Macchine per il ricamo e cucito

0
502
Macchine per il ricamo e cucito

Un tempo, il difficile compito di ricamare sui tessuti, era affidato a esperte ricamatrici che realizzavano, in virtù delle loro capacità, degli splendidi ricami. Oggi, la figura della ricamatrice è quasi scomparsa dal mercato artigianale, al suo posto sono arrivate sul mercato le macchine per ricamo, un utile supporto per chi vuole realizzare dei ricami e motivi decorativi, per hobby o per professione.

Macchine per ricamo: caratteristiche e prezzi

 

In commercio sono presenti una notevole varietà di macchine per ricamo, alcune uniscono la funzione di macchina per cucire a quella del ricamo. Esistono modelli a prezzi contenuti alla portata di tutti, modelli semi professionali e modelli professionali, per uso privato o industriale, abbastanza costosi. Se siete appassionate di cucito e volete anche ottenere dei bei ricami vi conviene puntare su macchine semplici che cuciono e ricamano, vi basterà approcciare a modelli che partono da 300 euro circa per avere molti punti ricamo. Diversamente, invece,  se cercate una vera e propria macchina nata unicamente per ricamare di tipo professionale.

Macchine per il ricamo e cucito
Macchine per il ricamo e cucito

 

La Brother propone “Innovis NV 900” a 799,00 euro.

La Singer, “Futura CE 250” computerizzata a 949,00 euro.

la Necchi evidenzia il modello 8200 dotata di display LCD monocromatico comprensiva di 58 ricami e software (optional) per realizzare infiniti ricami, tramite internet, presenta un dispositivo infila aghi semi automatico (1299,00 euro).

Le stesse marche propongono una vastissima gamma di prodotti a prezzi superiori, in virtù del prezzo, gli apparecchi sono dotati di caratteristiche qualitativamente migliori.

La Brother, propone la “NV 4000” a 4.500,00 euro; “Innovis NV” a 6.799,00 euro;  “PR 650” semi professionale in 6 colori con pannello grafico LCD a 7.779,00 euro.

Di livello simile, sempre per cucire e ricamare la Husquarna Designer, presenta uno schermo interattivo, (170 x 140 mm.) che consente una maggior risoluzione, permette inoltre, di mostrare punti e ricami in “3D”.

La Artex propone macchine da ricamo, di produzione giapponese, atte a soddisfare le svariate esigenze di mercato, dalle mono-testa (per piccole campionature) alle multi-testa.

Un’altra azienda che propone apparecchiature di alto livello nuove, e usate è Amaya, presente in Italia e in Europa.

Macchine per ricamo: considerazioni

La scelta di una macchina per ricamo non è una cosa semplice, molto dipende dalle conoscenze tecniche personali e dall’uso a cui è destinata, ci si può orientare verso l’acquisto di apparecchi nuovi, o optare per un buon usato, sia per prodotti commerciali che industriali, reperibili nei negozi, oppure online. Nel corso degli anni escono nuovi modelli e cambiano un poco i prezzi ma i marchi di riferimento rimangono sempre gli stessi.

 

Ti potrebbe interessare:

 

Uncinetto: come bordare un plaid o coperta “tutorial”: regali e Natale

 

Pressa da stiro: guida all’acquisto

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.