Lo stress colpisce prevalentemente chi è sottoposto a situazioni che è incapace di affrontare, combattere o risolvere. A lungo andare, uno stato di stress intenso può provocare variazioni ormonali che influiscono sullo stato di salute mentale e fisico.

Stress: come combatterlo

Se è vero che un certo stato di stress, nella vita è produttivo e indurci ad essere maggiormente attivi, (sport, competizioni, esami), è necessario non superare la soglia di sopportazione che è fortemente individuale e influenzata da diversi fattori.

I cambiamenti in genere, provocano un forte stato di stress,  un lutto, dispiaceri, un trasloco, una separazione coniugale o la fine di un importante rapporto affettivo, il cambio del posto di lavoro, tutte situazioni che contribuiscono a creare uno stato di stress più o meno intenso.

Alcuni individui riescono a convivere con un certo stato di stress, nonostante ciò sollecitazioni continue e prolungate nel tempo nuocciono alla salute.

Come il cervello percepisce lo stress

Il nostro cervello percepisce lo stress come uno stato di emergenza, e attraverso dei neurotrasmettitori chimici, invia segnali di allarme, i quali scatenano la produzione di ormoni che hanno la funzione di allertare il corpo preparandolo alle difficoltà, questi meccanismi di  difesa, innati nel genere umano, causano l’accelerazione del battito cardiaco, tensione muscolare, disturbi digestivi tradotti in cattiva digestione dispepsia e gastrite, comune è anche l’insorgenza di cefalea, lombalgia e ipertensione.

A lungo andare questo stato di “allerta” comporta un impoverimento della riserva di ormoni antistress che causa una diminuzione delle difese immunitarie.

Sintomi

I sintomi comuni dovuti ad un eccessivo e prolungato periodo di stress sono insonnia, variazioni dell’appetito (aumento o diminuzione), scarsa voglia di vivere, irritabilità, attacchi di panico o ansia, tachicardia, impotenza, scatti di ira incontrollati, nei bambini enuresi notturna, rifiuto di socializzare. Occorre individuare le cause delle stress, esaminarle e tentare di ridurle.

Rimedi

I rimedi per combattere lo stress, sono prima di tutto di ordine selettivo e da individuare, nel senso che è necessario individuarne le cause e cercare di rimuoverle. Selezionare le priorità effettive, eliminare le problematiche, dando spazio solo a ciò che è veramente importante, ritagliare del tempo per noi dedicandoci ad un hobby, praticare uno sport ed esercizi fisici. Combattere tutte le situazioni, lavorative, sociali od affettive che ci causano malessere.

Risulta molto utile praticare la musicoterapia, la danza terapia, lo yoga, la meditazione il t’ai chi ch’uan, l’equitazione, il training autogeno e l’ipnoterapia.

E’ consigliabile effettuare pasti regolari cercando di migliorare la propria alimentazione eliminando caffeina, nicotina alcol e aumentando il consumo di frutta e verdura fresca.

Attenzione, lo stress non va sottovalutato, infatti, quando è di livello medio alto, e persiste per lunghi periodi, si ha un 50 % di probabilità di incorrere in una malattia nell’anno successivo.

4 COMMENTS

  1. […] Il cannabidiolo non solo è un potentissimo analgesico, ma è anche un ottimo antinfiammatorio e antitumorale, in grado di combattere e limitare pesantemente la progressione e l’avanzamento dei tumori al seno, colon, cervello e prostata. Grazie ai suoi effetti distensivi e rilassanti è anche un ottimo antidepressivo e ansiolitico, in grado di ridurre notevolmente glieffetti dello stress psico – fisico. […]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.