Otranto: come organizzare al meglio la tua vacanza in questo splendido luogo

Il Salento, si sa, è una delle destinazioni più gettonate per le vacanze. Qui arrivano ogni anno migliaia e migliaia di turisti alla ricerca di un angolo di spiaggia e di qualche leccornia locale.

 

Otranto: come organizzare al meglio la tua vacanza in questo splendido luogo

 

Visto l’alto flusso di turismo e le tante cose da vedere, per una vacanza perfetta è opportuno organizzarsi al meglio. Con un buon “piano delle vacanze” sarà possibile ottimizzare i tempi, spendere meno e fare una vacanza da favola. Vediamo come fare passo, per passo, per una vacanza perfetta in Salento ed in particolare ad Otranto.

 

 

Otranto: come organizzare al meglio la tua vacanza in questo splendido luogo
Otranto: come organizzare al meglio la tua vacanza in questo splendido luogo

Alloggiare ad Otranto: affitti e risparmio

 

Vuoi stare bene, comodo e risparmiare? Allora dovresti cercare a Otranto affitti di appartamenti e case vacanza perché è sicuramente la soluzione migliore. Hotel ce ne sono diversi, ci mancherebbe, ma la verità è che sono davvero pochi a sceglierli. Dopotutto le case vacanza sono molto più convenienti e fanno sentire davvero l’aria di questa terra.

Normalmente si tratta di appartamenti semplici ma dotati di tutto quello che occorre per ritrovare il comfort e la pace di casa, ma con tutti i vantaggi del caso. Nessun orario, piena autonomia e libertà di movimento,  ti permetteranno di esplorare il Salento come meglio credi, senza vincoli. La località migliore per una vacanza nel tacco dello Stivale è di certo Otranto perché ha un mare splendido, per quei giorni in cui non vuoi prendere l’auto, e un centro cittadino a dir poco favoloso in cui trascorrere le tue serate.

Avendo a disposizione una cucina privata, potrai preparare le colazioni e le pietanze da portare con te in spiaggia. Per la sera potresti comprare del pesce di giornata tornando verso casa, o scegliere uno dei tanti locali sul mare che, di certo, risultano più economici e di miglior qualità rispetto al ristorante dell’hotel che spesso ha una cucina continentale piuttosto  che  tipica.

 

Come spostarsi in Salento

 

Il Salento è la Porta d’Oriente della penisola italiana e così è stato per secoli. Proprio per questo motivo in questa terra ci sono tracce del passato un po’ ovunque da visitare e vedere. Oltre a questo, non sono meno importanti le bellezze naturali: molti tratti sono davvero incontaminati e salvaguardati per offrirli ai visitatori così selvaggi e splendidi. Il Salento è costituito da una serie di paesini disseminati in tutto il territorio, collegati fra loro da stradine.
Per visitare la penisola salentina in tutta comodità, ottimizzando i tempi e portando con sé tutto quello che si desidera per la spiaggia, la cosa migliore è ovviamente avere un mezzo proprio con cui spostarsi. È per questo che se non si viene in automobile, molti scelgono di affittare un veicolo. Durante la stagione estiva, tuttavia, il numero di mezzi pubblici viene incrementato per favorire lo spostamento dei turisti.
Durante la stagione estiva le sagre e le feste di paese sono tantissime. Ogni paese ha la sua, con il suo piatto tipico. Se si ha un calendario degli eventi a portata di mano sarebbe bello organizzare di parteciparvi: si mangia benissimo e costa davvero poco, senza contare che sono ricorrenze divertenti e molto caratteristiche.

 

Ti potrebbe interessare

 

Vacanze al mare economiche: tutte le mete e i costi per dormire e mangiare

 

Mete estive: il Salento cosa vedere dove mangiare

 

 

Sharing is caring!

Related Post

5 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.