Lo sport ha un effetto benefico sul corpo e sulla mente, alcuni sport estremi inducono una produzione elevata di endorfine ma allo stesso tempo possono creare stress. Tutti gli sport se vissuti nel rispetto delle norme di sicurezza sono benefici e migliorano la qualità della vita. Tra essi troviamo gli sport aerei come il parapendio ed il deltaplano.

 

Sport in volo: Parpendio e Deltaplano
Sport in volo: Parpendio e Deltaplano

 

Sport in volo: Parpendio e Deltaplano

 

Il parapendio, così come il deltaplano sono due sport di volo che si avvalgono di strumenti che consentono di volare librandosi in cielo. Ambedue stanno riscuotendo un notevole successo e attraverso la vela, si è arrivato anche allo sci acquatico, un nobile connubio sportivo che vede paracadute e sci uniti insieme per un entusiasmante sport. Ma parliamo di parapendio. Esistono molte scuole posizionate in zone strategiche in cui il terreno ed i venti consentono ottimi lanci. Se non siete disponibili a studi e rischi potrete avvalervi di ottimi maestri che, grazie ad un bel biposto, vi consentiranno di godere dell’esperienza del volo senza preparazione particolare, mentre se vorrete diventare degli esperti parapendisti, dovete avvalervi di scuole serie e tecniche di volo.

Il peso massimo della sacca adottata per il parapendio è di circa 10 chili, considerate però, che i biposto hanno una vela molto più grande rispetto ai monoposto. Il vento necessario a gonfiare la vela e favorire il decollo, dovrà essere maggiore per il biposto e bisognerà far attenzione alle raffiche che tenderanno a spostare la vela orientandovi talvolta, verso il precipizio che serve da decollo (a seconda della zona di decollo), senza averla gonfiata completamente. Per questo motivo le partenze con il biposto sono più pericolose e vanno fatte da maestri espertissimi. Indubbiamente l’aliante ed il deltaplano richiedono una maggior preparazione ma ciò non toglie che, anche il parapendio, necessità di adeguate conoscenze dello strumento e della zona, nonché dei venti presenti. Cambi di vento, raffiche, vuoti d’aria possono giocare brutti scherzi ad un novellino quindi iniziate volando in zone tranquille e poco rischiose dal punto di vista sia strutturale del terreno che dei venti. Meglio privilegiare terreni in cui sia possibile la corsa e lo stacco per gradi a piccole radure che si aprono nel vuoto come la nota vetta di Norma che si trova in provincia di Latina, meta ambita di molti appassionati di parapendio e deltaplano.

Parapendio - Biposto - Struttura parapendio

Parapendio – Biposto –

Sport in volo: Parpendio e Deltaplano

Parapendio e deltaplano: fase di atterraggio e pericoli

Molto importante la fase di atterraggio del parapendio nella quale sarebbe opportuno porsi con il vento frontale e mai contrario. Le frenate e le virate si avvalgono di opportuni freni destro per virare a sinistra e viceversa, è possibile virare senza l’ausilio dei freni ma ciò richiede maggior abilità da parte del conducente del parapendio.

Rilasciando completamente i freni, il veicolo raggiunge la massima velocità aerea.

Durante l’atterraggio si effettueranno manovre di avvicinamento al terreno e opportune frenate stabilizzanti utilizzando due formule di base:. atterraggio a C o atterraggio a 8.

Librarsi in volo come gli uccelli: emozione da deltaplano e parapendio!

 

 

Video sul parpendio in volo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.