Ergastolo per Ulbricht, padre di Silk Road, il sito per spacciatori

Finalmente la corte ha espresso il suo giudizio definitivo su Ross Ulbricht, il Texano 31enne e fondatore di Silk Road. Silk Road, per chi non lo avesse mai sentito nominare, è un sito sul quale venivano venduti prodotti stupefacenti ed altre droghe illegali.

Tale sito è rimasto in piedi dal 2011 fino al 2013, anno in cui è stato chiuso dalle forze dell'ordine. Il primo Ottobre 2013 Ulbricht era sto fermato dall' FBI in una biblioteca, mentre era intento a chattare con un finto cliente (chiaramente un agente sotto copertura). Nel corso della sua breve ma intensa vita, Silk Road ha prodotto guadagni stimati di circa 1,2 miliardi di dollari.

Sentenza Silk Road

Il giudice che ha condannato Ulbricht non si è dimostrato affatto clemente, infatti ha dato al ragazzo l'ergastolo. Inoltre ha imposto un pagamento di 184 mila dollari, come risarcimento. Il Texano aveva chiesto uno sconto di pena a 20 anni, in quanto si affermava pentito di quanto aveva fatto negli anni passati. Nonostante fosse incensurato il giudice lo ha definito criminale, ed ha rifiutato le richieste della difesa.

La condanna è stata imputata per 7 capi d'accusa, tra cui traffico di droga e riciclaggio sotto forma di BitCoin. Infatti la piattaforma si avvaleva di un sistema capace di mantenere l'anonimato degli acquirenti, che pagavano sotto forma di moneta digitale. Il processo potrebbe essere un precedente da presentare come baluardo d'accusa in futuri processi di tipologia affine.

​Written By Mirco Angelosante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *