Roma 3
Roma 3
Premetto che ho ricevuto questa lettera da uno studente dell'università Roma3 al penultimo anno di dottorato laureatosi alla triennale di Scienze della comunicazione con ottimi voti. Il ragazzo è diabetico sin dall'età di 4 anni e in virtù di ciò, è considerato invalido ed ha diritto all'esenzione di alcune tasse universitarie, senza parlare che, per motivi di reddito e merito, ha usufruito varie volte della borsa di studio, ma a Roma 3 regna la disorganizzazione e gli abusi di potere sfiorano l'illecito. Spesso la disorganizzazione dell'università romana causa danni agli studenti che intraprendono un vero pellegrinaggio tra segreteria e sito on line dell'università, tanto da vedersi scomparire esenzioni di tasse, iscrizioni universitarie e prenotazioni di esami. La lettera è diretta e chiara e permeata da consapevolezza e disperazione, lo studente non riuscendo a sbrogliare la matassa si è rivolto alla redazione di notizie in vetrina e ci ha chiesto di pubblicare questa lettera che è stata girata anche al consiglio studentesco.

Lettera di uno studente di Roma 3

Grazie Italia, un paese dove il diritto allo studio non è più considerabile tale. Vado a prenotarmi a un esame e mi trovo una tassa sospetta che non dovrei pagare di quasi 600 euro. Dopo 4 giorni di mail del ritmo di una risposta al giorno con la segreteria studenti, dove mi rispondono sempre scocciati, che non hanno i miei documenti per l'esonero (mi danno anche della signorina e si che sono un ragazzo… pensa che competenti). Ovviamente i documenti li ho consegnati più di due mesi prima, dopo 4 ore di fila proprio in tale segreteria. Alla fine rispondo sgarbatamente e il giorno dopo, mi comunicano che devo pagare 140 euro di non si sa che di preciso. Il bollettino mi viene reso stampabile dopo quasi 3 mesi dall'avvenuta scadenza, quindi rischio 120 euro di mora. Nel frattempo le prenotazioni per i miei 3 begli esami sono ormai chiuse.

Vediamo come evolve la situazione esami a Roma 3

Evoluzione degli esami Roma 3: preventivamente ho inviato le email ai professori che devono farmi sostenere gli esami.

Una mi dice cordialmente che non ci saranno problemi, uno non mi degna di risposta e l'ultima ha la mail piena e non può ricevere messaggi. Mi presento al primo esame alle 8 di mattina, il professore si presenta con 35 minuti di ritardo e, quando gli spiego il problema, si fa una risata e mi dice che non si sfugge alle tasse!

Inizia ad interrogare, e quando "chiama una pausa" torno a chiederli come devo comportarmi. Lui, il prof, mi dice di aspettare che finiscano l'esame gli altri colleghi della magistrale. Si fanno le 13 e 30 ed il professore in questione interroga l'ultimo studente. Vado li e gli chiedo se ha concluso e posso sedermi, lui fa finta di non ricordarsi e mi fa rispiegare tutto il problema da capo (per la terza volta nella mattinata!) mi dice che deve andare in pausa pranzo a reintegrare un po' di zuccheri, e che subito dopo mi avrebbe interrogato. Mangio un panino al volo e torno in aula speranzoso, ma lui non c'è…

Dopo 40 minuti tornano gli assistenti e ricominciano a lavorare. Una si siede al posto del docente. Mi insospettisco ma aspetto… dopo 20 minuti (sono ormai le 3!) torna e prende in tutta fretta dei fogli. Lo fermo e gli chiedo se è giunto finalmente il mio turno, lui si fa una risata e mi dice di meditare per bene perché lui per 2 ore ha lezione. "Rifletta sulle azioni cattive della sua vita" aggiunge… e se ne va.

Arriva la disperazione

Sono quasi le 16 e io sto ancora qui fuori ad aspettarlo. Cosa dovrei fare? il mio diritto allo studio viene calpestato e io non ho modo di oppormi per non cadere in ritorsioni sul responso dell' esame. Tutto questo perché sono reo di avere un esonero dalle tasse per disabilità. Invece di essermi di sostegno, lo stato italiano mi calpesta come fossi una nullità. Per uno dei continui errori degli incompetenti della segreteria didattica io mi trovo a scontare una colpa della quale non mi sono macchiato, rischiando di compromettere la mia carriera e il mio futuro. Grazie Italia.

Lasciamo a voi i commenti e le conclusioni ma noi di Notizie in Vetrina vorremmo tanto pubblicare i nomi degli incompetenti in questione e soprattutto il nome "dell'astuto" professore universitario di Roma 3, poco serio e soprattutto estremamente maleducato scarsamente professionale ed empatico e male informato, ma ci è stato chiesto di non farlo almeno per il momento…

7 COMMENTS

  1. E’ veramente scandaloso e vergognoso il comportamento di questo docente; questa persona non dovrebbe proprio insegnare, è maleducato e di una cattiveria senza limiti.
    Potrebbe essere male informato ma secondo me è solo uno a cui non frega nulla degli altri… Purtroppo spesso si fanno forza della loro posizione, sanno che il coltello dalla parte del manico ce l’hanno loro… e anche se lo studente ha ragione, deve subire per non pagarla. E’ una vergogna.

    • Hai perfettamente ragione purtroppo il senso civico e l’educazione sono spesso assenti in strutture n cui la posizione sociale o semplicemente lo status che in questo caso è quello di professore e studente viene sbalzato da quello che definirei abuso di potere bello e buono ma anche una sana ignoranza rispetto alle regolamentazioni, un ìa notevole disorganizzazione amministrativa e tanta maleducazione comune e chi ne fa le spese in questo caso è uno studente per giunta invalido di fatto!!!

  2. Mi dispiace per il ragazzo che si impegna onestamente per aver un futuro dignitoso. Certa gente purtroppo non riesce proprio a capire le esigenze altrui calpestando la sua dignità.

  3. Non c’è nulla di peggio che l’arroganza a questo mondo, e il comportamento di questo ”docente” è inqualificabile, magari se aveva dinanzi il figlio di qualche mafioso andava diversamente la cosa…io segnalerei la cosa anche a quei programmi tv tipo Iene o Striscia, fanno piu effetto di quel che si pensi in Italia.

    • Sai che dici bene? Lo studente ha pubblicato la cosa anche nel comitato studentesco ed è stato contattato da un giornalista del messaggero… ora non so se deciderà di mandar avanti la questione ma io al suo posto lo farei…certi comportamenti arroganti fuori luogo ed ingiustificati andrebbero banditi una volta per tutte.

  4. Cose da matti !!! Vero che certi docenti sono un insulto per la nostra povera scuola ! Mi spiace molto per lo studente .

  5. Ciaoo!! davvero molto interessante quest’articolo, fa capire che oggi vi è sempre un alto tasso di criminalità, purtroppo oggi l’educazione è uno dei valori che si sta estinguendo sempre di più.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.