Lettiera per il gatto: come deve essere e come va gestita al meglio

I gatti che vivono in casa hanno bisogno, ovviamente, di una lettiera per i propri bisogni. Anche se qualcuno potrebbe sottovalutare questo oggetto, in realtà le lettiere per i gatti  sono di grande importanza e devono avere caratteristiche precise altrimenti il felino non la utilizzerà con ovvie, drammatiche, conseguenze.

 

Lettiera per il gatto: come deve essere e come va gestita al meglio

Proprio per la sua funzione particolare la lettiera deve garantire la giusta sicurezza sia per il gatto che per la famiglia che condivide la casa con lui. Se risulta difficile da pulire o non ha i giusti elementi assorbenti il rischio di contaminazione da patogeni è alto per tutti. Se da una parte il felino utilizzerà spontaneamente la lettiera, visto che è già in lui insito l’istinto a scavare, dall’altra è indispensabile che questo spazio a lui dedicato abbia caratteristiche precise. Nel momento dell’evacuazione, infatti, l’animale si sente vulnerabile ed è per questo che è fondamentale la posizione che si sceglie per la lettiera per gatti. Il posto ideale è appartato, tranquillo e in un luogo distante da dove mangia e dorme: per il gatto, un lord, questo non va bene! Se ci sono più gatti potrebbe essere meglio avere più lettiere. Alcune persone abituano il gatto a fare i bisogni nel water, ma non è facile addestrarli in tal senso e non tutti i gatti si abituano a fare ciò con facilità.

 

Gatti in casa? Lettiera per il gatto: come deve essere e come va gestita al meglio

 

Come scegliere la lettiera? Tipologie

 

I modelli di lettiera per gatti sono tanti e diversi. Se cerchi un prodotto di alta qualità, ma che abbia un prezzo conveniente puoi trovarlo su Bauzaar.it: i modelli e le tipologie sono diversi cosicché puoi trovare davvero tutto quello che cerchi, anche la sabbia per la lettiera. Vediamo i tipi di lettiera che ci sono in commercio.

 

Lettiera per gatti autopulente

 

Il top di gamma è sicuramente questo modello, la lettiera autopulente è una sorta di elettrodomestico che disinfetta e pulisce la sabbietta automaticamente. Una sorta di rastrello alimentato elettricamente passa la sabbia portando con sé i rifiuti, gettandoli via nello scarico. Dell’acqua con disinfettante lava la sabbia che viene asciugata da un getto di aria calda: tutto torna quindi pulito e sicuro come all’origine.

 

Lettiera semi-autopulente

Il rastrello questa volta porta via i rifiuti ma non li porta nello scarico ma in una cassettina separata che va ripulita manualmente. Il costo di questi prodotti è inferiore rispetto al precedente modello e garantisce comunque una lettiera igienica per il micio. Alcuni modelli non hanno il rastrello, ma isolano i prodotti del gatto grazie a un movimento oscillatorio. Questo fa cadere i bisogni del felino in una sezione a parte che va ripulita manualmente ogni giorno.

Lettiere semplici classiche

 

Si tratta di vaschette semplici dotate (o meno) di una copertura superiore. Grazie a prodotti a base di sabbia particolari che formano una pallina tutt’uno (aggolomeranti) con gli escrementi del gatto, sia urina che feci,  è possibile rimuoverla comodamente con una paletta, senza ogni volta svuotare la cassetta interamente. La pulizia in questo caso va fatta quotidianamente.

Le lettiere possono essere inoltre aperte o chiuse. Tutto dipende dal tipo di gatto: se è un animale che ha la tendenza a sporcare e a spargere la sabbia intorno alla lettiera, meglio scegliere un modello chiuso. In tutti i casi è chiaro che lo spazio dovrà essere proporzionato alla grandezza del gatto: deve starci comodamente seduto. Se il gatto è pulito e tranquillo, invece, può andare bene anche una cassettina aperta, magari nascosta però fra le piante o in qualche angolo strategico per dare lui privacy.

 

Ti potrebbe interessare

 

Come abituare il gatto a fare i bisogni nel Water: 5 passi

 

Frattura della zampa di un gatto come intervenire

 

Gatto morso da altro gatto: cosa fare

Sharing is caring!

 
Related Posts

7 Commenti

  1. Giusy Loporcaro

    Non possiedo al momento un gatto in casa ma mia figlia me lo sta chiedendo da un anno. Credo che cedero’ molto presto e queste informazioni mi servono per avere idea di come attrezzarmi.

     
  2. Mary Laury

    avevo un gatto tanto tempo fa e usavamo la cassettina classica, ora, dovendo scegliere proverei l’autopulente, avrà un costo maggiore ma sicuramente più igienica.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.