Scuola alle 8:00 dannosa per i bambini?

Cari amici di Notizie in Vetrina, oggi ci occupiamo di un recente dibattito scaturito presso il Center for Disease Control and Prevention statunitense, che ha visto come protagonisti i bambini ed il sonno. Infatti negli ultimi tempi il sonno dei giovani è sempre di più ridotto all'osso.

Pensate che la scuola con ingresso alle 8:00 sia dannosa per i bambini? Ebbene si, avete ragione!

Si stima che in media i ragazzi dormano all'incirca 6 ore per notte, contro le 8/9 consigliate dai medici. Questo malsano comportamento può portare a dei seri disturbi, quali acquisizione eccessiva di peso, astenia, consumi di alcool e fumo, nonchè a depressione. Un bioritmo sbagliato di questo tipo, strizza l'occhio a comportamenti errati sia da parte dei genitori che dei figli. I primi lasciano la loro prole troppo libera di decidere quando andare a dormire, mentre i secondi utilizzano apparecchiature elettroniche, come pc, tablet e smartphone in orario serale, che sono stati constatati come lesivi del riposo. Anche le condizioni di illuminazione artificiale delle stanze possono essere causa di un cattivo riposo: il bioritmo naturale impone che si dorma di notte, e i segnali luminosi vengono interpretati dal cervello come stimoli attivi, con la conseguenza che il sonno diventa spezzato e discontinuo. Pertanto il consiglio è quello di eliminare luci di ogni sorta dalla stanza, come dispositivi che sempre più spesso vengono lasciati in carica nel periodo notturno.

Provvedimenti verso gli orari scolastici

Secondo lo studio condotto, la campanella scolastica suona troppo presto. Infatti per trovarsi a scuola ed in classe alle 8:00, molte famiglie devono uscire di casa in un orario di circa 45/60 minuti precedente ad essa, a causa del traffico o della distanza dalle strutture scolastiche da raggiungere. Questo comporta chiaramente una riduzione del tempo utile fruibile per i sonno del ragazzo, che si trova poi vittima di stanchezza e disattenzione. In alcuni paesi sono già stati presi dei provvedimenti per quanto riguarda lezioni particolarmente impegnative o compiti in classe, che di norma vengono predisposti per un orario successivo alle ore 10:00. Inoltre gli studiosi sono concordi che il bioritmo di un ragazzo prossimo allo sviluppo lo rende stanco e distratto durante le prime ore del mattino, le migliori se adibite al riposo. Pertanto la scuola ideale dovrebbe cominciare dopo le 10:00, cosa ovviamente impossibile a causa di vincoli temporali e logistici con le altre attività quotidiane, ma chissà, magari in un futuro prossimo potremo vedere una rivoluzione degli orari scolastici, in virtù di uno stile di vita più sano. Intanto rimane la possibilità di controllare i ragazzi ed essere consapevoli che se la scuola con ingresso mattiniero alle 8:00 è poco produttiva e dannosa, le ore di sonno osservate dipendono dai controlli dei genitori e spesso, dalle abitudini familiari.

​Written By Mirco Angelosante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *