Bonsai di Podocarpo descrizione, coltivazione, potatura e legatura

Bonsai di Podocarpo descrizione, coltivazione, potatura e legatura
Bonsai di Podocarpo descrizione, coltivazione, potatura e legatura

Le specie da bonsai sono molteplici e tra esse troviamo il PodocarpoPodocarpus macrophylla” un albero di origini orientali che proviene da Cina e Giappone dove trova ampio utilizzo proprio nella realizzazione di piccoli alberi bonsai anche in virtù della sua crescita ad andamento lento. Genere Podocarpus, famiglia delle Podocarpaceae. Per quanto riguarda la cura del Podocarpo bonsai va detto che è poco impegnativa, è sufficiente collocarlo in posizione luminosa, tenerlo umido e vegeta bene. Ma scopriamo come coltivare il Podocarpo bonsai.

Bonsai di Podocarpo descrizione

Il Podocarpo è una conifera a portamento eretto e rami orizzontali con foglie verdi che si presentano riunite a mazzetto. E’ un albero che si comporta un po’ come il nostro Tasso, infatti non presenta particolari difficoltà nella coltivazione.

Tuttavia, è una specie che in inverno va protetta. Se viene collocato in una zona molto luminosa, durante la stagione fredda, lo si può considerare tranquillamente come un bonsai da interno. (Quali sono i bonsai da interno?).

Fiori e frutti Podocarpo

La fioritura del Podocarpo avviene tra i mesi di maggio e giugno. Trattandosi di piante dioiche, i fiori maschi ed i fiori femmina nascono su piante diverse. Per cui se si vuole che l’alberello fruttifichi è necessario avere un bonsai maschio e un bonsai femmina posti vicino.

Podocarpo bonsai stile

Questi alberi in miniatura di podocarpo possono essere coltivati e formati in vari stili di bonsai in base alla tipologia di pianta. In questo caso specifico, gli stili da mettere in atto a proprio gusto sono: quello informale ed eretto, lo stile bonsai eretto formale inclinato, sia a tronchi multipli che a tronco singolo.

Il podocarpo è adatto alla coltivazione di bonsai di dimensione piccole ma anche grandi, ciò dipende da come lo si alleva e dalle dimensioni del vaso.

Bonsai di Podocarpo coltivazione: esposizione, annaffiatura e concimazione

Si tratta di un bonsai da esterno / interno che vive bene anche in casa nel periodo freddo, ma anche tutto l’anno, (caso raro tra le conifere), questo, purché si rispettino le esigenze in termini di luminosità ed umidità ambientale.

Bonsai di Podocarpo esposizione

Il Podocarpo, così come accade per molte altre conifere, ama posizione soleggiata o la mezz’ombra.

Bonsai di Podocarpo annaffiatura

In estate le irrigazione del Podocarpo devono essere più frequenti, mentre in inverno meno ricche; l’umidità che riceve la pianta deve essere costante, ma senza eccessi.

Bonsai di Podocarpo concimazione

Le concimazioni di questo tipo di conifera dovranno avvenire ogni due mesi nel periodo invernale, (non spoglia e vegeta sempre), mentre ogni 15 giorni, in primavera ed estate.

Bonsai di Podocarpo: rinvaso, potature, legatura e moltiplicazione

Bonsai di Podocarpo rinvaso

I rinvasi dei bonsai di Podocarpo andranno effettuati ogni 2 o 3 anni per le piante giovani avendo cura di potare leggermente le radici. Piante più adulte potranno essere rinvasate anche ogni 4 o 5 anni.

Bonsai di Podocarpo potature

La chioma va mantenuta ben compatta e dunque i nuovi germogli andranno cimati riducendoli alla metà circa, in modo tale da riuscire a formare una chioma fitta. Applicare pasta cicatrizzante sulle ferite da taglio.

Bonsai di Podocarpo legatura

Il podocarpo è come altre conifere, un sempreverde. Motivo per cui le legature si possono attuare in ogni periodo dell’anno sui rami, mentre nel periodo invernale sui nuovi germogli. Utilizzare il filo anodizzato marrone per i rami giovani, mentre andrà bene il filo di rame per i rami più vecchi.

Bonsai di Podocarpo moltiplicazione

La riproduzione del bonsai di podocarpo può avvenire per seme o per talea come in altri bonsai. A tal proposito potrebbe essere utile leggere l’articolo dedicato: Come ottenere un bonsai da talea.

Bonsai di Podocarpo parassiti e malattie

  • PARASSITI – Il Podocarpo è un albero molto resistente in natura, ma può essere soggetta all’attacco di parassiti come la cocciniglia dal tipo cotonosa a quella d San Josè.
  • Le cocciniglie sono insetti che succhiano la linfa delle piante danneggiandole. In genere si riconoscono con facilità, in quanto risultano ricoperte da uno scudetto ceroso bianco o di altro colore. Sono difficili da debellare.
  • MALATTIE – Il Podocarpo è una conifera e dunque è soggetta alle stesse malattie a cui sono esposti i bonsai di pino.

Bonsai di Podocarpo curiosità

Il Podocarpo in oriente viene chiamato il Pino dei Buddisti Molto frequente trovarlo nelle regioni fredde di Pechino e Shanghai. L’albero di Podocarpo, se posto in piena terra può raggiungere i venti metri di altezza. In natura esistono circa 100 specie di Podocarpacee.

Previous articleL’uso dei mobili e degli elementi acustici per migliorare l’abitabilità degli ambienti domestici
Next articleMacramè tenda romantica fai da te o a metraggio? Prezzi, tipologie e come usarla