L’Italia non ha mai perso contro la Germania in partite ufficiali, una tradizione che sembra  ripetersi storicamente .Tra Europei e Mondiali, le due squadre si sono affrontate ben 7 volte il risultato segnala all’attivo  4 vittorie degli Azzurri e 3 pareggi.

Ecco l’elenco delle partite: 0-0 nella fase a girone dei Mondiali in Cile del ’62, 4-3 nella storica semifinale dei Mondiali in Messico nel ’70, ancora 0-0 nella seconda fase a gironi ai Mondiali in Argentina del ’78, 3-1 nella memorabile finale dei Mondiali in Spagna dell’82, 1-1 nel girone dell’Europeo in Germania dell’88, 0-0 nella fase a gironi all’Europeo inglese del ’96 ed infine, ancora ben stampata nella mente dei tifosi, e difficilmente dimenticabile, la semifinale dei Mondiali del 2006 in Germania, vinta dall’Italia per 2-0 sofferta fina alla fine e vita  ai tempi supplementari. La Germania punta alla vittoria e al riscatto nel tentativo di” sfatare una tradizione” a cui i giocatori sembrano non credere.

Il tecnico della nazionale afferma  «Gli italiani hanno avuto quattro giorni per recuperare, credo siano abbastanza. Sono nella forma migliore per esprimere il loro potenziale».

Catturanazionale.PNG

 

 

 Due nazionali costruite per giocare all’attacco, che presentano ottimi elementi  nella zona nevralgica del campo, e allo stesso tempo possono vantare un solido reparto difensivo: Neuer, Lahm, Hummels e Schweinsteiger da una parte e Buffon, Barzagli, Marchisio e De Rossi dall’altra.

Una differenza netta da considerare: la Germania ha chiuso il girone a punteggio pieno grazie ad una potenza offensiva da far invidia a chiunque: sin qui sono state ben 9 le reti siglate dai tedeschi (delle quali tre dalla punta Gomez), contro le 4 degli Azzurri. Ma va anche detto che l’Italia ha incontrato avversari ben più agguerriti e di indubbio talento.

Domani ci attende lo “scontro” Italia – Germania, il gioco dei tedeschi è sempre stato esente da delicatezze, si sa giocano pesanti,  il risultato ci confermerà se la tradizione anche questa volta manterrà fede al passato.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.