Vi sarete chiesti molte volte, perché cimare le piante ed eseguire la sbocciolatura di alcune piante da fiore come le dalie le camelie le rose od anche i crisantemi: semplice! Per aiutare la pianta a crescere, irrobustirsi, eliminando germogli o meglio i boccioli in eccesso.

 

 

Come eseguire la cimatura e la sbocciolatura di camelie, rose, crisantemi e dalie

 

Se è vero che una ricca fioritura è piacevole è altrettanto vero che talvolta, la pianta non riesce a portare avanti tutti i germogli e se sono in numero eccessivo, seccano sulla pianta, senza aprirsi sottraendo nutrimento agli altri fiori. Nasce la necessità di praticare la sbocciolatura di piante da fiore come camelie, dalie, crisantemi e talvolta anche delle rose.

Come eseguire la cimatura e la sbocciolatura di camelie, rose, crisantemi e dalie

LA CIMATURA

Con la cimatura si reciderà il germoglio apicale posizionato subito sopra una foglia, od anche una coppia di foglie. Con tale operazione si tende ad irrobustire la pianta favorendone l’accrescimento. A seguito della cimatura si svilupperanno, all’ascella delle foglie superiori su cui è stata praticata la cimatura, due o tre nuovi germogli che infoltiranno la pianta rendendola più sana e rigogliosa.

LA SBOCCIOLATURA

Per quel che concerne la sbocciolatura, si tratta di un procedimento semplice ma che va attuato con attenzione e delicatezza. Per togliere i boccioli in eccesso sulle piante di rose si opera agendo con due dita e si andranno così a staccare, ed eliminare,  i boccioli floreali secondari, ossia quelli che si sviluppano all’ascella delle foglie. Il bottone che si trova al centro e che risulta più grosso, andrà mantenuto. Si avranno così dei fiori più belli e grandi.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.