Casa Batlló di Antoni Gaudì restaurata

5
384
Casa Batlló restaurata
Casa Batlló di Antoni Gaudì restaurata

La Casa Batllò restaurata recupera la sua originaria bellezza.  Si tratta di un’ opera d’arte attribuita ad Antoni Gaudì, architetto spagnolo a cui si devono molte opere architettoniche, incluso parco Guell. Casa Batlló si trova a Barcellona al civico 43 del Passeig de Gràcia ed stata dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’ UNESCO nel 2005. Un restauro ardito e scrupoloso che ha ridato vita all’originario splendore d’arte Catalana che Casa Battló rappresentata in tutta la sua pienezza.

La storia di Casa Batlló

Casa Batlló era un modesto palazzo edificato nel 1875 che un borghese, Josep Battló decise di affidare a Gaudì per un completo restyling su progetto di Emilio Sala Cortès. La struttura originaria era di forma rettangolare e caratterizzata da spazi stretti sviluppati in lunghezza: una sfida per l’artista. Gaudì completò le operazioni di restauro nel 1907 dando nuova vita e un nuovo aspetto a casa Batlló, oggi meta di molti turisti. Sviluppato verticalmente, caratterizzato da un tetto a squame che simula il dorso di un’animale, forse empiricamente il geco, o comunque un rettile, il palazzo assimila in se un’insieme di materiali, scelte decorative e colori, tipiche dell’arte gaudiana.

Il restauro antico dell’edificio rivoluzionò completamente la facciata anteriore (principale) e diede vita a due piani superiori operando anche un ampliamento del cortile centrale. Il primo piano denominato “piano nobile” fu destinato ad abitazione della famiglia Batlló, mentre, nei restanti 4 piani furono sviluppati degli appartamenti destinati ad uso affitto. Tutt’ora i piani superiori sono affittati da facoltosi inquilini.

Nel corso della storia l’edificio ha avuto necessità di ulteriori restauri, l’ultimo avvenuto nel 2001, ed ora, a meno di vent’anni, si assiste ad un restauro di Casa Batlló interno ed esterno che recupera la bellezza totale della facciata, ottenuto grazie all’allestimento di una lunga passerella sospesa di 30 metri, che ha consentito ai visitatori di poter ammirare da vicino i dettali e le finiture. Anche il restauro del piano inferiore, un tempo destinato alle scuderie, ha accolto i visitatori e soddisfatto la loro curiosità.

restauro di Casa Batlló
Facciata: restauro di Casa Batlló

Casa Batlló dopo il restauro 2019

Molti esperti hanno contribuito nella valutazione del restauro e nella scelta delle modalità. L’edificio non è mai stata chiuso al pubblico malgrado le operazioni abbiano interessato tutto l’edificio, e in particolar modo la facciata ed il piano nobile con i suoi 450 metri quadri. Si è trattato di un restauro complesso che coinvolgeva la struttura e materiali antichi di varia tipologia, tra essi, la ceramica, il legno, stucchi antichi e vernici, pietra, vetro e ferro. Una ristrutturazione sia volumetrica che cromatica, complessa ed articolata, compiuta in tempo record.

Alcuni dettagli

Gli stucchi sono costituiti da due strati, il primo di calce e sabbia, il seconda di calce e polvere di marmo fine. Ricavare le colorazioni originarie è stata un’impresa difficile e delicata. Così come il ridar vita alla facciata anteriore annerita e deteriorata dal tempo e dallo smog. La pianificazione dei lavori è durata 2 anni, mentre il restauro si è protratto per 3 mesi ad opera di professionisti ed esperti che hanno cercato di rispettare le strutture ed i colori originari.

Vetro utilizzato a pezzi come mosaico
Vetro utilizzato a pezzi come mosaico

Tra i materiali che decorano la facciata vi è il vetro utilizzato a pezzi come mosaico (trencad). I pezzi sono stati puliti e sostituito dove mancanti o rotti. Uno spettacolo di luce e colori che varia colore a seconda della luce del sole e del giorno. Nella galleria invece, i bordi che delimitano il vetro piombato sono stati placcati con oro.

 

 

Si tratta di un restauro complesso di uno struttura artisticamente elegante e complessa, ricca di materiali e colori diversi. Dunque ora Casa Batlló, come si vede dal video, regala ai turisti una visione diversa, nuova ed emozionante, in cui ogni piccolo dettaglio è stato riportato agli antichi splendori, così come giustamente meritava un’opera d’arte di questo livello artistico.

Casa Batlló orari e ticket

A restauro avvenuto Casa Batlló merita una visita ancora più di prima, anche per poterne apprezzare, oltre alla ritrovata bellezza, l’opera certosina e minuziosa dei restauratori. L’ orario d’ingresso è tutti i giorni dalle 9:00 alle 21:00.

La visita dura circa un’ ora ed è possibile scegliere varie modalità di visita a prezzi differenti, tra esse “La visita teatrale”, “La visita semplice a Casa Batlló“, “L’accesso privilegiato” senza fila, o “le Notti Magiche” per vivere la bellezza artistica della casa e la sua suggestione.

Per le visite diverse, e  per chi vorrà condividere il restauro sarà possibile dialogare con i restauratori pronti ad esaudire la curiosità dei turisti che dovranno accedere alla casa con un biglietto speciale che prevede l’ingresso alle 8:30 del costo di 35 euro anziché 25.

I biglietti sono acquistabili  sul sito ufficiale casa Batlló.

5 COMMENTS

  1. Non l’avevo vista dopo la restaurazione, è meravigliosa! Devo assolutamente organizzare una nuova visita per ammirare la casa con i colori piu’ brillanti!

  2. Sono stata a Barcellona molti anni fa e sono rimasta rapida dal parco Guell; è stato veramente un grande artista Gaudì

  3. Sto pianificando un tour in Spagna e non mancherò sicuramente di visitare questa meraviglia a Barcellona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.