Prato “verde” : tutte le operazioni utili dalla A alla Z

7
prato
Prato "verde" : tutte le operazioni utili dalla A alla Z

Il prato di un giardino o di una villetta è il biglietto da visita principale del verde esterno

Il prato può essere tranquillamente definito come un ecosistema vivente con una sua propria evoluzione, il quale può svilupparsi in una dimensione spontanea o in una dimensione guidata dalla mano dell’uomo.

Ma il prato per essere lo specchio del giardino necessità di manutenzione sia in estate che in inverno. In questa guida vedremo quali sono le operazioni utili dalla A alla Z per avere un prato bello e in perfetta salute.

Manutenzione prato

Il prato necessita di cure e manutenzione, quest’ultima prevede una serie di operazioni mirate ad avere una superficie erbosa robusta, rigogliosa sana e di bell’aspetto estetico.

Progettazione del prato

Per l’ottenimento di un prato con le caratteristiche appena citate, è fondamentale una buona progettazione di base, e l’applicazione di tutte le tecniche  inerenti, nonché la conoscenza dei fattori ambientali che potrebbero intervenire e modificarne la struttura.

Esposizione e terriccio

L’esposizione e la tipologia di terriccio nonché la preparazione del suolo, drenaggio incluso, influenzeranno notevolmente la crescita e lo sviluppo del prato.

Un prato che troviamo già installato necessiterà magari di ulteriori miglioramenti  o modifiche del terreno se è stato realizzato senza tener conto dei principi di base che regolano la crescita di un bel prato.

Prato "verde" : tutte le operazioni utili dalla A alla Z
Prato “verde” : tutte le operazioni utili dalla A alla Z

Prato “verde” : tutte le operazioni utili dalla A alla Z

Oltre ad un accurato studio del terreno, e alla scelta dei semi più idonei ad esso, tenendo conto del tipo di terreno ma anche dell’esposizione più o meno intensa ai raggi del sole o se coltivato in ombra, considereremo anche con attenzione l’uso a cui va destinato, la quantità di presumibile calpestio, il clima della zona in cui verrà allestito il vostro prato.

Manutenzione e taglio del prato

Invece, per quanto riguarda i principali lavori di manutenzione e cura del tappeto “erboso ornamentale e sportivo dovremo accuratamente rispettare le regole che determinano le operazioni di “taglio”.

Il taglio del prato, spesso sottovalutato, ha un ruolo molto importante. Andrà effettuato regolarmente ad un’altezza giusta utilizzando dei rasa erba con buone lame che possano effettuare il taglio ideale, ed il più giusto.

Sia l’altezza del taglio che la tipologia di taglio ottenuta da lame più o meno efficaci e prestanti possono influenzare moltissimo la corretta crescita del prato.

Areazione, irrigazione e concimazione prato

“la concimazione”,“l’aerazione”, “la sabbiatura”, la risemina, “l’irrigazione”e le operazioni (quando necessarie), di “diserbo”.

Il diserbo su prati già esistenti può essere ottenuto periodicamente con azione manuale rimuovendo le piantine infestanti che man mano nascono. Un prato ben curato e fitto darà meno spazio alla crescita delle erbe infestanti.

In primavera ed estate è necessario concimare il prato, e nel periodo precedente (inizio primavera) preparare il terreno con eventuali integrazioni a base di sabbia e terriccio, areazione della superficie. Nei punti dove il prato si è diradato sarà necessario comprenderne la causa e procedere a trattamento opportuno e risemina.

Prato informale e prato facile

Se si possiedono grandi superfici verdi, si può optare per un” prato informale” il quale richiede minor manutenzione, ma è idoneo solo a particolari spazi ed esigenze. Bello, rustico dall’aspetto naturale il prato informale contenente anche fioriture come ad esempio le margherite, incontra sempre un buon successo.

Per chi ha poco tempo da dedicare al prato è consigliabile optare per la scelta di semi che generano prato nano, ossia con basse necessità di taglio o per prati facili come quelli a base di dicondra repens, un prato con foglioline cuoriformi, bello, verde e resistente.

Considerazioni

Come accennato il taglio del prato e non solo irrigazioni e concimazioni possono essere determinanti per la sua salute ed il suo aspetto per cui vi consiglio di leggere la guida sottostante dove viene spiegato nel dettaglio come deve avvenire un corretto tagli del prato. Rimane la regola che per avere un prato perfetto, vedere rigoglioso ed in salute, l’impianto e la semina è molto importante ma con essi anche le operazioni dalla A alla Z che vanno seguite durante l’anno per la sua corretta manutenzione.

Ti potrebbe interessare

Tagliare il prato le regole da rispettare


Previous articleCome abbinare borse e vestiti: colori a contrasto o ton sur ton?
Next articleLa comunicazione nasce dall’ascolto e dall’empatia: come comunicare?
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

7 COMMENTS

  1. Io amo prendermi cura del mio giardino, ove oltre l’orto ho anche una parte di prato, ma odio non saper come (perché ahimé non sono un gran pollice verde) dunque grazie per le dritte!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.