Bomboniere, piccoli doni per ricordare: “storia e tradizione”

Si avvicina la primavera e con essa il periodo delle cerimonie: comunioni, cresime, matrimoni, anche se, almeno per ciò che concerne matrimoni e battesimi, così come le cerimonie di laurea si verificano anche in altri periodi dell’anno, fermo restando che la bella stagione rimane la preferita per festeggiare cerimonie di ogni tipo.

 

Bomboniere, piccoli doni per ricordare: "storia e tradizione"
Bomboniere, piccoli doni per ricordare: “storia e tradizione”

Bomboniere, piccoli doni per ricordare: “storia e tradizione”

La bomboniera costituisce un dono simbolico per ricordare degli attimi indimenticabili che faranno parte per sempre della nostra vita. La bomboniera, di qualunque genere  e valore commerciale essa sia, costituisce un ringraziamento simbolico ed un ricordo che viene donato agli invitati, piccoli contenitori che  sin dall’antichità venivano utilizzati per racchiudere regalini. I Fenici li costruivano in vetro, i Cinesi in porcellana, mentre gli Assiri in peltro.

Bomboniere furono costruite in pietra dura, cuoio, legno intagliato, oro, rame, zinco, ottone, ceramica, cristallo , argento e madreperla, talvolta lussuose altre volte più semplici, comunque ricche di magia realizzate nelle forme più svariate come ad esempio una ballerina in pasta di mollica e maizena realizzata con il fai da te ocme la rosa sottostante.

 

 

bomboniera fai da te

 

La bomboniera moderna nasce alla fine del 1700.  

Da quel momento,in ogni epoca,  cultura e regione, ha prodotto  il proprio stile.

Si costruiscono bomboniere con la tecnica dell’origami, con  la pasta di sale,  il decoupage   su coccio o scatoline,   lo Stencil.    Se possedete estro e talento artistico, buona fantasia e prezioso tempo, potete realizzare da soli le vostre bomboniere, scegliendo, tra le tecniche elencate, quella che vi sembra più adatta alle vostre capacità ed esigenze, in alternativa potrete acquistare degli oggetti graziosi e confezionare da sole sacchettini o scatoline preformate.

Tra alcuni degli oggetti diversi dal solito realizzati in ceramica artistica troviamo anche folletti, fatine , marionette e giostrine,  realizzati in modo artigianale.

 

  • Occasioni da festeggiare e colori dei confetti

 

 

Nascita (battesimo)  confetti rosa eo azzurri

  • Comunione   confetti bianchi o dorati
  •  Cresima  confetti bianchi– Fidanzamento   confetti verdi– Matrimonio   confetti bianchi-18° anno di età   confetti in tinte  pastello– Laurea    confetti rossi
    • 1 anno  nozze di cotone  rosa
    • 2 anni     nozze di carta   celeste
    • 3 anni   nozze di cuoio   ecru4 anni nozze di legno   
    • 5 anni   nozze di seta fucsia

    6 anni  nozze di ferro o  zucchero

    7 anni  nozze di lana o rame

    8 anni  nozze di stagno

    9 anni  nozze di ceramica

    10 anni nozze di ottone o latta

    11 anni nozze di acciaio

    12 anni nozze di lino

    13 anni nozze di pizzo

    14 anni nozze di avorio

  • 15 anni nozze di porgellana beige20 anni nozze di cristallo luce25 anni nozze d’argento argento30 anni nozze di perle mare35  anni nozze di zaffiro o corallo bleu

    40 anni nozze di smeraldo verde

    45  anni nozze di rubino rosso

    50 anni nozze d’oro oro

    55 anni  nozze d’avorio avorio

    60 anni nozze di diamante  bianco

     

       Laurea

    Generalmente per la laurea i confetti sono confezionati in un sacchetto con il colore della facoltà frequentata:

    – Architettuta e ingegneria: nero 

  • Economia e commercio: giallo- 
  • Leggeblue.
  • Lettere: bianco
  • Pedagogia: rosa
  • Lingue: lilla
  • Scienze e biologia.verde.

 

Idee per bomboniere fai da te

Ecco alcune idee per realizzare semplici ed economiche bomboniere fai da te.

Dei fiori secchi raccolti in piccoli bouquet possono dar vita a semplici e graziose bomboniere; allo stesso tempo con dei piccoli vasi realizzati in ceramica o coccio, passamaneria e fiori secchi si realizzano, con semplicità ed estrema facilità delle bomboniere molto belle.

Altra idea? Prendete una grande foglia finta o vera di ninfea o di ortensia, una foglia che sia grande e cuoriforme. Inseritevi all’interno dei piccoli fiori secchi o finti,  unitevi un sacchetto che racchiuda dei confetti magari 3  a forma di fiore, legate il tutto con la rafia e simulate dunque, una calla con il suo contenuto… la bomboniera è pronta.  Per le bomboniere fai da te consultate questo articolo dove troverete una la ricetta per realizzare la  > > pasta di maizena e mollica.. Sacchetti di stoffa, pizzo od altro, sono di facile realizzazione.

 

Sharing is caring!

 

10 Commenti

  1. monica c.

    quanti anniversari di matrimonio da festeggiare! alcuni non li avevo proprio mai sentiti… gli oggetti realizzati con la pasta di maizena e la mollica sono veramente fantastici…

     
    1. notizie in vetrina

      Be per essere sincera alcuni vengono poco festeggiati e per questo sono poco conosciuti, ma chi confeziona bomboniere di mestiere, li conosce. Alcuni sono molto belli direi.

      Grazie! i lavori in maizena e mollica li ho realizzati io per fare bomboniere.

       
  2. Laura

    No, qui da noi adesso è un macello, hanno 8 anni ma potranno farla il prossimo anno, quello dopo, oppure il successivo facendo il sabato la Cresima e la domenica la Comunione.
    Non ti dico, noi genitori non sappiamo più cosa fare…

     
    1. notizie in vetrina

      ma anche da noi non credere…la grande valeria, le ha fatte tutte e due ma i maschietti che sono più piccoli 14 e 16 hanno fatto la comunione e basta….ho rinunciato, tra sport scuola
      catechismo la domenica a messa alle 9 non ce la facevo… la domenica è l’unico giorno che possiamo dormire…e con la scuola di ballo il sabato sra si fa sempre tardi anche oltre le
      3…elasticità zero … o li portavo alla messa delle 9 o li tormantavano…ho lasciato perdere la faranno da grandi se vogliono

       
  3. Laura

    Ti capisco, io al momento ce la faccio ma poi si vedrà. La prossima settimana iniziano il catechismo in settimana per fare la prima confessione; considera che escono da scuola alle 16.20 e alle
    16.45 devono essere a catechismo fino alle 18.15… e sono sempre piene di compiti. In pratica non hanno mai tempo di giocare o fare altro. Vediamo. Che scocciatura però… Alla faccia
    dell’infanzia.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.