Come produrre l’olio d’oliva

0
Come produrre l'olio d'oliva
Come produrre l'olio d'oliva

L‘olio d’oliva è da sempre uno dei  condimenti più utilizzati: nutriente, salutare e genuino, può essere realizzarlo in casa molto facilmente. Le ricette per fare l’olio sono tutte molto simili, specie se lo si realizza in casa e non in frantoio. Vediamo come produrre una piccola dispensa di olio extravergine d’oliva da usare in casa.

Come produrre l’olio d’oliva

Sarà opportuno lavorare piccole quantità di olive nell’ordine massimo di 50 kg, in quanto per dosi maggiori sarà più opportuno rivolgersi ad un frantoio, perché si rendono necessari vari attrezzi e tecniche, ma per chili entro i 50 si utilizzeranno prodotti di semplice reperibilità. La produzione di olio e di olive dipende anche dalla specie botanica di olivo che abbiamo.
Per prima cosa dovremo pulire accuratamente, lavandole sotto l’acqua corrente, tutte le olive, per poi riporle  nel robot azionarlo preferibilmente  alla massima velocità per soli 10 secondi, ottenendo in questo modo, una poltiglia. Continueremo   a frullare le olive per 20 minuti circa, alla velocità minima
A questo punto si dovrà adagiare un telo di juta, preparato precedentemente e bagnato con acqua calda, nel premi tutto e versare la poltiglia al suo interno. Avvolgere tutto  col un telo bagnato e lasciare a riposare per 15 minuti. Procedere con una pressione di forte entità, agendo sul volantino del premi tutto.
Dovrete  ripetere questa operazione più volte in maniera regolare ogni 5 minuti, fino ad ottenere la completa fuoriuscita di tutto il liquido.

Imbottigliare l’olio di oliva fatto in casa

A questo punto del lavoro di premitura delle olive,  dovrete attendere che l’olio si separi  dall’acqua, una volta giunto  in superficie, recuperatelo con un mestolo grande e versatelo in bottiglie di vetro precedentemente sterilizzate mediante bollitura, usando un imbuto,  chiudete ermeticamente con tappi a vite le bottiglie di olio fatto in casa. Riponete a temperatura ambiente lontano da fonti di calore e luce.

Seguendo questo procedimento,  si riuscirà a ricavare dell’olio naturale e ottimo come condimento leggero, per arricchire la vostra tavola e la vostra dispensa. L’olio fatto in casa avrà sicuramente un sapore pieno e corposo perfetto per essere consumato sia a cotto che a crudo per condire verdure crude e cotte e preparare stupendi piatti di carne e pesce, realizzando ricette ottime da gustare. L’olio fatto in casa conferirà ai cibi un sapore più gustoso e completo. 

Previous articleQuadri e arredamento
Next articleTermosifoni d’arredamento: come sceglierli
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.