Stonex one

Nel web sta girando un coro di voci virale: la prima è quella di Francesco Facchinetti, che sta presentando al mondo il primo smartphone top di gamma completamente italiano. La prima peculiarità che colpisce è quella relativa al prezzo. La promessa è che il costo del prodotto sarà venduto a meno di 370 euro, e che verterà ad essere competitivo (e a detta di Facchinetti, anche vincente ndr) contro le punte di diamante di Apple e Samsung. Il telefono è stato pubblicizzato attraverso la rete, sfruttando le voci ed i commenti degli utenti. Le notizie riguardo alle specifiche, al prezzo e alle modalità di acquisto, sono state fornite in maniera scaglionata da alcuni video dati in pasto ai social proprio da Dj Francesco. Gli obbiettivi dell'azienda, capeggiata da Davide Erba, sono quelli di dare la possibilità ed il diritto a chiunque di avere uno smartphone con prestazioni avanzate e soprattutto, di incentivare il made in Italy ed i giovani.

Specifiche tecniche di Stonex One

Stonex One punta ai vertici della tecnologia, cercando di contenere al massimo i prezzi del prodotto per il consumatore finale. Pertanto sarà possibile acquistarlo sul sito ufficiale, dove sarà data la precedenza agli acquirenti che avranno raggiunto l'obbiettivo in Smash Phone, una gara ancora non ben specificata , e che verrà svelata alla fine del countdown presente sul sito stesso. Il processore sarà un Octa-core a 64 bit, la ram 3gb, la memoria interna 32 gb. Le due fotocamere saranno dotate di 21 mpx per la posteriore e 8 mpx per la frontale ( per la gioia di tutti gli amanti dei selfie ndr). La durata della batteria non sarà un problema, in quanto la dotazione è di 3000 mHa. Il display dalle dimensioni generose avrà una diagonale da 5.5 pollici, per una risoluzione quad hd. Ovviamente non mancheranno tutti gli standard di connettività più moderni, come la connessione lte. Il sistema operativo si avvalerà dell' ultima release di Android: Lollipop. Il progetto sembra essere veramente interessante, specialmente poichè per i più smanettoni, ai quali sarà data la possibilità di avere un bootloader completamente sbloccato, e quindi il modo di installare a bordo qualsiasi Rom prodotta da terzi. La comunità di amanti degli smartphone è in fervente attesa, ci sono già tantissimi sviluppatori disposti ad aprire community di modding volte al miglioramento del terminale. Attendiamo altri sviluppi.

​Written by Mirco Angelosante

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.