Cane indisciplinato cosa fare?

Cane indisciplinato cosa fare?
Cane indisciplinato cosa fare?

Hai un cane ed hai problemi ad educarlo? Una cane indisciplinato può diventare difficile da gestire ma sappi che con la pazienza e l’educazione ma soprattutto la coerenza si può riuscire a rettificare i comportamenti sbagliati di molti cani. Va considerato però che la razza, il tipo di vissuto del cane e le sue caratteristiche caratteriali potranno influire sul suo addestramento e sulla sua educazione. Educare un cane richiede pazienza, coerenza e comprensione vediamo dunque cosa fare e quali errori non commettere nell’educazione di un cane.

Cane indisciplinato e poco ubbidiente: come comportarsi

Sicuramente un cane indisciplinato e disubbidiente grava sulla serenità di una famiglia e talvolta rende problematici i viaggi e le uscite fuori case.

Ma al di la del carattere e del vissuto di un cane, alle volte siamo noi a sbagliare comportamento e ad educarlo in un modo poco corretto con scarsi risultati. Fortunatamente ci sono diverse cose che si possono tentare per cercare di migliorare la situazione: vediamo quali sono!

Stabilire una routine

Gli animali hanno bisogno di seguire una routine nell’ educazione giornaliera che li rassicuri e li renda abitudinarie. E’ bene stabilire orari fissi per le passeggiate, i pasti, il gioco e l’orario del sonno notturno. Questo aiuterà il tuo cane a capire cosa aspettarsi e quando.

Usa una comunicazione chiara

Le parole e di comandi da usare per il tuo cane dovranno essere brevi comprensibili e sempre quelli. Aa esempio per farlo sedere si userà il comando “seduto” senza cambiarlo in siediti o stai fermo etc.

Ricompense e rinforzi positivi

Le ricompense ed i rinforzi positivi come premi, coccole e bocconcini prelibati sono di grande utilità per insegnare al cane cosa fare e quando farlo. Le ricompense lo motivano e creano condizionamento e rinforzo positivo.

Allenamento progressivo

Quando si addestra un cane si deve iniziare sempre da comandi semplici e graduali per poi passare, piano paino, a richieste più complesse e articolate

Pazienza e costanza

Per addestrare un cane serve tanta pazienza e costanza specie se il suo carattere non è dei più facili. Non ci si deve aspettare cambiamenti immediati ma attendere che questi si verifichino nel tempo. L’approccio coerente nel tempo è fondamentale.

Evitare il castigo fisico

Evita di punire il tuo cane fisicamente, e cerca di essere paziente. Le punizioni infatti possono causare paura e stress, e il più delle volte tendono solo a peggiorare la situazione.

Socializzazione

Esponi il tuo cane a diverse persone, animali e ambienti fin dalla giovane età. Questo lo aiuterà a essere meno ansioso e più equilibrato.

Se questo non è stato possibile sin dall’inizio, talvolta sarà necessario desensibilizzarlo ed eliminare così degli ostacoli comportamentali dovuti a paura.

Esperienza positiva

Fai in modo che l’interazione con te sia positiva e piacevole. I cani sono più propensi a obbedire se associano il tuo comando a esperienze felici. Proponi l’addestramento come un gioco divertente e gratificante.

Considerazioni

Se trovi difficoltà nell’educare il tuo cane potrai rivolgerti ad un educatore cinofilo e farti aiutare. Un buon educatore potrà fornirti consigli utili e tecniche specifiche che ti aiuteranno nel compito di ducare il tuo cane.

Infine ricorda che passare del tempo, ogni giorno con il tuo cane che sia il gioco, la passeggiata o le coccole ti aiuterà a rinforzare il rapporto con lui e lo renderà più incline ad ascoltarti.

Non dimenticare però che ogni cane è un individuo con la propria personalità e temperamento e ciò significa che potresti anche dover cambiare il tuo approccio educativo in relazione alle sue esigenze specifiche e in questo, un educatore può esserti di grande aiuto specie se hai un cane particolarmente disubbidiente o un molto pauroso.

Previous articleRoma città, quali sono i luoghi più romantici da visitare nella capitale?
Next articleMatrimonio a Settembre: il mese più romantico dell’autunno