Blogger: in nome della “solidarietà” uniamoci per Luigi “3 anni”

 

                                                 Blogger uniamoci in nome della solidarietà!

Sul blog di una amica blogger ho letto un articolo che parlava di un bimbo affetto da una grave malattia, la cui famiglia versa in grave situazione economica si chiedeva un supporto di solidarietà tra blog in modo da diffondere, la notizia in rete in modo veloce ed efficace.
Luigi, è un bambino di soli tre anni residente a San Ferdinando di Puglia, un bambino come tanti, ma a differenza di tanti bambini fortunati, Il  piccolo Luigi è affetto da una grave malattia che non gli permette di condurre una vita normale, di andare a scuola come tutti, di giocare nel parco come i bimbi della sua età, ed ha bisogno di continue e costanti cure costosissime.

La malattia di Luigi : Ittiosi Congenita

LA sua malattia consiste in una proliferazione eccessiva della pelle ( ipercheratosi), che conseguentemente si screpola fino a spaccarsi diventa anelastica e forma uno strado dannoso intorno agli occhi e alla bocca impedendone nelle normali funzioni, queste problematiche vengono ovviate in parte, con applicazioni ripetute di  creme specifiche più volte al giorno, l’articolazione di gambe e braccia è limitata ed è molto cagionevole di salute, per cui esce soltanto per fare i controlli di routine questa malattia, se pur rara insorge sin dalla gestazione si chiama “ittiosi congenita o fetale” conosciuta anche come malattia di Arlecchino, molto dolorosa e con esito spesso infausto, difficilmente i bambini affetti da questa patologia sopravvivono a lungo, rari sono i casi che raggiungono l’età adulta.

 

Il caso di Luigi è esploso come l’ennesimo caso di malasanità,  la famiglia del piccolo si è sentita dire dalla Asl, che le medicine necessarie alla cura del piccolo non erano più disponibili, per cui avrebbero dovuto provvedere loro.

La notizia ha destato molto scalpore, si è messa in moto una catena di solidarietà in aiuto della famiglia, anche i media si sono dati da fare per chiedere l’intervento da parte delle istituzioni e il ripristino dell’erogazione delle medicine necessarie  per curare il piccolo. Dopo breve tempo, la distribuzione delle medicine è ripresa con ritmi normali, ma purtroppo questo è soltanto uno dei problemi di questa famiglia.

I genitori  del piccolo Luigi,  versano in gravi condizioni economiche, vivono in una casa in affitto che a breve dovranno lasciare  avendo ricevuto  due intimidazioni determinate dalla loro insolvenza.

il piccolo dovrebbe essere sottoposto a una serie di interventi chirurgici per poter migliorare i movimenti degli arti e per poter acquisire la mobilita facciale necessaria per favorirne il linguaggio, attualmente il bimbo non può parlare, inoltre necessita  di un paio di occhiali specifici che i genitori non sono i economicamente in grado di  acquistare.

Numerose richieste sono giunte, al Presidente Vendola, affinchè venga assegnata una casa popolare alla famiglia del piccolo, mentre continua la meravigliosa catena di solidarietà che per ora sta aiutando, i genitori, a prendersi cura del piccolo Luigi.
Quando ho letto questa notizia, ho “intuito” il dolore e il dramma di questa famiglia: “sapere che tuo figlio ha bisogno di cure e non avere le possibilità economiche per far fronte alle spese necessarie deve essere terribile, disarmante, insopportabile”.
Quindi come tanti altri blogger (uomini e donne) ho ritenuto, nel mio piccolo di voler contribuire alla causa di Luigi… Per cui vi chiedo:

Scriviamo tutti un post come questo e divulghiamolo in rete, qualcuno dovrà ascoltarci. Personalmente invierò questo post  al presidente Nichi Vendola, chi volesse fare altrettanto il profilo twitter del presidente è:

@NichiVendola l’hashtag #vendolaunacasaperluigi

Se decidete di offrire un contributo economico andate su questo link

Se decidete di partecipare, postate i link del vostro articolo, mi farebbe piacere leggerli.

Sharing is caring!

 

8 Commenti

  1. Grazie Mara per aver colto il mio appello. Pensi tu poi a copiare tra i miei commenti eventuali altri post relativi a questa iniziativa? Mi piacerebbe averli tutti per raggrupparli in un unico post
    per divulgarlo in seguito. Grazie mille,

    Serena

     
  2. Non capisco perché non mi pubblica il commento…ci riprovo.
    Grazie per aver aderito all’iniziativa, per cortesia vorrei che i link fossero copiati anche tra i miei commenti perché come puoi vedere li sto riunendo in un unico post per divulgarli poi tutti
    insiem. Grazie,

    Serena

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.