanno perso la propria autonomia economica e mentale? Fenomeno costante, presente sia nel passato che in tempi recenti che rende le donne dipendenti da qualcun’altro. L’autonomia però rende libero ogni essere umano donne incluse. Quindi, donne e mamme l’autonomia rende libere cercatela e ritrovatela nella vostra vita.

Donne e mamme l’autonomia rende libere ed autonome

Molte donne sono delle lavoratrici alcune poi diventando mamme, tra loro troviamo mamme lavoratrici e donne che decidono di dedicarsi interamente ai figli e alla casa lasciando il lavoro. Se lasciare il lavoro nei primi anni di vita del proprio figlio o dei propri figli, può costituire una scelta d’amore utile, non lo è negli anni a seguire. Purtroppo le donne ad oggi, sono ancora considerate da molti uomini in maniera sbagliata e sono subordinate ad essi.

Divieto di lavorare

Esistono molte realtà nella società odierna. Ci sono uomini che vietano alle proprie donne di lavorare, in virtù di ciò non partecipano alle incombenze domestiche in alcun modo e talvolta, non vi partecipano neanche quando la donna è mamma e lavoratrice. Ma tutti sappiamo che le separazioni sono in netto aumento anche per questo motivo,  e spesso, si assiste al mancato versamento della quota di mantenimento che il giudice ha designato per moglie e figli.

Tu mi servi: è un hobby?

Un titolo che la dice lunga “tu mi servi: è un hobby?” per dirla nuda e cruda, una donna che si occupa dei figli e delle incombenze domestiche è al servizio 24 ore su 24 ma spesso tutto ciò, in sede di separazione, non viene riconosciuto dal proprio compagno come un vero lavoro amorevole, costante ed assolto nel tempo. Ecco perché al giorno d’oggi è opportuno che la donna mantenga i suoi spazi e la sua autonomia anche in termini mentali e non solo economici. Non si tratta di femminismo ma di razionalizzare il proprio presente e futuro in termini di sussistenza sia per se stesse che per i propri figli.

Come raggiungere l’autonomia

Non serve un lavoro a tempo pieno ma è sufficiente un lavoro che garantisca un minimo di autonomia economica e che consenta, in un secondo tempo, qualora necessario, di ampliare tale indipendenza.

In secondo luogo, è utile per una donna ed una mamma essere autonoma anche sotto molti altri punti di vista: avere l’auto e la patente, sapersi muovere almeno nel proprio territorio da sole, saper gestire le normali pratiche burocratiche di routine: bollette, tasse etc.

Una donna autonoma sarà una mamma più sicura di se in grado di gestire da sola la propria vita e quella dei propri figli. Non si tratta di scegliere tra carriera e famiglia ma tra autonomia e dipendenza.

Mamme e donne: avete la vostra automobile?

Se non avete un auto siete fregate in partenza… non ci piove! Per quanto riguarda l’automobile, facendo un sondaggio rapido è emerso che molte donne hanno la patente ma che nella maggior parte dei casi solo il proprio marito o compagno di vita,  ha l’auto di proprietà. Questo accade quando in famiglia i coniugi non possano permettersi entrambi il costo di una vettura e, generalmente, chi rimane a piedi è proprio la donna: perché?

Ecco che per fare la spesa e qualsiasi altra incombenza, la donna deve avvalersi della collaborazione del marito o, in alternativa, muoversi a piedi. Cosa non sempre possibile.

Uscire dall’isolamento

Sono molti i motivi che devono indurre una donna ad uscire dall’isolamento casalingo e rendersi autonoma anche se in maniera parziale. Si ai pannolini, alle pappe, alla scelta degli abiti e dei biscottini più buoni, si alle  coccole notturne dei propri cuccioli. Seguire i propri figli è una cosa stupenda ma si anche a noi stesse, al proprio benessere e alla propria indipendenza.

Per quanto riguarda mariti e compagni: mai dire mai! D’amore non si vive e non si muore, ma l’amore rende felici, ed è altrettanto vero che l’amore talvolta finisce o incontra ostacoli, o in altri sfortunati casi, si può perdere per cause naturali il proprio compagno. Una vita ben organizzata consentirà ad ogni donna di potercela fare anche da sola.

Donne e mamme l’autonomia rende libere! Non dimenticatelo…

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mara Mencarelli

Autrice, blogger, webeditor, freelance, amo scrivere da sempre, ma adoro anche ballare ed insegno caraibici. Ho una splendida famiglia con 3 figli. Mi appassiona l'arredamento, il giardinaggio, il fai da te, la medicina la psicologia, la cucina, la moda, lo sport, e molte altre cose di cui vi racconto e vi parlo nel mio blog. Hai una domanda da farmi o cerchi collaborazioni o pubblicità? Scrivimi! Ti risponderò quanto prima :-) Conctat me maraoya21@gmail.com

7 pensieri riguardo “Donne e mamme l’autonomia rende libere

  • ottobre 21, 2016 in 22.11
    Permalink

    Anche io penso che la libertà sia tutto e per questo tengo molto alla carriera

    Risposta
  • ottobre 22, 2016 in 22.11
    Permalink

    E soprattutto in questo momento storico in cui molti uomini hanno la presunzione di poter gestire le vite delle proprie compagne e quando non ci riescono finiscono per compiere gesti atroci.
    Ottimo articolo cara!

    Risposta
    • ottobre 23, 2016 in 22.11
      Permalink

      Infatti i “femminicidi” ne sono una testimonianza palese

      Risposta
  • ottobre 22, 2016 in 22.11
    Permalink

    come sempre articolo perfetto, in ogni sua parte…noi donne siamo multitasking e sappiamo e dobbiamo essere sempre autonome…articolo che sprona…brava!

    Risposta
    • ottobre 23, 2016 in 22.11
      Permalink

      Grazie. sono semplici riflessioni che nascono da una piacevole chiacchierata tra ex compagne di scuola

      Risposta
  • ottobre 22, 2016 in 22.11
    Permalink

    Pienamente d’accordo con te! Personalmente non saprei immaginarmi a chiedere denaro a mio marito per qualunque spesa e nemmeno a dipendere da lui per gli spostamenti. Ho sempre provveduto da sola ai miei bisogni e anche a quelli di mia figlia e la mia automobile è una mia estensione: senza ruote sarei perduta!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *