Bulbi di tulipano: tutti i segreti per prendersene cura

I tulipani sono uno dei fiori simbolo della primavera, periodo dell’anno in cui fioriscono inondandoci di allegria con i loro colori vivaci. Si prestano tantissimo ad essere coltivati all’aperto direttamente nel terreno – basti pensare alle celebri distese di tulipani in Olanda – oppure in vaso, per adornare balconi e terrazzi. I bulbi di tulipano regalano splendide fioriture variopinte.

Bulbi di tulipano: tutti i segreti per prendersene cura
Bulbi di tulipano: tutti i segreti per prendersene cura

Bulbi di tulipano: tutti i segreti per prendersene cura nel modo giusto

 

E’ molto facile distinguere i tulipani dalle altre specie floreali per via della caratteristica forma bombata della corolla che ricorda un piccolo turbante; non a caso l’etimologia della parola tulipano deriva dal Turco tulband che significa appunto, turbante. 

E’ proprio la Turchia il Paese di origine di questa specie floreale, anche se, dal XVI secolo in poi furono gli olandesi a detenere il primato per la produzione dei tulipani fino a diventarne i maggiori esportatori a livello mondiale.

Oltre a rifornire fioristi e vivai di tutto il mondo, gli olandesi esportano anche grandissime quantità di bulbi di tulipano che possono essere poi coltivati direttamente in casa. Nelle prossime righe daremo qualche informazione utile per la coltura dei dei bulbi di tulipano, invitandovi ad approfondire l’argomento con la lettura di questo articolo:   https://www.florablom.com/it/bulbi-da-fiore/bulbi-di-tulipano/

 

Come piantare i bulbi di tulipano

 

Esistono numerose varietà di tulipano che si differenziano, oltre che per il colore dei petali, anche per le dimensioni del fiore da adulto. La lunghezza dello stelo può variare da 10 a 25 cm, come nel caso dei tulipani giganti, e questo aspetto va tenuto n grande considerazione per determinare la profondità d messa a dimora, ossia, l’interramento del bulbo.

Per i tulipani botanici, che sono simili alle specie selvatiche piuttosto resistenti, non occorrerà superare i 10 cm di profondità, mentre per i tulipani a stelo lungo, la profondità di interramento ideale è di 15 cm, ciò per garantire che il fiore resti ben ancorato al terreno. Ogni bulbi di tulipano genera un unico stelo, ed ogni stelo produce un unico fiore, ad accezione fatta della specie Tulipa Turkestanica che può produrre fino a tre fiori per stelo.

Per ottenere una bella aiuola fiorita in giardino bisognerà interrare i bulbi ad una distanza di almeno 10-25 cm l’uno dall’altro in modo da concedere al fiore lo spazio necessario per un corretto sviluppo. Alternativamente si può pensare di coltivare i tulipani direttamente in vaso avendo cura di mettere a dimora un unico bulbo per vaso.

 

Tulipano a tre fiori: Tulipa turkestanica

 

Il terriccio adatto per i tulipani

 

I tulipani non richiedono particolari cure e sono dei fiori particolarmente resistenti, ma è necessario scegliere adeguatamente il terreno e il sito di messa a dimora: Il terriccio ideale per la coltura dei bulbi di tulipano è sabbioso e ben drenato, questo per evitare che eventuali ristagni di acqua ne causino marcescenza.

Conviene trattare preventivamente il terreno con antifungini, essendo funghi e muffe i principali nemici dei questi fiori. E’ necessario assicurarsi che il sito della messa a dimora goda di una buona esposizione alla luce , ma che allo stesso tempo,  che sia ben riparato dal vento in quanto gli steli, piuttosto sottili, mal tollerano raffiche e folate.

 

Quando piantare i bulbi di tulipano

 

La maggior parte delle varietà di tulipano fiorisce in primavera generalmente tra la prima metà di Aprile e la prima metà di Maggio, anche se esistono delle varietà che possono avere una fioritura precoce  ed invernale già nei mesi di Dicembre e Gennaio attraverso una tecnica chiamata forzatura dei bulbi. Se si vuole ottenere la fioritura primaverile dei tulipani bisognerà mettere a dimora i bulbi di tulipano in autunno o agli inizi dell’inverno tra il mese di Ottobre ed inizio Dicembre, ma è consigliabile anticiparla al mese di Settembre per garantire un miglior radicamento.

 

Forzatura dei tulipani

 

Come precedentemente anticipato, si ricorre alla forzatura dei bulbi di tulipano quando si desidera ottenere la fioritura nel periodo invernale. Per far sì che questo accada, è necessario riprodurre artificialmente le condizioni climatiche che consentono al bulbo di entrare in vegetazione e quindi di germogliare.

Nel caso specifico dei tulipani questo processo avviene a temperature non superiori ai 5-6°, pertanto, sarà necessario conservare i bulbi all’interno di un sacchetto di plastica nero e riporlo per una quarantina di giorni nel vano più basso del proprio frigorifero, ossia quello maggiormente refrigerato.

Trascorso questo periodo i bulbi dovrebbero germogliare ed essere  pronti per la collocazione nel terreno. Quest’ultimo, dovrà essere leggero e mantenuto ben umido. Si dovrà attendere la comparsa degli apici mantenendo il bulbo al buio per poi trasferirlo in un luogo ben soleggiato e riparato dal vento.

 

 

Sharing is caring!

 
Related Posts

5 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.