Pierrot, il mimo romantico!

4
181

Pierrot è una maschera nata intorno ai primi del 500 in Italia. Il suo nome Pierrot  deriva unicamente dalla commedia italiana dell'arte, ed è semplicemente un "francesismo", alcuni attribuiscono le origini di Pierrot alla Francia per via del suo nome, ma in realtà non è così. Pierrot fu una  delle  prime maschere ad essere interpretata da Giovanni Peledrini nelle vesti dell'allora Pedrolino, successivamente, il personaggio fu importato in Francia nel 1673  grazie a Giuseppe  Geratoni. il vero primo grande Pierrot che rispecchia la maschera attualmente conosciuta in tutto il mondo fu interpretato in teatro,  un italiano, Fabio Antonio Sticotti  e in seguito esportato  in Germania grazie anche  al   figlio di Sticotti.

Gli Sticotti reinventarono e diedero nuova vita al personaggio di Pierrot, adattandolo al gusto dei francesi e poi del pubblico delle corti europee. Nella versione francese Pierrot perse le caratteristiche di astuzia e doppiezza proprie dello "Zanni" ( Il nome Zanni, come Zuan, è una versione veneta del nome Gianni, un nome molto diffuso nel contado veneto-lombardo da dove venivano la maggior parte dei servitori dei nobili e dei ricchi mercanti veneziani), ma in seguito

diventerà il mimo triste innamorato della luna, sensibile e solitario simile a  quello che compare con il nome di Gilles nel celebre quadro di Antoine Watteau.

 

                                            

                                                  Dipinto di Antoine Watteau

 

Negli anni seguenti (intorno all'800), il personaggio fu interpretato  dal mimo Jean Bernard Debureau, il quale ne definì quelle che sono le attuali caratteristiche, un cappello nero aderente al capo, un ampio abito bianco costituito da una casacca con grande colletto ed enormi bottoni neri, maniche larghe, un ampio pantalone, mentre  il viso risulta dipinto di bianco, caratteristica tipica dei mimi,  spesso ritratto con gli occhi truccati e messi in risalto da una sottile croce nera  sempre presente la caratteristica  lacrima che riga una gota del personaggio, mentre la bocca risulta di piccole dimensioni e  dipinta di un rosso acceso. Le calzature sono rigorosamente bianche, talvolta presenti anche su di esse, dei grandi bottoni neri.

caratterialmente il  personaggio di Pierrot è intelligente, sentimentale, furbo e molto romantico, la sua indole e la sua espressività emergono, in maniera preponderante, dagli atteggiamenti coadiuvati da un trucco ben curato ed incisivo, le sue origini di personaggio di mimo, sono conservate in modo fedele.

 

Diversi artisti, nel corso della storia hanno dedicato un'opera a questo personaggio, tra di essi ricordiamo l'opera del pittore spagnolo Pablo Picasso, un olio su tela di cm 92 x 73 eseguita nel 1918 e conservata nel museo of Modern Art di New YorK.

 

pierrot5.jpg

    

 

                                          

                                     

 

   

 

                                                        

 

 

                     Bellissimi pupi di carnevale in ceramica completamente realizzati a mano

                      [clicca su e vai alla pagina]

 

Dedicato a Laura Confalonieri   🙂

 

 

 

4 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.