Come scegliere e collocare i punti luce in casa

3
107

I punti luce, siano essi lampadari, lampade da tavolo, piantane e quant’altro, assolvono nell’arredamento un’importanza veramente notevole.

 

Come scegliere e collocare i punti luce in casa

 

In primo luogo, i punti luce servono a creare l’atmosfera giusta, fornendoci il giusto grado di illuminazione in relazione alla funzione specifica, sia della stanza, che dei vari punti della stanza stessa.

Infatti, contrariamente a come si faceva alcuni anni fa, oggi come oggi, si preferisce illuminare gli ambienti, avvalendosi di vari punti di illuminazione in relazione alla funzione specifica di ogni angolo, o quasi di una stessa stanza.

Per questo motivo, quando siamo in fase di lavori, e dobbiamo far fare l’impianto elettrico, dovremo già valutare la tipologia di arredo e di illuminazione che pensiamo di inserirvi,  in questo modo andremo a collocare i diversi lampadari, le eventuali aplique, le prese di corrente atte ad accogliere lumi e piantane, eventuali lampade da inserire appese al soffitto in prossimità della zona pranzo e così via.

Se nella nostra abitazione sono presenti ingressi e corridoi molto ampi  lunghi, potemmo valutare l’eventualità di utilizzare fonti di illuminazione alternative, procedendo all’allestimento di un controsoffitto in questi ambienti e dotando lo stesso di faretti da incasso. Stesso tipo di illuminazione potrà essere adottato nei bagni e nelle cabine armadio.

 

Come scegliere e collocare i punti luce in casa

 

Illuminare il soggiorno: lampadari e punti luce

 

Nel soggiorno consiglio sempre di curare molto l’illuminazione, in quanto esso costituisce la stanza maggiormente vissuta dalla famiglia nelle ore passate insieme, ed inoltre è generalmente l’ambiente deputato ad accogliere gli ospiti, dotato spesso di angolo salotto e angolo pranzo, verrà fornito d’ illuminazione diverse a seconda dell’area in uso.

Il tavolo da pranzo necessita di un’ottima illuminazione, mentre la zona soggiorno si potrà avvalere di luce diffusa, alternata ad un illuminazione tenue proveniente da lumi da tavolo, piantane regolabili  o spot da parte, utilizzabili nel caso in cui ci si voglia concedere qualche ora di relax sul nostro divano.

Personalmente ritengo che ogni ambiente, inclusa la camera da letto e la camera dei ragazzi, debba avvalersi sempre di forme alternative da alternare e differenti gradi d’ illuminazione.

I ragazzi avranno necessità di avere momenti di relax passati in penombra ad ascoltare magari la loro musica preferita, così come di poter avere fonti di illuminazioni impeccabili nei momenti di gioco o di studio.

Ogni ambiente deva avere, dal punto di vista dell’illuminazione, il massimo comfort in ogni situazione possibile ed immaginabile, questo discorso vale per gli arredi delle case, ma anche per i posti di lavoro, gli esercizi commerciali, o le attività ricreative da svolgere all’interno e all’esterno delle case.

 

 

L’illuminazione in cucina

 

Per quel che concerne la cucina, anche questa zona richiede fonti di luce diverse, andrà illuminato l’ambiente intero, e provvisti di luce accessoria i banchi di lavoro ed il piano cottura, in modo tale da rendere le operazioni di lavoro, in tale ambienti, più agevoli possibile.

La stanza da bagno potrà essere allestita di lampadario, plafoniera e faretti con un’accortezza particolare per quel che concerne i punti luce presenti intorno allo specchio.L‘illuminazione dello specchio del bagno dovrà rispondere a requisiti e parametri tecnici particolari.

Infine nel predisporre prese e allacci per lampade, ricordate di pianificare i punti luce esterni presenti su balconi, porte d’ingresso, rampe di garage, rampe di scale sia interne che esterne ed eventuali segnapasso da inserire qualora necessari in prossimità di camminamenti o cancelli.

Per le illuminazioni da esterni potrete avvalervi di comodo dispositivo crepuscolare, disponete dei punti luce nelle zone di passaggio o in tutti i posti in cui pensate di poter svolgere una qualche attività, ad esempio nella zona barbeque predispone lampioni e attacchi per la corrente.

Infine ricordate che nelle stanze, potrete far montare dal vostro elettricista di fiducia degli interruttori specifici dotati di regolazione dell’intensità luminosa, ricordando che la fiunzionalità e l’atmosfera giusta iniziano dalle luci adottate.

Ti potrebbe interessare

Lampade e lampadari 10 modi per arredare con l’illuminazione

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.