I cannabinoidi costituiscono il cuore della pianta di cannabis e possiedono in parte, tantissime proprietà benefiche per l’organismo umano. Principalmente questa pianta è costituita dal THC (tetraidrocannabinolo) e dal CBD (cannabidiolo). Nel primo caso il THC produce effetti psicotropi con conseguenze anche dannose per l’organismo, ma se la pianta viene privata di
questo elemento, le sue proprietà diventano esclusivamente benefiche e offrono tantissimi vantaggi, in questo caso è il CBD a fare la differenza.

Che cos’è il CBD

Il CBD è la parte buona della pianta di marijuana, conosciuto anche con il termine di cannabidiolo, non presenta effetti psicoattivi (come il THC) e possiede numerose proprietà benefiche per l’organismo umano, per questo motivo sono state legalizzate le creme e gli oli all’estratto di CBD e sono rimedi molto utili per diversi problemi di stress, muscolari, insonnia, problemi alla pelle e altre patologie. Quando il CBD è il cannabinoide prevalente nella pianta di cannabis, può essere utilizzato come sostanza curativa o prodotto alimentare grazie alla classificazione dell’Unione Europea, perché non presenta la componente psicotropa.

Pianta di Cannabis

Quali sono le proprietà benefiche del CBD per l’organismo umano?

Una delle proprietà benefiche più evidenti del CBD è l’azione rilassante che questa sostanza ha sui muscoli del corpo, da cui derivano di conseguenza anche altri numerosi effetti benefici anti stress. Il CBD è anche in grado di ridurre gli effetti negativi del THC, può essere definito come il suo principale antagonista, per questo sta avendo molto successo ed è contenuto in alimenti, oli e creme per risolvere vari problemi.

Il cannabidiolo non solo è un potentissimo analgesico, ma è anche un ottimo antinfiammatorio e antitumorale, in grado di combattere e limitare pesantemente la progressione e l’avanzamento dei tumori al seno, colon, cervello e prostata. Grazie ai suoi effetti distensivi e rilassanti è anche un ottimo antidepressivo e ansiolitico, in grado di ridurre notevolmente gli
effetti dello stress psico – fisico.


Una delle sue proprietà più interessanti, è sicuramente la riduzione del vomito e della nausea, infatti il CBD è anche un eccellente antiemetico, non solo, può aiutare a combattere la schizofrenia e le allucinazioni, grazie ai suoi benefici anti psicotici. Sono proprio le sue proprietà distensive e rilassanti a rendere il cannabidiolo un valido aiuto per chi soffre di
insonnia
e ha difficoltà a dormire.

Un altro vantaggio che il CBD è in grado di offrire è una valida cura per i problemi alla pelle, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie. Il suo estratto contiene acidi grassi omega 3, 6 e 9, per questo è in grado di garantire alla pelle che presenta problemi, un effetto antiossidante e antinfiammatorio dovuto all’acido linoleico presente in questa sostanza estratta dalla cannabis.

Somministrazione e modalità di utilizzo

Le modalità di utilizzo e assunzione sono diverse a seconda del problema che il soggetto vuole curare. Il CBD può essere assunto in gocce o come crema, grazie alla sua versatilità è anche un ottimo alimento per condire le pietanze, per i più golosi è disponibile anche in dolci o barrette di cioccolato.

6 COMMENTS

  1. Ho avuto modo di confrontarmi con un’azienda che vende prodotti a base di questo ingrediente che mi ha spiegato bene come funziona e in effetti in questi ultimi anni si sta rivalutando molto l’utilizzo di queste sostanze che qualche anno fa erano considerate solo sotto gli aspetti negativi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.