Analizzare i sogni: il metodo che ci può aiutare

4
1119
Analizzare i sogni: il metodo che ci può aiutare

Dopo le anticipazioni degli articoli precedenti sui sogni, siamo pronti per immergerci nell’autoanalisi dei sogni utilizzando simboli e numeri ad essi connessi.

 

Analizzare i sogni: il metodo che ci può aiutare

 

Per prima cosa è necessario essere più sinceri possibili verso noi stessi, cercando di non mentire circa gli elementi presenti nel sogno anche se talvolta potrebbe esserci qualcosa che ci disturba o di cui ci vergogniamo o non andiamo proprio fieri, dobbiamo accettare serenamente tutti i messaggi in esso contenuti perché ci daranno delle indicazioni utili.

 

Analizzare i sogni: il metodo che ci può aiutare
Analizzare i sogni: il metodo che ci può aiutare

 

I sogni sono spesso collegati a ideali, desideri, ansie, aspirazioni e dubbi di vario genere, aspetti che andranno tutti analizzati nel momento in cui ci si accinge ad interpretare un sogno.

Il contenuto onirico che va preso in esame, può presentarsi in vari modi, talvolta frammentario altre volte molto ricco, altre volte confuso, i metodi che possono aiutarci nella sua interpretazione sono fondamentalmente tre:

  • Il riassunto di Cayce
  • Lachance con la sua decodificazione linguistica
  • Il questionario per l’autoanalisi.

Vediamo con calma questi tre metodi in cosa consistono:

Il riassunto di Cayce, non è di facile applicazione, in quanto consiste nell’ esprimere i concetti e i contenuti del sogno in poche righe, dando risalto agli elementi principali ed esprimendo l’essenza del contenuto. Equivale un po’ al dover fare un riassunto di un racconto di narrativa ma, a differenza di quest’ultimo, richiede un’attenzione diversa per due motivi: il primo è il materiale onirico che potrebbe essere frammentario, il secondo è che l’interpretazione partirà proprio dal riassunto che voi fate del sogno stesso. E’ necessario concentrarsi sui termini che indicano un’azione e metterli in rilievo; usare termini generici, ad esempio un pino sarà semplicemente un albero, così come un insegnante o un preside possono esprimere un soggetto con  autorità. In sostanza per Cayce il riassunto deve essere sintetico ma esprimere il contenuto di fondo pienamente inserendo quelle che per noi sono le parole chiave e le frasi fondamentali. Fissare i punti fondamentali ed organizzarli in un riassunto  con coerenza aiuta a trovare la chiave di decifrazione del messaggio onirico, una volta chiarito il senso generale si passa ad affrontare i simboli in esso contenuti.

La decifrazione linguistica di Lachance si basa sulle immagini e sulla logica da esse espressa, in quanto le immagini vengono intese come parole, per operare in questo modo è necessario tener conto di diversi elementi:

  • L’oggetto principale del sogno *
  • L’azione principale del sogno
  • Il sentimento contenuto nel sogno

Successivamente  va preso in esame l’oggetto principale del sogno e ci si deve porre le seguenti domande:

  • Che cosa è *
  • Che cosa è per me l’oggetto in questione *
  • Di quali gruppo di simboli fa parte *
  • Quali sono i particolari più importanti. *

Come abbiamo visto è necessario considerare ogni elemento con attenzione, vedremo ora come affrontare il discorso dei simboli presenti nei sogni.

La simbologia

Quando si parla dei simboli teniamo conto del fatto che tutto è molto relativo e che le immagini che si presentano nei sogni sono simboliche proprio perché il nostro inconscio cerca di mascherarle e renderle non riconoscibili da parte della coscienza. I dizionari dei simboli sono molto diffusi  e costituiscono un valido aiuto all’interpretazione dei sogni, ma bisogna però analizzare il suo significato arrivandone al cuore e non soffermandoci ad un concetto astratto del simbolo, esistono però dei simboli che  Jung chiamava archetipi che si riferiscono ad un inconscio collettivo, in questo caso li si può interpretare alla lettera perché sono simboli considerati universali, ma in linea di massima i simboli non vanno analizzati senza tener conto del contesto generale del sogno.

Come già detto possiamo distinguere quindi, due tipi di simboli: personali e archetipi.

Il simbolo va fatto rientrare nella sua classe di appartenenza, ad esempio un uccello o una farfalla rientreranno negli animali (che volano), mentre un albero nella natura, una verdura può assolvere una funzione alimentare ed essere collocata nella classe dei cibi, per arrivare al “cuore” del simbolo è necessario considerare tre elementi:

  • L’associazione, consiste nello scrivere il nome del simbolo su di un foglio ed annotare tutto ciò che la mente ci suggerisce in associazione ad esso
  • Descrizione, consiste nel descrivere in modo dettagliato l’oggetto in questione ( cosa è, come è).
  • La recita, si tratta di immaginare di identificarsi con l’oggetto in questione e pensare a tutte le sensazioni che questa cosa ci comunica.

Questionario per l’autoanalisi

Quando ci accingiamo ad intraprendere l’interpretazione dei nostri sogni dobbiamo tener conto di diversi elementi e rivolgerci le seguenti domande:

La constatazione dei fatti: Qual’é il contenuto? Come lo si può intitolare? Se il sogno si è interrotto, quale potrebbe essere la sua conclusione?

L’aggancio con la realtà: Che cosa ci fa venire in mente? Sono presenti elementi dell’infanzia? Vi riconoscete episodi recenti? e se si, quali sono? vi riconoscete elementi già vissuti? se si, quali sono?

Le persone: Come erano le persone o la persona che compare nel sogno? (fatene una dettagliata descrizione), La conoscete? se voi eravate presenti cosa facevate?

Le sensazioni  ed i sentimenti: Che sensazioni e sentimenti ha suscitato in voi il sogno? Sono presenti tematiche religiose o sessuali? sono presenti situazioni che temete o desiderate veramente? Ci sono elementi strani nel vostro sogno? quali? Ci sono immagini ricorrenti e ripetute? quali?

Il contenuto onirico: Hai avuto altri sogni durante la stessa notte? L’argomento del sogno era simile? Il sogno te ne ricorda altri fatti precedentemente, in qualche modo?

La struttura del sogno: Compare più volte lo stesso  termine?

Ci sono dei termini che rimandano a delle espressioni comuni o modi di dire? Si rilevano giochi di parole, sinonimie, o assonanze.

Le conclusioni: Che cosa suggerisce il sogno? Che cosa se ne può ricavare? Mi suggerisce di cambiare alcuni miei modi o atteggiamenti? Il sogno mi suggerisce di accettare alcuni lati del mio carattere che generalmente non apprezzo?

Ricordiamo che i simboli sono molteplici e di varia natura ed includono immagini,  lettere e numeri. Nei prossimi articoli tratteremo i simboli, ma ricordate ogni qual volta vogliate esaminare un sogno non fermatevi al solo simbolo ma analizzate il sogno nella sua “totalità riassuntiva” tenendo conto degli elementi e delle domande che vi ho citato sopra e che ci provengono da  luminari in materia di ‘interpretazione dei sogni.

 

 

4 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.