Piante talee e propagazione

1
236

La talea è una parte di un vegetale utilizzato per la propagazione della pianta. Le talee vanno poste  in condizioni climatiche idonee tali da far emettere  nuove radici e generare una pianta. La talea è definita propagazione agamica in quanto la piantina che si ottiene da essa è del tutto  simile  alla pianta madre da cui è stata prelevata.

Piante talee e propagazione talee legnose … con simpatico insetto

Piante talee e propagazione: legnose, erbacee fogliari

Le talee si suddividono principalmente in legnose ed erbacee a seconda del tipo di materiale di propagazione che viene reciso ed utilizzato. Le talee legnose sono di più difficile radicazione, mentre quelle erbacee  ottenute da germogli, foglie e separazione dei cespi, vengono attuate con maggior successo. Per le tale legnose possono essere utilizzati apposito ormoni radicanti reperibili nelle agricole che ne favoriscono la radicazione, si utilizzano ad esempio per le piante di rose.

 

Talee da germogli

 

Le talee da germogli sono comunemente utilizzate per riprodurre numerose piante d’appartamento o da fiore (begonie, violette,  piante grasse, photos Anturium ecc. si preleva all’apice un getto vigoroso (begonie) con 3 o 4  nodi, e si tolgono le foglie immergendo almeno due nodi in acqua, dai due nodi si sviluppano le radichette. Anche in questo caso si possono adottare soluzioni liquide contenenti ormoni.

Una volta generate le radichette si interra la talea  in giardino o  in vaso utilizzando terriccio soffice e neutro. Mantenere il substrato umido o coprire con fogli trasparenti in modo da generare il ristagno di umidità e favorire la radicazione, scoprendo ogni 2 o 3 giorni per evitare l’insorgenza di muffe e marciumi.

Talee da foglia

Le talee da foglia  si utilizzano per begoniette, viole, ficus, papiro, ecc. Si preleva una foglia dalla pianta e si elimina il picciolo, la si incide lungo le nervature e si colloca la foglia in orizzontale sul terriccio. Dalle incisioni si formeranno le radichette  e le nuove foglie. Successivamente le piante provviste di 3 o 4 foglioline andranno trapiantate in vasi.

Molte  piante da fiore, come ad esempio le primule, si possono moltiplicare  separando  le piantine nuove dal cespo principale, in questo caso le piantine andranno trapiantate ed invasate direttamente in vasi di circa 10 cm di diametro e terriccio soffice.

Piante talee e propagazione temperatura e luce ideale

La temperatura e la luce ed il grado di umidità rivestono un ruolo molto importante nelle tecniche di propagazione e riproduzione per talea.

Le temperature ottimali  per uno sviluppo regolare variano dai 16 C° ai 24 C°, in caso di  abbassamento brusco delle temperature riporre le talee e le nuove piantine al chiuso e al riparo.

*

1 COMMENT

  1. Una volta una talea di foglia mi ha dato soddisfazione (con una piantina striminzita, non ricordo neppure il nome). E’ stato l’unico caso 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.