L’essere umano è un superpredatore?

Cari amici di Notizie in Vetrina, vediamo molto spesso annunci sui social di qualche esotica specie animale in via di estinzione o che si è già estinta. Annunci di questo tipo ci lasciano un lieve senso di amarezza, che si dissolve subito alla lettura di notizie di altro genere più leggero. Ma se ci soffermassimo a riflettere per qualche minuto sulle cause delle estinzioni, se ne evincerebbe che l'essere umano è un superpredatore. Infatti stando a un'indagine di alcuni ricercatori di Victoria, che hanno analizzato 2125 specie di fauna in tutto il mondo, risulta che gli uomini hanno un tasso di uccisione di altri esseri viventi superiore di 14 volte rispetto a questi ultimi. In aggiunta a questi dati va detto che in natura in tanti casi cacciatore e preda si uccidono vicendevolmente, specie se di due razze predatrici. Ciò non accade che in una esigua percentuale nelle battute di caccia degli uomini, che hanno perfezionato delle tecniche per uccidere incredibilmente sofisticate e sicure, come le armi da fuoco. Ciò spinge l'ago della bilancia in favore delle abilità predatorie umane.

Conseguenze delle attività predatorie umane

Gli uomini tendono a uccidere animali adulti, sia per necessità nutrizionali, che per sport quali la caccia o la pesca. Dato questo fattore, vien da se che eliminando soggetti adulti, ed in età riproduttiva, l'equilibrio di procreazione delle varie specie viene messo a repentaglio. Anche la spiccata attitudine al consumismo alimentare, e al controllo precario degli sprechi, tantissime uccisioni di animali sono effettuate senza necessità reale. L'insieme di tutte queste cause, potrebbe scatenare effetti devastanti sul lungo periodo all'intera catena alimentare del nostro pianeta. Infatti ciascuna specie occupa un gradino fondamentale per l'equilibrio dell'ecosistema, e la scomparsa di una singola di esse crea degli irreparabili cambiamenti a tutto il sistema che perde la propria stabilità. Probabilmente nelle centinaia di anni a venire dovranno essere prese delle serie misure cautelative verso tanti animali che rischiano l'estinzione a causa delle abilità superpredatorie dell uomo.

​Written By Mirco Angelosante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *