Festival dell’oriente Roma: Cina-Giappone-Marocco-Indonesia-India-Vietnam

9ae6d154adaf072a3d9b7bbff2f2bd55

Molti i paesi che anche quest’anno hanno portato la loro cultura al festival dell’oriente tra stand gastronomici e culturali, ritrovati di bellezza, creme, profumi, beauty di ogni genere, abbigliamento e monili, libri e strumenti musicali, piccoli mobili ed accessori orientali di vario genere. I paesi partecipanti che hanno esposto i loro prodotti e la loro cultura sono stati moltissimi: Cina, Giappone, Marocco, Indonesia, India, Vietnam, Tunisia, Tibet, Malesia, Mongolia, Thailandia, Sri Lanka.

L’area dedicata al festival dell’ oriente di Roma è passata da 20.000 metri degli anni precedenti ha ben 30.000 con oltre 150 stand ed un affluenza che si è totalmente triplicata toccando i 18.000 visitatori. I palchi sui quali si susseguono le esibizioni sono attivi dalle 10:30 del mattino, fino alla sera (22:30) 4 palchi e ben 400 show.

Noi della redazione di di Notizie in vetrina ci siamo recati sul posto per ammirare il festival dell’oriente in prima persona e, con sorpresa, abbiamo goduto di un piacevole ed indimenticabile pomeriggio ricco di folklore, cultura e tradizione.

Festival dell’oriente: tra beauty gastronomia e spettacoli, tanta tradizione e divertimento

Il festival dell’oriente dopo i successi degli anni precedenti, si rinnova con la nuova edizione del 2015 che lo vedrà attivo ne giorni di 24, 25, 26 Aprile, per poi ripetersi il 30 Aprile il 1° Maggio ed infine il 2 ed il 3 Maggio. Tanta tradizione e divertimento accolgono i visitatori nei 3 padiglioni dedicati al festival dell’oriente, tra beuty, gastronomia, bazar, arti marziali, spettacoli e molto altro. La fiera si svolge negli stessi edifici che accolgono ogni anno un altro importante evento quello del Romics e dei fumetti alla fiera di Roma vicino al noto centro commerciale Parco Leonardo di Roma.

I padiglioni che ospitano gli stand gastronomici insieme ai palchi per gli spettacoli e gli espositori di ogni paese citato, sono stati 3. Gli spettacoli si susseguono incalzanti ricchi di colori ed emozioni, portano con se il fascino di culture diverse, armoniose nelle musiche e nello stile di danza. Mostre fotografiche, cerimonie tradizionali, arti marziali, stand gastronomici, bazar e spettacoli folklorici si susseguono nei tre spazi dedicati regalando momenti di divertimento e un pizzico di magia.​

 I tre padiglioni del festival dell’oriente

  • I padiglioni sono numerati rispettivamente come 7, 8 e 9 differenti tra loro per il contenuto interno diviso per collocazione geografica e culturale.
  • Nel padiglione 7 festival dell’oriente molti stand dedicati al benessere, presente la tenda Mongolia con ambientazione molto caratteristica, il ristorante Thai, il bazar orientale, e quello vegetariano, ottimo per i cultori di questa stile di vita e alimentazione. Presente inoltre un interessante sala conferenze. Si potranno sperimentare anche in modo gratuito, decine di terapie tradizionali dedicate al settore benessere: terapie olistiche, yoga, discipline bionaturali, meditazione, theta healing, area ayurvedica. Sicuramente molto interessante lo spazio dedicato al vegan, al reiki, (terapie curative energetiche), lo spazio per chi vuole usufruire di massaggi, ed ancora, ci kung, tai chi chuan, shiatsu, tuina, rebirthing, integrazione posturale, ed infine bio musica.
  • Nel padiglione 8 invece troverete diversi ristornati indonesiani, indiani, cinesi e vietnamiti, inclusi stand di artigianato ed abbigliamento, uno stand dedicato all’arte dei bonsai e vari stand che offrono articoli provenienti da Giappone, cina ed India. Contemporaneamente è possibile vedere le esibizioni di arti marziali che si svolgono sui due grandi tatami posti lateralmente al palco del padiglione 8.
  • Infine, troviamo il padiglione 9 del festival dell’oriente dedicato allo Sri Lanka, alla Mongolia e al Tibet. Anche qui spazi folklorici e spettacoli si dividono con stand gastronomici bazar e tanti oggetti di artigianato locale e abbigliamento.

Info e prezzi festival dell’oriente

Un successo, quello del festival dell’oriente di Roma che tende ad aumentare in maniera esponenziale di anno in anno, una ricchezza culturale e conoscitiva. Cultura e tradizione dell’enorme continente asiatico, molteplici le attrazioni messe a disposizione del vasto pubblico che vi affluisce ogni giorno.

I prezzi d’ingresso alla fiera sono medi, il costo del biglietto a persona è di 10 euro per gli adulti e ridotto per i bambini, mentre le aree parcheggio a disposizione sono molteplici e consentono di parcheggiare senza troppi problemi. Gli ingressi sono collocati sia nell’area Nord della fiera che all’aria Est.

Orario apertura 10:30 22:30

prezzi biglietto 10 euro

pagina facebook festival dell’oriente

      

Mara Mencarelli

Autrice, blogger, webeditor, freelance, amo scrivere da sempre, ma adoro anche ballare ed insegno caraibici. Ho una splendida famiglia con 3 figli. Mi appassiona l'arredamento, il giardinaggio, il fai da te, la medicina la psicologia, la cucina, la moda, lo sport, e molte altre cose di cui vi racconto e vi parlo nel mio blog. Hai una domanda da farmi o cerchi collaborazioni o pubblicità? Scrivimi! Ti risponderò quanto prima :-) Conctat me maraoya21@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *