Bologna cosa vedere e fare in due giorni

0
Bologna dall'alto
Bologna cosa vedere e fare in due giorni

Bologna, è raggiungibile in aereo, treno, o magari attraverso un bel viaggio organizzato in pulman o nel caso più comune, in automobile. Nella bella stagione si può anche pensare, se si è appassionati di bike di visitare l’Emilia Romagna in bici e raggiungere Bologna con questo mezzo ecologico a due ruote.

Ma, qualunque sia il mezzo di locomozione adottato, vediamo cosa vedere e fare a Bologna in due giorni di permanenza, che diciamocelo, non sono moltissimi, ma possono anche bastare ad assaporare le bellezze di questa città.

Bologna
Bologna

Bologna cosa vedere: le bellezze da non perdere

Bologna è un capoluogo molto bello d’Italia una cittadina abbastanza piccola da poter essere visitata in due giorni senza grandi problemi, ne stress da viaggio. Bologna ha radici storiche molto antiche, racchiuse tra le sue mura e il so passato.

La città della Musica così dichiarata dall’Unesco nel 2006 è anche Capitale Europea della Cultura del 2000 è una delle mete turistiche italiane tra le più apprezzate degli ultimi anni. Ma vediamo quali sono i luoghi da visitare se si organizza un viaggio a Bologna partendo dalla piazza principale: Piazza Maggiore.

  1. Fontana di Nettuno e piazza Maggiore
  2. Biblioteca Sala Borsa
  3. Basilica di San Petronio

Piazza maggiore la fontana di Nettuno e la Basilica di San Petronio

A Bologna il primo luogo da visitare è sicuramente la Piazza principale: a Piazza Maggiore avrete la possibilità di visitare diverse strutture interessanti in quanto la piazza ospita oltre alla Fontana di Nettuno, una delle più visitate a Bologna dai turisti, per la sua bellezza ed unicità.

Nella piazza si trova anche la basilica di San Petronio la quinta basilica più grande al mondo, in stile gotico originata nel 1390. Oltre alla Basilica, vi sono altre chiese importanti da visitare a Bologna ma in Piazza Santo Stefano si trova il famoso complesso delle 7 chiese, dalla Basilica omonima (di Santo Stefano) alla Basilica del Sepolcro la chiesa di Martyrium, la Chiesa di San Vitale e S. Agricola, la Chiesa del Crocifisso, il Cortile di Pilato ed il Chiostro Medioevale insieme al Museo di Santo Stefano.

Ma sempre nella piazza Maggiore di Bologna si trova anche il Palazzo Comunale con la Biblioteca Sala Borsa fornitissima nella quale si trovano anche diversi reperti archeologici di varie civiltà antiche.

Le due torri di Bologna: Torre degli Asinelli e Torre Garisenda

Chi non ha sentito parlare della Torre degli Asinelli di Bologna? In effetti, è innegabile che le due torri bolognesi sono una vera attrazione turistica. Collocate nel punto di ingresso di quella che fu la vecchia via Emilia. Le torri sono realizzate in muratura e svolgevano funzioni militari di osservatorio avvistamento e difesa inoltre, come molte torri e case torri costruite nell’epoca medioevale in Italia rappresentavano il prestigio delle famiglie che le edificarono. I nomi delle due torri sono:

Torre degli Asinelli e Torre Garisenda, furono costruite tra il 1109 ed il 1119. Per salire in cima alla torre degli Asinelli, alta 97,20 metri di devono percorrere 498 scalini.

Bologna le due torri
Bologna le due torri

Bologna musei

Uno dei musei più belli di Bologna è il Museo di Arte Contemporanea Mambo che ospita nei suoi 9500 metri quadri opere di sperimentazione e cultura visiva ripercorrendo, con la sua mostra permanente l’arte che va dalla metà del novecento ad oggi.

Al suo interno ospita anche mostre temporanee. Consigliabile anche una visita alla Pinacoteca che ospita opere importanti di artisti come Guido Reni, Giotto e Guercino; non da meno il palazzo dell’Archiginnasio, antica Università che oggi ospita la Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio.

Shopping a Bologna: vie principali

Molte le strade bolognesi in cui fare shopping, ma sicuramente una delle vie più importanti in tal senso è Via dell’Indipendenza. Sotto i portici e per la strada sono numerosi i negozi in cui fare ottimi acquisti e , al tempo stesso, ammirare palazzi e i monumenti come ad esempio il Teatro Arena del Sole, la statua di Garibaldi e la Cattedrale di San Pietro.

Ma oltre a Via dell’Indipendenza, a Bologna esiste un’area geografica delimitata chiamata il quadrilatero che comprende le vie principali dello shopping e va da Via Rizzoli a Via D’Azzeglio che rappresenta una delle vie più chic di Bologna infine, via Farini e Via Castiglione.

Bologna e Emilia Romagna in bici

L’Emilia Romagna in bici è abbastanza impegnativa perché le varie zone presentano dei panorami geografici molto vari che includono le montagne dell’Appennino e la pianura padana, monti e pianure dunque collegati tra loro da vari percorsi da fare in bike. Girare la città in bici però può rivelarsi utile e alternativo.

Spesso, quando si viaggia in bici, tendono a prevalere gli itinerari a lunga percorrenza, ma ci si può spostare anche seguendo itinerari a raggio corto includendovi una visita a Bologna. Per approfondire l’argomento del cicloturismo in Emilia Romagna vi consigliamo di consultare il sito specifico Bike Italia dove troverete informazioni dettagliate e itinerari molto interessanti per organizzare in viaggio in cicloturismo in Emilia Romagna.

Dove dormire a Bologna

Certo, avrete necessità di trovare un posto in cui dormire. Magari, se siete in bici, state affrontando un viaggio all’insegna dell’ecosostenibilità e dello sport e al tempo stesso non avete voglia di spendere molto. In questo caso un albergo di lusso, di cui Bologna è super dotata, non farà al caso vostro.

Quindi, vi consigliamo di alloggiare in uno dei numerosi B&B di Bologna come ad esempio il B&b Hotel Bologna situato a Castel Maggiore a 10 minuti dalla zona fieristica della città, un punto strategico dunque per soggiornare.

Bologna viaggi organizzati

Se l’intraprendenza non è per voi, potete sempre affidarvi ai numerosi viaggi organizzati che vi guideranno nella città bolognese passo passo, organizzando tutto dal cosa vedere a cosa fare a Bologna, incluso il pernotto e spesso anche i pranzi e le cene.

I viaggi organizzati sono perfetti per coloro che non hanno spirito intraprendente e voglia o capacità di organizzare ogni dettaglio di un viaggio o di una gita, e preferiscono dunque, lasciarsi guidare da enti e organizzatori che si occupano di questo.

Vi abbiamo preparato un itinerario su Bologna cosa vedere e fare in due giorni, ma se di giorni a disposizione ne avete di più, vi consiglio di leggere questa guida: A spasso per bologna cosa vedere e fare in città.

Previous articleFriggitrice dietetica Turbo Cecofry 4D Cecotec 8 funzioni per cucinare
Next articleRicette con friggitrice ad aria: verdure, carne, dolci
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.