Roma allarme attentati: l’ISIS rivendica rappresaglie e rapimenti

Attentati a Roma
Roma allarme attentati l'ISIS rivendica rappresaglie, attentati e rapimenti, attraverso un video mandato in rete tramite twitter minaccia:"rapiremo le vostre donne"… "le ridurremo in schiavitù"… "bruceremo le vostre croci" e via discorrendo, il messaggio video di ben 42 minuti (censurato), ha come portavoce Abu Mohummed Adnani, una minaccia che trova breccia nella paura della gente comune, quella che tutti i giorni per recarsi nel proprio posto di lavoro o a scuola si avvale dei mezzi pubblici e della metropolitana. Come dimenticare la strage che si verificò alcuni anni orsono, nella metropolitana londinese (7 Luglio 2005), attentato nel quale persero la vita 52 persone tra le quali una ragazza italiana, "Benedetta Ciaccia", (di Roma). Torna la paura e l'allarme terrorismo si fa sentire, anche in virtù degli avvenimenti di Agosto che hanno visto l' lSIS impossessarsi di decine di aerei nell'aeroporto di Tripoli e di Tabqua, ex roccaforte siriana, con l'intenzione di dirottarli sull'Italia.

Secondo gli esperti esiste il rischio concreto che i terroristi ISIS compiano attentati nella penisola italiana. Ma chi sono questi uomini che fanno tremare il mondo? Sono gli uomini della porta accanto, jihadisti che sorridono al vicino e che in qualsiasi momento possono colpire, europei, statunitensi, siriani, uomini che sono stati addestrati per uccidere e colpire combattendo sotto la bandiera dell'Is sia in Iraq che in Siria. Ma sono proprio quelli di origine europea e statunitense i più temuti, coloro che possono rientrare "indisturbati" nei loro paesi d'origine mettendo a segno attentati nel cuore dell'occidente.

  • Questa guerra ha segnato però un progresso, nazioni come la Siria, l'Islam e l'Usa abbiamo ripreso a comunicare tra loro riprendendo un confronto abbandonato da tempo. Timore per la città vaticana, San Pietro è allerta contro possibili attacchi e l'intelligence vigila perfezionando e controllando gli impianti di sicurezza e la vigilanza, anche se il timore più grande rimane quello degli attentati rivolti verso i civili nei luoghi popolati e transitati ogni giorno: stazioni, metropolitane luoghi in cui si svolgono grandi eventi, costituiscono dei bersagli per il terrorismo.
  • Ascoltato il parere esperto del generale Giampiero Massolo, di forte Braschi, direttore dell'Aise (Agenzia informazioni e sicurezza esterna). La questione attentati e San Pietro sarà il fulcro su cui ruoterà l'incontro ufficiale che si terrà il 30 di Settembre al Copasir del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

…"Vi promettiamo che sarà l'ultima vostra crociata. Non ci invaderete questa volta, ma vi invaderemo noi. Con la volontà di Dio, conquisteremo Roma, distruggeremo le vostre croci, ci impadroniremo delle vostre donne" dice nel video, ampiamente diffuso su twitter, al Adnani. "Uccidete i miscredenti in qualunque modo", "americani o Europei", "australiani o canadesi", "compresi i cittadini dei Paesi che entrano in una coalizione contro lo Stato islamico" e "attaccate i civili".

Tiscali notizie

Califfo Abu Bakr al Baghdadi
Califfo Abu Bakr al Baghdadi

Il Califfo minaccia Roma

Tre mesi fa, il nuovo Califfo Abu Bakr al Baghdadi, aveva minacciato Roma: "Conquisteremo Roma, la capitale del cristianesimo", perché è proprio in virtù della presenza dello Stato Vaticano in territorio romano che le rivendicazioni mirano a colpire la città capitolina, poco importa se al suo interno esiste una popolazioni mista, poco importa se i cattolici praticanti sono molti o pochi, il solo fatto di avere al proprio interno geografico, come Stato indipendente, il Vaticano, è sufficiente per scatenare l'ira del Califfo e rendere le sue minacce verosimilmente temibili. Baghdadi nel suo messaggio video chiama a raccolta tutti i mussulmani e minaccia i cristiani che non si sono convertiti. Non sono mancate le minacce rivolte verso gli Stati Uniti ai quali è stato annunciato un attentato devastante che supererà quello triste dell'11 Settembre: un mondo in guerra per un paese o per una religione un mondo in cui il valore umano si svuota di contenuto ed in cui gli uomini uccidono e vengono uccisi in virtù di un ideale, di interessi economici, di religioni o odio razziale, un mondo in cui non si può essere sicuri di girare per le strade della propria città, in cui il vivere comune e quotidiano, si mescola alla paura.

Benedetta Ciaccia – il suo fidanzato Fiaz Bhatti (Pachistano di religione Islamica)

Alleati Obama occupano una base siriana: risultato 50 soldati decapitati: sotto il video shcok in cui la crudezza delle immagini lascia disarmati…nel centro della città tra passanti e traffico cittadino abbandonati su di un marciapiede privi di vita i corpi mutilati di 50 giovani soldati, un bambino alza la testa di una delle vittime e la getta a terra…

   

Non visionare se sensibili …

Sharing is caring!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.