Patologie: le persone nate a Maggio rischiano meno

0
53

Il Journal of American Medical Informatics Association si arricchisce di una nuova pubblicazione, ad opera di un gruppo di ricercatori della Columbia university di New York city. Questa pubblicazione consiste in un’analisi riguardante un campione di 1,7 Milioni di pazienti, sottoposti ad esame dal 1985 al 2013, con particolare osservanza dello sviluppo di una rosa di 1688 malattie. Incrociando questi dati con l’anagrafica dei pazienti, si è evinto in maniera molto chiara che esistono dei rapporti sulla contrazione o meno di certe malattie, vincolata dal mese di nascita dell’individuo.

Quali sono i mesi migliori o peggiori per la resistenza alle malattie?

L’indagine parla chiaro: il mese di nascita con più resistenza alle malattie è senza dubbio quello di Maggio. Pertanto se siete nati in tale mese, avrete la fortuna di incorrere in meno malattie rispetto alle altre persone di sesso, razza ed età uguale alla vostra, ma nati in un’altra data. Il mese più sfortunato per nascere, risulta essere invece Ottobre. Tuttavia una casistica che propende verso un risultato non necessariamente indica che quella è una legge imprescindibile da errore. L’essere nati ad Ottobre non significa che ci ammaleremo per forza con frequenza in ogni caso, e tanto meno nascere a Maggio non ci trasforma in esseri immuni alle patologie. I medici consigliano sempre di curare in ogni caso la propria salute, e di scegliere con attenzione le proprie abitudini di vita e di alimentazione.

​Written By Mirco Angelosante

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.