I sogni secondo il Talmud “testo sacro ebraico”e il Vecchio Testamento

10
403
I sogni secondo il Talmud "testo sacro ebraico"e il Vecchio Testamento

 

L’oniromanzia si sviluppò in modo diverso tra le varie popolazioni sin dai tempi più antichi, e assunse un significato fortemente religioso in popoli con religione monoteistiche, come l’ebraica e l’islamica.

 

I sogni secondo il Talmud “testo sacro ebraico”e il Vecchio Testamento

 

La nascita delle religioni monoteistiche diede una vera e propria svolta all’interpretazione dei sogni. Sia nella Bibbia che nel testo ebraico Talmud, si attribuisce ai sogni una interpretazione di origine divina, secondo la quale Dio stesso attraverso i sogni invia dei veri e propri messaggi. Secondo il Talmud la grande difficoltà che si incontra nell’interpretare i contenuti onirici, è quella di identificare i sogni profetici da quelli che in realtà non lo sono affatto.

 

I sogni secondo il Talmud “testo sacro ebraico”e il Vecchio Testamento

 

Interpretazione dei sogni e vecchio Testamento

 

L’interpretazione dei sogni nel talmud è basata sostanzialmente sul Vecchio testamento in cui il linguaggio stesso assume spesso caratteristiche evocative e simboliche, esattamente come i sogni. Secondo il Talmud i messaggi divini che pervengono dai sogni, sono riservati solo ai credenti. Nel Vecchio testamento Dio invia spesso dei messaggi tramite i sogni, lo stesso Giuseppe, grazie all’ispirazione divina era in grado di interpretarne il significato.

Dopo una serie di peripezie Giuseppe finì nelle carceri del faraone il quale una notte sognò sette vacche grasse divorate da sette vacche magre e sette spighe di grano floride e rigogliose inghiottite da sette spighe scarne; Giuseppe, fu chiamato dal faraone ad interpretare il sogno ed egli preannunciò sette anni di d abbondanza ai quali sarebbero seguiti sette anni di carestia.

Sia la Bibbia che il Talmud esortavano ad identificare con molta attenzione i sogni profetici, in quanto il linguaggio dei sogni, spesso misterioso poteva trarre in inganno, nonostante ciò l’oniromanzia era diffusissima.

Anche a Giuseppe e Maria, apparvero gli angeli in sogno ad annunciargli la nascita di Gesù prima, e la persecuzione di Erode poi, in effetti  se ci pensiamo, i testi sacri sono ricchi di avvenimenti legati al mondo onirico e ai messaggi divini.

 

 

 

10 COMMENTS

  1. Da Giobbe a Giuseppe e poi nel Nuovo Testamento, tante volte il sogno ha avuto un ruolo predittivo. Che brutto però, sapere prima quel che capiterà 😉

     
    • Si è sicuramente brutto ma ci si deve convivere…fortunatamente non tutte le predilezioni sono negative e talvolta possono scongiurare dei problemi…tramite la premonizione si può talvolta
      “cambiare” il decorso di un evento o intervenire u esso…per il resto è un grosso peso. anche a me capita (nemmeno troppo raramente) sia da dormiente che da sveglia…

       
    • Si lo è però ritengo che in noi ci sia una guida spirituale che ci può aiutare e comprendere…una sensazione che emrge dal profono e che generalmente è giusta

       
  2. Visto il mio interesse per l’Antico testamento e il popolo ebraico in generale l’ho letto proprio volentieri

     

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.