Rose: i fiori per tutte le occasioni

6
59
Rose: i fiori per tutte le occasioni
Rose: i fiori per tutte le occasioni

Rose, qualunque sia la specie, il colore e la grandezza, sono uno tra i fiori più graditi al genere umano, di facile coltivazione, e, dalla spettacolare bellezza, conquistano lo sguardo più severo. Esistono alcune specie nane, molto gradevoli, altre dai fiori semplici ai fiori doppi fino alle profumate centifoglie.

Se amiamo questo fiore non puo’ mancare nel nostro giardino qualche rosaio rampicante, alcuni a fiori piccoli ed altri a fiori grandi di tipo sarmentoso, vanno potati regolarmente. Generalmente si contano circa 150 varietà esistenti, coltivate sin dall’antichità sia per l’aspetto ornamentale che per ricavarne essenze, oli e profumi.

Rose: i fiori per tutte le occasioni

Le prime varietà coltivate; come la R. canina arbusto con fiori semplici di colore rosa-pallido e steli ricoperti di spine uncinate; e la R. gallica di piccole dimensioni con rami poco spinosi, con fiori semplici color rosa-intenso, che diedero origine a forme dal fiore doppio, non rifiorenti.

Roseto

Alla fine del 1700 fu introdotta in Europa la R. semperflorens nota come Rosa del Bengala dai fiori piccoli e riuniti in mazzetti, rifiorente, con varietà a fiore semplice o semi-doppio di vari colori.

All’inizio del 1800 fu introdotta in Europa la R. indica var. fragrans nota col nome di Rosa Tea, dai vari incroci si ottennero via via nel tempo numerose nuove specie, che al giorno d’oggi offrono al mercato una grande varietà  di esemplari.

Come pianta medicinale si utilizzano oltre ai petali con proprietà astringenti, anche le foglie come anti-diarroico, i frutti ricchi di vitamina C diuretici, sedativi, astringenti e vermifughi, i semi per l’azione antielmintica, i petali sono utilizzati in profumeria e nella pasticceria.

 

Coltivazione rose

Questa pianta meravigliosa si adatta ad ogni tipo di ambiente e terreno purché lavorato in profondità, ben concimato con stallatico maturo. Le piante vengono collocate a dimora in autunno o alla fine dell’inverno nelle zone con forti geli, la concimazione si effettua all’inizio della ripresa vegetativa, incorporando nel terreno letame maturo.

La potatura delle rose  è importantissima per garantire una buona  e copiosa fioritura.

Le varietà rifiorenti non destinate alla forzatura, si potano alla fine dell’inverno o inizio primavera, togliendo i rami vecchi e accorciando quelli nuovi lasciando da 2 a 6 gemme per ramo a seconda del vigore e varietà, generalmente le potature energiche favoriscono la fioritura ad esclusione delle varietà molto vigorose per cui vale la regola contraria.

Nelle specie rifiorenti, per stimolare la nuova fioritura vanno via via eliminati i rametti che già hanno fiorito, particolarità che va adottata in quasi tutte le piante da fiore.

594943423_8c8c7eb06a.jpg

1124433920_3ad2c3c407.jpg

Rosa selvatica

 

Ti potrebbe interessare

Come eseguire la cimatura e la sbocciolatura di camelie, rose, crisantemi e dalie

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.