Mete estive: il Salento cosa vedere dove mangiare

Si avvicinano le vacanze estive e sebbene molte persone optino per laghi e montagne la scelta  dalla maggior parte degli italiani ricade su mete tipicamente balneari. L’Italia  ha luoghi di mare bellissimi tra essi sicuramente le isole ed il Salento. 

 

Mete estive: il Salento

 

La nostra penisola offre numerosi chilometri di costa  bagnati da acque limpide,  moltissime delle nostre località sono ricercate anche dagli stranieri per la bellezza dei paesaggi lo splendore del mare e la presenza di cittadine altamente turistiche ricche di bagaglio storico e culturale.

La bellezza della Puglia, è risaputa e decidere di trascorrervi le proprie vacanze, vuol dire anche immergersi nei più bei luoghi di mare di questa preziosa regione del Mezzogiorno dove, tra magnifici litorali dai paesaggi più selvaggi e immacolati, si finisce per rimanere stupiti dalla rara bellezza della natura, immergendosi ad esempio in acque particolarmente turchesi.

 

Mete estive: il Salento
Mete estive: il Salento cosa vedere e dove mangiare

 

La costa Salentina

 

Il l Salento, sta riscuotendo un notevole successo e negli ultimi anni la provincia di Lecce è diventata un punto di riferimento dei vacanzieri. Nel territorio del Salento, le località che meritano sono davvero tante sono  presenti  numerose strutture ricettive tra cui abitazioni, ville e residence  situati nelle migliori località turistiche, a pochi metri dal mare facilmente raggiungibile anche a piedi:  “lcase vacanze Salento”. Alcune zone del Salento presentano un  mare cristallino che non ha nulla da invidiare alle più famose mete esotiche e tropicali, due coste – l’adriatica e la ionica. La costa salentina è mista, si alternano  lunghe distese di sabbia a tratti dominati prevalentemente da rocce a picco sul mare con panorami suggestivi ed acque cristalline che non hanno nulla a che invidiare ai noti Caraibi.
Per quanto concerne l’entroterra sono presenti numerosi vigneti ed  uliveti  ottima cucina con piatti cucinati con prodotti tipici locali e tanti eventi come sagre e feste patronali, frequenti nel periodo estivo. Partendo da Santa Maria di Leuca, un luogo di grande fascino  è Punta Ristola (costa alta) l’estrema punta del tacco d’Italia,  spostandosi lungo il versante ionico la costa è prevalentemente bassa, si susseguono  lunghe e belle distese di sabbia bianca a cui il  del Salento deve la sua fama. Sono queste le zone più belle che meritano maggiormente l’attenzione dei turisti alla ricerca di spiagge e mari da sogno.

Le località più rinomate  del Salento 

 

Il salento offre molto a livello di spiagge per questo il turismo nella penisola salentina è molto sviluppato. tra le località più rinomate ne citiamo alcune:

  • Torre Vado, Pescoluse, Torre Mozza, Lido Marini, Marina di Mancaversa, Gallipoli (Punta Pizzo), Porto Selvaggio che vanta una spiaggia stupenda chiusa in una caletta all’interno della riserva naturale.
  • Non dimentichiamoci di ricordare  Sant’Isidoro e le splendide spiagge di  Porto Cesareo.
  • Di fronte a Porto Cesareo si affacciano una serie di isole di varie dimensioni, grandi e piccole, di cui sicuramente la più famosa è l’Isola Grande o Isola dei Conigli.
  • Il versante che  va da Punta Ristola verso Otranto presenta  una costa alta e  molto frastagliata la quale offre panorami indimenticabili con viste suggestive unite a splendidi scenari caratterizzati  da una natura spesso incontaminata.

 

La cucina salentina

 

Oltre allo splendido mare, le spiagge bianche il Salento è rinomato anche per l’ottima cucina di cui si può approfittare  degustando i prodotti tipici che si trovano nelle numerose sagre estive o nei locali delle cittadine di mare. Tra le carni ricordiamo quella di cavallo e di agnello nonché quella di manzo. abbondante l’uso di verdure cotte in mille modi diversi; variopinto l’uso di spezie tipiche della macchia mediterranea tra esse, maggiorana, timo, rosmarino e menta.  Di buona qualità tutte le farine poco raffinate. Una chicca vera e propria la offrono i dolci della tradizione pugliese  che risentono dell’influenza Araba e bizantina e, ovviamente le ricette a base  di pesce.  Noto il pane “Frisella”, il “Pizzo”, ottime le “Ricchitedde” ed i “Minchiareddi” nonché le note orecchiette tutti primi piatti gustosi tipici della tradizione pugliese.

 

Ti potrebbe interessare

 

Vacanze al mare economiche: tutte le mete e i costi per dormire e mangiare

Sharing is caring!

Related Post

12 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.