Nintendo fa marcia indietro: the binding of isaac si prepara a sbarcare su 3ds

the binding of isaac
the binding of isaac
Gli indie games stanno diventando sempre più popolari, infatti spesso tra quelli rilasciati dagli sviluppatori si nasconde una piccola perla. Nintendo ci ha fatto una sorpresa… con The Binding of Isaac di Edmund Mcmillen. Il primo rilascio del gioco era stato addirittura in flash player, e aveva ottenuto opinioni contrastanti da parte dei videogiocatori a causa dei suoi contenuti dal carattere blasfemo. Ed ecco che Nintendo ha fatto marcia indietro: the binding of isaac si prepara a sbarcare su 3ds.

Per chi non conoscesse il gioco, il piccolo Isaac è un bambino come tanti che vive con la mamma molto religiosa. Tutto va per il meglio finchè la mamma inizia a sentire la voce di Dio, che le intima di purgare i peccati del figlio, e che anzi deve sacrificarlo per salvarsi dalle fiamme dell'inferno. Isaac si ritrova così rinchiuso nudo e piangente nello stanzino della casa, in attesa che la madre compia il suo infanticidio. Fortunatamente riesce a scappare attraverso una botola nel pavimento, che lo conduce in un oscuro dungeon pieno di schifezze e orrori, che lo porterà a scontrarsi col diavolo in persona.

The binding of isaac si prepara a sbarcare su 3ds espansioni

Se prima non avevate capito il perché la critica si sia divisa, ora avete gli elementi necessari a comprendere la situazione che era venuta a crearsi. Alcuni giocatori erano rimasti scossi a tal punto da the binding of isaac da spingere Nintendo rifiutare la pubblicazione del titolo. Il tempo è passato e TBOI ha visto diverse espansioni, fino alla versione Rebirth, uscita su PS4, PC e PSvita. A prescindere se apprezziate o meno la trama del gioco, il gameplay è stto giudicato a dir poco fenomenale. Infatti impersoneremo il piccolo Isaac nel suo viaggio allegorico ed Edipico, in una serie di cunicoli stretti e ricolmi di escrementi e nauseanti mostri. La struttura è roguelike, ed ogni sessione di gioco sarà completamente diversa dalle altre. Ogni dungeon è diviso in stanze generate casualmente e con tanti elementi randomici. Isaac affronterà tante menomazioni e userà oggetti pur di aumentare la propria potenza e riuscire a sopravvivere. Inizialmente infatti avrà dalla sua parte soltanto le sue lacrime, che potrà sparare come in un dual shooter contro i suoi nemici. La mole di contenuti è enorme, boss, oggetti e tanti mostri accompagneranno il nostro Isaac per diverse centinaia di ore di Gameplay. Ovviamente la recensione non è stata fatta in virtù del lancuo del gioco, da cui ormai sono passati molti anni, ma come cornice per una notizia che farà la felicità di molti fans. A quanto pare, da un tweet ufficiale, sembra che la grande N abbia fatto marcia indietro sulle sue decisioni, e che vedremo presto gli orrori di The Binding of Isaac: rebirth, anche su 3DS di Nintendo. Al momento non è stata dichiarata la possibile data di uscita del porting, ma aspettiamo fiduciosamente aggiornamenti, per cui stay tuned su Notizie in Vetrina.

Written by Mirco Angelosante

the binding of isaac the binding of isaac the binding of isaac

the binding of isaac

      

Sharing is caring!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.