La Francia è in Lutto l’Europa celebra le vittime di Parigi

francia a luttoDei fatti sanguinosi hanno scosso una delle città più belle del mondo, Parigi. La capitale francese nella notte del 13 Novembre è stata presa d’assolto dai terroristi dell’ISIS. Molte le vittime che si sono trovate coinvolte nei 7 focolai terroristici che si sono verificati in vari arrondissement della città. Moltissime le vittime oltre 100 all’interno di un teatro, il Bacatlam, in cui si stava svolgendo un concerto rock, almeno una trentina di vittime all’interno di un ristorante ed altre ancora, prese di mira anche per le strade e al di fuori dello stadio parigino dove si stava svolgendo la partita Francia Germania. La cifra delle vittime sale di ora in ora in quanto molti feriti gravi sono deceduti. Attualmente la stima delle vittime si aggira, secondo l’ANSA, intorno ai 130 decessi, mentre una ragazza italiana è irrintracciabile e altri due connazionali sono stati feriti.

Su twitter militanti Isis celebrano con “#Parigiinfiamme“, un atto di crudeltà inaudita che ha messo in ginocchio la ridente Parigi e destabilizzato il mondo intero.

Anche una scolaresca di Bergamo si è trovata coinvolta nelle sparatorie che si sono svolte nelle strade parigine senza riportare feriti ma solo tanta paura. Parigi è sotto shock, la gente a paura di uscire in strada e l’onda di panico si è allargata anche nelle altre nazioni, Italia inclusa, dove verranno presi provvedimenti di sicurezza per il Giubileo, ma considerando come si muovono questi attentatori è improbabile riuscire a sventare attacchi terroristici nel suolo capitolino: Roma è in pericolo!

Cordoglio per le vittime ed i parenti, amici, conoscenti e non, lacrime per una città devastata dal dolore in prossimità delle festività natalizie. Chiuse le frontiere in entrata ed in uscita con enormi disagi e danni economici senza pari. Il turismo francese riceverà da questa tragedia, un danno di miliardi.

Nelle prossime ore si verrà informati dei provvedimenti politici e militari che la Francia e le altre nazioni europee e non, hanno intenzione di mettere in atto. Scontri razziali, una guerra non voluta dall’umanità, rivendicazioni politiche ed economiche in nome di una religione che divide, allontana uccide.

Parigi vuole la pace, il mondo intero vuole la pace ma le guerre, gli attentati e le vittime continuano ad insanguinare molti paesi. Dopo l’attentato alle torri gemelle del 2001 e a quello avvenuto nella metro londinese dove una connazionale “Benedetta Ciaccia” perse la vita, abbiamo assistito di recente all’assalto alla redazione del noto giornale parigino Charlie Hebdo ed oggi di nuovo, sangue e lacrime scorrono a Parigi.

Solidarietà!

 

 

 

Mara Mencarelli

Autrice, blogger, webeditor, freelance, amo scrivere da sempre, ma adoro anche ballare ed insegno caraibici. Ho una splendida famiglia con 3 figli. Mi appassiona l'arredamento, il giardinaggio, il fai da te, la medicina la psicologia, la cucina, la moda, lo sport, e molte altre cose di cui vi racconto e vi parlo nel mio blog. Hai una domanda da farmi o cerchi collaborazioni o pubblicità? Scrivimi! Ti risponderò quanto prima :-) Conctat me maraoya21@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *