Collezionare vini: vediamo come fare

0
259
Vino italiano ed export massimi storici per l'Italia

Collezionare vini è un’arte antica che richiede competenze ed è un vero e proprio investimento economico

L’arte di collezionare vini o meglio la passione è nata intorno al 900 e per molto tempo è stata una prerogativa riservata alle persone facoltose.

 

Collezionare vini: vediamo come fare
Collezionare vini: vediamo come fare

Negli anni 70 è scoppiato un vero e proprio boom di collezionisti di vino e, sebbene le comunicazioni ed i mezzi di trasporto agevolino tale diffusione di prodotti e scambi degli stessi, riducendone sensibilmente  i costi, collezionare vini e dar vita ad una collezione pregiata non è alla portata di tutti dato che questa pratica ha i suoi indubbi costi.

Come fare per collezionare i vini

L’informazione sui vini è spesso imprecisa, dunque, togliamoci un po’ di curiosità e sfatiamo dei  luoghi comuni.

I costi ci sono questo è indiscutibile primo fra tutti il reperire una cantina che sia adeguata, inutile voler collezionare vini e pensare di metterli in uno stanzino, la cantina dovrà essere un luogo buio, con umidità e temperatura costante e necessariamente ben ventilata, solo creando le condizioni climatiche ottimali si potrà pensare di riporvi al suo interno vini pregiati che come il Romanée Conti del 2005 una bottiglia che ha raggiunto un valore di mercato di ben 25.000 euro.

I vini pregiati

I vini pregiati possono costituire un vero e proprio investimento ma per far si che si valutino nel tempo debbono essere mantenuti in ottime condizioni.

Se non abbiamo enormi possibilità economiche potremo collezionare vini senza creare una collezione pregiatissima con bottiglie che hanno valore da capogiro, ma potremo comunque recarci alle vari aste indette da diverse aziende ed acquistare delle bottiglie di buona qualità con un valore che si aggira intorno ai mille euro.

Se ci va di impegnarci nella ricerca ci potranno capitare ottime occasioni di acquisto attraverso privati che mettono in vendita, magari per difficoltà economica, alcune delle loro bottiglie.

Infine oltre al collezionismo di bottiglie di vino pieno, vi piacerà scoprire che ne esiste no parallelo ma caratterizzato da bottiglie vuote di ottimi vini ed annate favolose.

Ti potrebbe interessare

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.