lucky_iron_fish_0Cari amici di Notizie in Vetrina, se vi dicessimo che basta far bollire per una 10ina di minuti un manufatto a forma di pesce di ferro nell’acqua dei vostri cibi per curare l’anemia, probabilmente rivolgereste la vostra attenzione ad un altro blog più affidabile. E invece è tutto vero. Non si tratta di un rito di purificazione medievale, ne tanto meno di un nuovo espediente di Vanna Marchi, ma di una invenzione scientifica, patrocinata dal signor Christopher Charles, noto medico danese. Il costo di un Lucky iron fish si attesta attorno ai 20 dollari, ed ha una durata di molti anni.

Come funziona il Lucky iron fish

L’anemia colpisce circa 2 miliardi di persone nel mondo, tra donne nel periodo mestruale e le popolazioni del terzo mondo. Lucky iron fish si propone come una terapia senza controindicazioni, di valenza scientificamente provata, e di fruizione estremamente semplice ed economica. Basta lasciare bollire in acqua il fantomatico pesce per 10 minuti e successivamente cuocere gli alimenti che preferiamo. Infine va aggiunto un pò di limone, prodotto conosciuto per incentivare l’assorbimento del ferro da parte del sangue. Approssimativamente un pasto al giorno cucinato in questo modo può apportare fino al 75% del fabbisogno alimentare di ferro quotidiano. Ovviamente non ci sarà nessuna contaminazione del sapore delle vostre pietanze, ed i risultati sono garantiti già dai primi mesi.

​Written By Mirco Angelosante

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.