Elaborazione del lutto
Elaborazione del lutto

L’elaborazione di un lutto richiede tempi di recupero diversi

L’iter burocratico da effettuare può risultare, talvolta, come un modo per occupare i pensieri e costringerci a non pensare o, al contrario inficiare ancor di più sulla situazione contingente. Tutto nel lutto e nell’elaborare il lutto è molto soggettivo, e dipende dal legame che si ha con il defunto, e dal modo in cui è avvenuto il trapasso. 

Come elaborare un lutto

Lutto elaborazione: processo di rielaborazione necessario per ritornare a vivere serenamente. L’elaborazione del dolore che colpisce un soggetto quando avviene una perdita affettiva può durare alcuni mesi e talvolta anche degli anni. L’indole umana però è auto protettiva e, anche in questo caso doloroso, tende a voler uscire dalla spirale del dolore.

Nel processo di elaborazione del dolore legato alla persona cara che si è persa, può essere d’aiuto vivere il dolore pienamente.  Lo stress e la mancanza saranno inevitabili per chiunque, ma la ripresa dipende anche da come ci si pone.

Come vivere il dolore

Rabbia, senso di vuoto, tristezza e talvolta anche senso di colpa, fanno parte del normale processo che accompagna una perdita. Vivere il dolore con lacrime, presenza al funerale, e pratiche burocratiche, incluso l’ultimo saluto visivo del defunto, sono fasi che aiutano a scaricare la rabbia e a prendere consapevolezza.

Rimane comunque il dolore, ed un profondo senso di vuoto che, solo il tempo e situazioni contingenti che si creano nel tempo, possono colmare lentamente, restituendo un certo equilibrio nella propria vita. Ovviamente il dolore e il senso di vuoto sono tanto più forti quanto è importante il legame che ci unisce al defunto. 

Iter burocratico a seguito di decesso

In alcune persone sbrigare l’iter burocratico e il funerale può aiutare ad accelerare la fase di consapevolezza e condurre a quella di risoluzione del lutto, (due fasi che aiutano ad elaborare lutto). Al di la del dolore, che sarà comunque presente, e del senso di disorientamento, è necessario compiere materialmente la denuncia di morte e organizzare il funerale.

Onoranze funebri

A tal proposito ci si può rivolgere a dei servizi di onoranze funebri presenti nelle varie città, come onoranze funebri a Milano,  se si è di Milano; o in alternativa rivolgersi a una pubblica assistenza. Chiamare contestualmente il medico curante e un servizio di pompe funebri è la soluzione migliore e più corretta in caso di decesso

Fisco e burocrazia

In un secondo tempo, sarà necessario preoccuparsi dell’IMPS, della successione, eventuale testamento se presente, detrazione degli oneri fiscali del funerale (Irpef), eventuali assicurazioni, abbonamenti, fondi pensione, automobili, utenze domestiche e tutto ciò che era legato fiscalmente al deceduto (inclusa IMU TASI su immobili e abbonamento RAI). Per esplicare tutto ci si può affidare ad un notaio e ad un Patronato

Elaborazione lutto: 4 fasi principali

Elaborazione lutto: 4 fasi principali
Elaborazione lutto: 4 fasi principali

Secondo la psicologia moderna le fasi del lutto che conducono alla rielaborazione dello stesso, possono essere riassunte principalmente in quattro fasi che attraversano i seguenti stadi:

  1.  Shock e impossibilità di accettare il lutto (specie se avviene in maniera traumatica o inaspettata).
  2. Consapevolezza della perdita (cordoglio acuto), associata a tristezza perdita della voglia di svolgere le normali attività, depressione, inappetenza e insonnia.
  3. Risoluzione del lutto e ripresa delle normali attività quotidiane, ma presenza ancora di dolore e stati depressivi.
  4. Riorganizzazione: questa fase si verifica in modo più o meno completo ed organizzato, comprende l’accettazione della perdita e una riorganizzazione della propria vita. A tal scopo è necessario giungere all’accettazione della perdita come definitiva, e avere la capacità psichica di riuscire ad accettare il dolore. 
cimitero, lutto iter burocratico
Elaborazione del lutto adulti e iter burocratico

Come affrontare un lutto

La prima fase importante di elaborazione lutto è sicuramente l’accettazione e la consapevolezza. Il distacco e la mancanza saranno inevitabili, sia nell’immediato che nel tempo, ma ciò non toglie che se si cerca di tornare, prima possibile, ad una vita normale, creandosi nuovi interessi svolgendo una attiva vita sociale, e lavorativa, il recupero psicologico potrà beneficiarne. In alcuni casi un aiuto psicologico può costituire una valida soluzione, specie se il lutto coinvolge la propria famiglia in modo diretto, e se si soffre di ansia e depressione.

Conclusioni

Abbiamo visto come si elabora un lutto, come avviene l’elaborazione del lutto fase per fase; come affrontare un lutto step by step ed infine, i tempi tecnici medi necessari per riuscire a trovare un nuovo equilibrio nella propria vita. Molto, ovviamente, è dipendente, come visto, anche dal tipo di lutto e dal legame che sia aveva con il defunto. Quel che è certo è che il dolore e la mancanza rimangono anche per lungo tempo, ma si deve cercare sempre e comunque di tornare a vivere.

2 COMMENTS

  1. molto difficile poter elaborare un lutto per me e’ un dolore che ti rimane dentro per sempre e ti cambia molto

  2. Ciao si può elaborare ma mai accettare, il vuoto rimarrà sempre nei cuori e nella mente, ti fa sentire vuota

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.