Economia circolare i progetti di Enel-Future-e riciclo e riutilizzo

economia-circolare

Economia circolare i progetti di Enel-Future-e riciclo e riutilizzo

Tutti sanno chi è ENEL ma non tutti sono al corrente del nuovo progetto Futur-E, ideato per supportare il concetto di economia circolare e per adattarlo al settore energetico. Si tratta di innovazioni che investono e coinvolgono vari settori, da quelli legati all’agraria fino a quelli di indirizzo energetico in senso stretto. Ma va spiegato cosa si intende per economia circolare o circular economy. L’economia circolare consiste sostanzialmente in nuovo modello di business e un modo diverso e nuovo di concepire sia i prodotti che i servizi. Nell’economia circolare i prodotti, e talvolta anche i vari servizi, vengono sviluppati per poter essere riutilizzati o anche semplicemente trasformati in oggetti nuovi o come nuove risorse per altri prodotti. Una sorta di riciclo creativo che dà vita al concetto di circular economy.

Economia circolare i progetti di Enel-Future-e riciclo e sostenibilità

L’economia circolare generata dai progetti è fortemente supportata e radicata anche nella consapevolezza delle risorse necessarie e richieste per produrre acqua ed energia. Com’è ovvio l’economia circolare è in forte contrasto ed opposizione con la comune economia lineare basata sul concetto dello sfruttamento immediato al quale è legato il concetto di”usa e getta”. Completamente diverso invece, quello dell’economia circolare spesso basata sul riciclo e  riutilizzo degli scarti di lavorazione, sia di origine alimentare che industriale. Questo diverso modo di concepire l’economia ed il riciclo consente di risparmiare ogni anno circa 604 miliardi di euro alle imprese. Ma visionando il video potrete chiarire ancor meglio il concetto.

Sostenibilità e riciclo la base dei progetti

Sebbene l’Unione Europea abbia creato un piano strategico basato su 7 anni (2014/2020) che prevede un graduale passaggio dall’economia lineare a quella circolare, ritengo che, ognuno di noi possa nel suo piccolo dare il suo contributo. La società sta cambiando ed il riciclo così come il recupero di prodotti di uso comune ma anche di generi alimentari può dare una spinta in più alla maturazione di una mentalità di economia circolare atta al sostentamento di una sana sostenibilità per la difesa dell’ambiente. Personalmente cerco di riciclare tutto. Gli avanzi della cucina si trasformano in piatti prelibati e non finiscono mai nella pattumiera. Allo stesso modo i prodotti di scarto della mia cucina e del giardino vengono utilizzati per il giardino stesso grazie ad u ciclo di compostaggio ottenuto in un angolo del mio giardino in una buca che occupa davvero poco spazio.  Anche la raccolta differenziata ben praticata è un’esempio semplicistico ma importantissimo di economia circolare e riciclo.

Il ruolo della Commissione Europea nell’economia circolare

La Commissione dell’Unione europea ha  approvato una serie di misure finalizzate ad aumentare  il tasso di riciclo negli Stati membri entro il 2030. In termini numerici si parla del  70% dei rifiuti urbani e fino all’80% dei rifiuti di imballaggio. Importante sapere che è sarà vietato entro il 2025, il collocamento in discarica di rifiuti riciclabili e biodegradabili, concetti che, anche nel nostro piccolo possiamo tranquillamente mettere in atto sin da subito. Molti sono i progetti che si stanno sviluppando in questo senso, sia in ambito nazionale che internazionale

Progetti che riflettono il concetto di economia circolare

  •  In agricoltura, Acqua&Sole s.r.l., (Pavia), ha avviato un percorso di modifica e naturalità dell’azienda in linea con la Politica Agricola Comunitaria.
  • Funghi Espresso è una start up Toscana che riutilizza i rifiuti, in particolare i fondi del caffè.
  • Watermelon WTR, azienda al femminile statunitense che produce succo di anguria partendo da frutti scartati dal mercato distributivo perché imperfetti. Interessante scoprire che vede come sostenitrice e socia Beyoncé.
  • Il progetto Save, siciliano, è nato per ritirare dal mercato lo scarto alimentare e trasformarlo in mangime per animali.
  • Cibi in scadenza? MyFoody,  un portale in cui venditori e acquirenti sono messi in contatto per negoziare merce sull’orlo della scadenza a prezzi scontati.
  • H&M, con il progetto “H&M Conscious” lega la moda al concetto di sostenibilità grazie a capi realizzati con fibre riciclate  da vecchi abiti.
  • Parliamo di agrumi?  Orange Fiber, diventata famosa per creare un tessuto sostenibile con gli agrumi. Il frutto diventa abito!
  • Non solo agrumi ma anche mele: ce lo dimostra Frumat in cui la materia prima utilizzata per i tessuti è un frutto comune: la mela. L’italiana Frumat  da vita alla Cartamela e alla Pellemela.
  • Sempre in ambito abbigliamento troviamo Bio Trimmings Project che ricicla  gli scarti alimentari domestici. Attraverso la lavorazione dei materiali di scarto vengono prodotti accessori per il settore fashion quali bottoni, borse, colli, maglie.
  • Garbage Lab, è una start up milanese, che dal 2009 produce borse e cinture con cartelloni pubblicitari in PVC, ma su questa linea troviamo anche molti piccoli artigiani che riciclano cialde di caffè, tappi, camere d’aria e molti altri oggetti creando nuovi articoli.
  • Altra innovazione che rispecchia i parametri dell’economa circolare è ideata da Qumilk, è una startup tedesca che trasforma e riutilizza gli scarti industriali del latte ottenendo una fibra molto simile alla lana ecologica  impiegata sia nel campo della moda che in quello medico-ospedaliero.
  • Altro esempio di economia circolare è quello che vede aderire industrie di arredamento che creano il loro angolo outlet  come ad esempio Ikea e altri brand.

Concludendo l’economia circolare è la chiave della sostenibilità e della protezione ambientale. Utile per risparmiare ma anche per salvaguardare l’ambiente in cui siamo nati e viviamo.

ENEL

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Related posts:

Comunicazione dati conducente decurtazione punti patente
Multe e codice della strada: 5 motivi per contestare una multa
Assicurazione: Genertel regala prevenzione #protectyourlife
Come richiedere gli assegni familiari: a chi spettano-moduli
Job e tecnologia Italia in crisi mancano figure specializzate
Aiuteresti un ubriaco a guidare la macchina? Candid camera - ConTe assicurazioni
Poveri in Italia in aumento dati Istat
Come riciclare un regalo o un acquisto sbagliato

6 comments on “Economia circolare i progetti di Enel-Future-e riciclo e riutilizzo”

  1. giovanna ha detto:

    Davvero un bel progetto, speriamo che abbia tanto successo per migliorare il nostro pianeta

  2. Maria Boiano ha detto:

    Un progetto davvero ottimo, sperando che dia tanti frutti

  3. Giovanna Pierucci ha detto:

    Il progetto mi sembra ottimo, sono sempre a favore del riciclo

  4. federica vincenti ha detto:

    Un bel progetto che penso avrà una funzionalità importante e ben venga se da veramente buone soluzioni.

  5. elisabetta Bertolini ha detto:

    sembra davvero super interessante sono contenta di aver letto questo post!

  6. natalia morgillo ha detto:

    Riciclo??!! Una delle parole che tanto amo!!! Finalmente un progetto che mi piace!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al blog Grazie

Get the latest posts delivered to your mailbox: