Salutiamo il 2015: usi e tradizioni del Capodanno

Tra poche ore diremo  addio al vecchio anno e saluteremo il nuovo 2012 con cibi brindisi e fuochi d'artificio.

Come ogni anno riponiamo speranze, sogni e desideri nel nuovo anno che  si presenta, sperando in un futuro migliore pieno di realizzazioni e soddisfazioni, salute affetti e quant'altro, alle volte cio' accade realmente, altre volte, invece, ci troviamo a rimpiangere il vecchio anno che se n'è andato, rimane il fatto che, bello o brutto, ogni anno arricchisce il nostro bagaglio personale e costituisce un anno in più di "vissuto". C'è chi si accinge a trascorrerlo all'insegna del divertimento con gli amici, chi preferisce festeggiare in famiglia, chi è a caccia di mete romantiche e da sogno, chi invece si tuffa nella neve dei campi da sci, qualunque sia il modo in cui si sceglie di festeggiare, l'atmosfera del Capodanno è fantastica ed unica con i suoi immancabili fuochi d'artificio.

 

Capodanno  è storicamente il primo giorno dell'anno, cade iil 1° gennaio del calendario gregoriano in uso ai fini civili in tutto il mondo, e nella larghissima maggioranza degli Stati è un giorno di festa. 

il Capodanno risale alla festa del Dio romano Giano.

Nel medioevo, molte città usavano il calendario Giuliano, inoltre in base alle varie localizzazioni geografiche il capodanno veniva festeggiato in giorni differenti.

Queste diversità locali  continuarono anche dopo l'adozione del calendario gregoriano, per lungo tempo, solo nel 1961, Papa Innocenzo XII, emendò il calendario del suo predecessore stabilendo che l'anno dovesse cominciare il 1° di gennaio. L'adozione universale del calendario gregoriano fece sì che anche la data del 1° gennaio, come inizio dell'anno, divenne  comune.

In Italia ci sono alcune tradizioni scaramantiche che consistono nel mangiare le lenticchie il 31 di Dicembre come auspicio di ricchezza, indossare biancheria intima di color rosso, gettare dalla finestra oggetti vecchi e non in uso, infine baciarsi sotto il vischio in segno di buon auspicio per la coppia.

In Unione Sovietica si usa scambiarsi regalini, mentre in Spagna si mangiano 12 chicchi di uva, uno per ogni rintocco dell'orologio, in Perù si riempiono di petardi dei fantocci realizzati in carta pesta, qualunque sia il paese, tutti gli usi e le tradizioni sono volte ad auspicare un nuovo "BUON INIZIO"…

Quindi, semplicemente auguro ai miei lettori una buona fine e un buon principio.

 

223342961_91e68e5c9d.jpg

223339881_649f1959af.jpg

Sharing is caring!

 

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.