Acque meteoriche e raccolta acqua piovana, sistema green fai da te

0
Acque meteoriche e raccolta acqua piovana, sistema green fai da te
Acque meteoriche e raccolta acqua piovana, sistema green fai da te

Rincari e bollette in aumento? Proviamo a risparmiare un po’ almeno nell’impianto di irrigazione di giardini e terrazzi. Un metodo semplice fai da te che consente di raccogliere l’acqua piovana e riutilizzarla per irrigare i vasi del balcone, l’orto, od anche un bel giardino.

I metodi sono svariati alcuni davvero semplici e spartani, altri più complessi qualora si decida non solo di raccoglierla ma anche di convogliarla e pomparla in spazi ampi.

Acque meteoriche e raccolta acqua piovana

Sia in estate che in inverno, si assiste alle precipitazione piovose. Le quantità ed i periodi di pioggia sono mutevoli e influenzate dai cambi climatici. In alcuni regioni l’estate è particolarmente calda, spesso si assiste a periodi prolungati di siccità che costringono a razionare l’acqua.

A seconda delle dimensioni del giardino, o del tipo di abitazione che si possiede, si potranno mettere in atto sistemi di raccolta di acqua piovana più o meno impegnativi che hanno tutti in comune però il concetto del risparmio energetico e l’avvio di un piccolo progetto green che vi aiuterà a diventare eco frindliy. Avete mai pensato di raccogliere l’acqua piovana? Si? Vediamo come fare!

La pioggia fa bene alle piante sai il perché?

Oltre ad essere un sistema green la raccolta e l’irrigazione con acqua piovana fa bene alle piante. Questo perché dopo la pioggia esse estraggono l’anidride carbonica dalla soluzione che si rivela acquosa e acida. In questo modo le piante ottengono una dose di energia non indifferente che stimola la loro crescita.

Inoltre, nell’acqua piovana raccolta vi possono essere residui di azoto disciolto che dona alle piante delle utili molecole per la loro crescita rigogliosa. Ecco perché la pioggia fa bene alle piante e l’uso dell’acqua piovane oltre ad essere green rinvigorisce piante e giardino.

Raccolta acqua piovana, sistema green fai da te
Raccolta acqua piovana, sistema green fai da te

Raccolta acqua piovana, sistema green fai da te

L’acqua piovana che cade sui tetti o sui balconi viene convogliata da tubi di raccolta e diretta alla fogna attraverso i tombini delle acque bianche. Per poter raccogliere l’acqua occorre immagazzinarla. A tal proposito è necessario munirsi di un contenitore, sia esso un barile, una cisterna o una semplice ghirba da tot litri. Ne esistono diversi in commercio.

Il metodo più semplice in uso per la raccolta dell’acqua piovana prevede l’installazione di una cisterna (botte) nel proprio giardino, posizionandolo sotto ad una grondaia. In questo modo la pioggia finirà direttamente all’interno della botte e sarà stoccata, pronta per essere riutilizzata per irrigare.

Sarà necessario fornire il contenitore di tubo di entrata, rubinetto per l’irrigazione ed eventuale foro di “troppo pieno” che convoglierà l’acqua in eccesso alle canaline di scolo esistenti. In questo modo, si potrà raccogliere l’acqua piovana fino al riempimento del contenitore / cisterna di cui doteremo il piccolo impianto di raccolta piovana fai da te.

Botte per raccolta acqua
Botte per raccolta acqua

Sistema di raccolta acque meteoriche e pompaggio

Ovviamente, se si decide di usufruire di un sistema di raccolta delle acque meteoriche ad ampio raggio, e si decide di irrigarvi una superficie ampia come giardini ed orti, sarà opportuno procedere all’installazione di una pompa che potrà aiutarvi nel processo di irrigazione.

Normalmente, con una piccola cisterna, si procede ad irrigare manualmente munendosi di innaffiatoio e buona volontà ma, per superfici di una certa grandezza, è bene rendere sia la raccolta che l’irrigazione automatica e supportata da pompe di spinta e irrigatori.

Lo sfruttamento delle acque meteoriche e la raccolta acqua piovana, attraverso un sistema green fai da te, può dunque limitarsi ad un piccolo balcone dotato di una contenitori di raccolta di pochi litri, fino ad interessare giardini di un certo livello, orti e persino campi.

Progetti green che stanno prendendo piede sempre più proprio a salvaguarda dell’ambiente e a tutela dell’intero pianeta e delle generazioni future che lo abiteranno. Il riciclo i progetti di economia circolare, l’uso di fonti di energie alternative, possono essere d’aiuto all’intero sistema.

Previous articleCome vestirsi se si hanno i fianchi stretti? Trucchi e consigli
Next articleLa regina N°5. Il romanzo di Coco Chanel 
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.