Diamante e brillante differenze, taglio, caratteristiche, valore

0
107
diamante

Le qualità di un diamante derivano dalle caratteristiche di base della pietra: purezza, dimensione ossia peso, colore, politura (caratteristica che ne evidenzia la liscezza), simmetria, peculiarità che stabiliscono il valore del diamante a livello di mercato.

E’ opportuno però fare anche una distinzione che comunemente crea molta confusione nei meno esperti ossia determinare la differenza tra diamante e brillante e conoscere le tipologia di taglio volta a valorizzare la pietra determinando anche in una certa misura, il suo valore.

Cos’ è quindi un brillante?

Non è altro che un diamante tagliato in maniera specifica che presenta ben 58 facce di cui una inferiore, 33 superiori e le rimanenti faccette laterali.

  • Tra i brillanti poi si distinguono diverse forme come quella a baguette ossia di forma rettangolare con superficie superiore piatta, quello a goccia con 71 faccette, o quella a cuore che si avvalgono di questo tipo di taglio specifico con variazioni sul tema.
  • Tra le forme sono presenti quella ovale convessa definita a cabochon, il taglio a barchetta sempre ovale chiamato a navette, quello a rosa, smeraldo, e carrè, ed infine il taglio del diamante a gradini denominato princess.
  • I tagli che si differenziano da quello a brillante rotondo di tipo standard, e da quello a cabochon vengono comunemente definiti fantasia ossia fancy.

Sia il taglio che la politura del diamante portano ad una perdita di peso della pietra grezza, per questo nella scelta della tipologia di taglio da effettuare si tiene conto anche di questo fattore e si sceglie un taglio in grado di valorizzarla perdendo il minor peso possibile, rispettandone quindi la forma originaria, nei limiti delle possibilità. Il giusto taglio, inoltre, consente di valorizzare la luminosità della pietra ed intensificare i fenomeni ottici di riflessione e rifrazione che ne caratterizzano la luminosità con essa, il suo valore e la sua bellezza.

tagli diamante

Vediamo le 5 caratteristiche di base del diamante

  • Colore
  • simmetria
  • politura
  • taglio
  • purezza
  • peso

Colore del diamante e pregio

Il colore viene determinato in base al NON COLORE una pietra con non colore viene considerata pura e rientra nella fascia più elevata D seguono le fasce di alta gioielleria E F ed infine quelle più commerciali G ed H ma il colore viene definito con fascia che parte da D fino ad arrivare a Z.

Politura taglio e simmetria del diamante

Viene determinata dalla levigatura delle pietra e dal livello di lavorazione qualitativo. La qualità della politura viene classificata in : excellent, very good, good ed infine poor o fair, ad essa è strettamente collegata la simmetria del taglio che viene considerata utilizzando gli stessi parametri: excellent per la miglior simmetria fino ad arrivare a fair. Il taglio vine catalogato in base alla perfezione ottenuta in ideale, ottimo, buono ed infine, standard.

Purezza del diamante

La purezza del diamante si esprime sempre con delle lettere, il massimo della purezza prerogativa di gioielli unici, viene definito IF seguono valori sempre levati come VVS1 e VVS2, seguono VS1 e VS2 un grado che viene utilizzato nella comune gioielleria ed infine le classi meno preziose del diamante che sono S1 e S2. Gli ultimi gradi di purezza vengono definiti in P seguendo lo stesso criterio

Peso del diamante o caratura

Il peso del diamante o caratura, determina anch’esso il valore della pietra, per questo nelle operazioni di taglio si cerca di sacrificare il minor peso è possibile del diamante. L’unità di misura che determina il peso del diamante è il carato. Il carato equivale in termini di peso a 0,02 grammi, il diametro di un diamante non è proporzionale al suo peso, ciò sarà in relazione anche allo spessore.

Consigli per l’acquisto di diamanti o gioielli con diamante

Quando acquistate un diamante od un gioiello con diamanti controllatene le caratteristiche in relazione alle dimensioni ed al prezzo e soprattutto fatevi rilasciare il certificato di autenticità nel quale sono annotate tutte le caratteristiche della pietra.

 

Foto credit http://www.diamantiamo.it/ blogdigitale.altervista.org 
Raffaellagioielli.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.