Organizzare un viaggio o una gita a Modena include anche una scelta da operare tra i musei noti della cittadina. Alcuni racchiudono opere d’arte storiche, altri sono di fattezza moderna e decisamente alternativi rispetto ai classici musei. Tra strade e vicoli, palazzi d’epoca e istituti religiosi, si snoda la cittadina romagnola con grande fascino. Sicuramente meriterà una visita il Duomo di Modena, la Torre Ghirlandina un campanile del Duomo alta 86,12 metri.

La torre civica, insieme al Duomo e alla piazza di Modena, sono state inserite nella lista dei siti italiani patrimonio dell’UNESCO nel 1997. Oltre a questo, Modena regala attrazioni, divertimento e buona cucina. Ma andiamo a scoprire quali sono i 15 musei da non perdere, tra arte e modernità, e tra essi, il noto museo di Enzo Ferrari dedicato all’automobile storica.

Modena i 15 musei da non perdere

  1. Museo Enzo Ferrari
  2. Museo Casa Luciano Pavarotti
  3. Galleria Estense
  4. Palazzo dei Musei: complesso di musei nell’Arsenale Ducale.
  5. Museo della figurina
  6. Collezione Umberto Panini
  7. Museo del Duomo
  8. Museo Lapidario
  9. FMAV Palazzo Santa Margherita
  10. Museo archeologico all’aperto
  11. Museo Horacio Pagani
  12. Museo Civico d’Arte
  13. Museo della Bilancia
  14. Museo Benedettino e Diocesano
  15. Museo della Salumeria Villani

Musei di Modena tra arte modernità

Ce n’è davvero per tutti i gusti: musei classici che racchiudono pezzi di storia e tanta arte di cui l’Italia va fiera; ma anche musei alternativi, alcuni che si ispirano ad un passato più recente, ed altri invece, di diversa fattura, come quelli ispirati ad artisti, tra essi Luciano Pavarotti, con la sua casa museo, o i musei dedicati alle figurine, alle auto d’epoca di Enzo Ferrari e Panini. Personaggi autoctoni, nativi, o che hanno pensato di acquistare casa a Modena, e di viverci, è che hanno lasciato un impronta indelebile resa eterna dai musei sorti in loro onore.

Museo Enzo Ferrari

Il museo di Enzo Ferrari è dedicato alle auto. Noto anche con il nome di MEF, è stato inaugurato nel 2012: Il museo possiede un design innovativo ed è costruito secondo criteri di sostenibilità ambientale. E’ stato ideato dall’architetto Jan Kaplicky. All’interno del museo c’è una mostra permanente dedicata alla Ferrari, e una dedicata alle Maserati, insieme a diverse mostre e rassegne non permanenti.

Museo Luciano Pavarotti

Questa visita vi porterà a scoprire la vita di Luciano Pavarotti. Una casa divenuta museo che racconta una parte importante della storia della canzone lirica del nostro paese. Un Museo installato in una casa molto grande, composta da 12 stanze in un edificio articolato su 4 piani. Nelle stanze dell’edificio è racchiuso un senso di magia e tanti ricordi.

Foto, abiti di scena, oggetti del vivere quotidiano animano la casa museo. Biglietto con audio guida a partire da 10 euro.

Galleria Estense

La Galleria Estense a Modena espone una collezione di opere d’arte pervenutaci dai Duchi d’Este e di opere raccolte anche nei due scoli successivi. Collocata nell’attuale Palazzo dei musei, la Galleria Estense è composta da 4 grandi saloni e 16 sale minori dedicate al patrimonio artistico dei Duchi d’Este.

Palazzo dei Musei: complesso di musei nell’arsenale Ducale e Palazzo Ducale

Il Palazzo Ducale di Modena fu, tra il seicento e l’ottocento, sede della Corte estense del Ducato di Modena e Reggio. Il Palazzo ospita il Museo dell’ Accademia militare di Modena ed una ricca Biblioteca. All’interno è presente una eterogenea collezione composta da reperti archeologici ben conservati, ma anche da reperti storici, artistici, culturali e scientifici. Un luogo ideale per un pomeriggio dedito alla cultura e allo svago. Il Palazzo dei Musei espone, oltre a diverse mostre permanenti, anche numerose mostre a tema.

Museo della Figurina

Inaugurato in tempi recenti, nel 2006, il Museo della Figurina è situato all’interno di Palazzo Margherita a Modena. Nato per volontà di Giuseppe Panini, collezionista, e fondatore delle collezioni Panini figurine, racchiude al suo interno centinaia di piccole stampe provenienti da tutto il mondo. La raccolta comprende oltre 500.000 esemplari.

La mostra comprende una esposizione permanente articolata su 6 sale: gli antecedenti; la cromolitografia; nascita e diffusione della figurina; la Libig collezione più famosa al mondo; non solo figurine, una raccolta di immagini e calendari; ed infine la sala con figurine moderne.

Collezione Umberto Panini

Un museo all’aperto, un luogo rilassante immerso nel verde, un’ azienda agricola dove si trovano prodotti tipici di qualità e di produzione biologica. Nell’azienda, attualmente abitata, è custodita la collezione privata di Panini principalmente composta da vetture Maserati e alcune moto. Un luogo fantastico per gli appassionati di auto e moto e per gli amanti della storia. Si Trova a Corletto sud, in provincia di Modena. Per info e prenotazioni telefonare allo 05 9596 21 81.

Museo del Duomo

All’interno del museo del Duomo vi sono diversi musei, tra essi, anche il Museo Latino. Per questo motivo è possibile optare per un biglietto cumulativo che consente di visitarne più di uno. Una visita d’obbligo alla Piazza Grande, al Duomo e alla sua torre Ghirlandina che svetta sulla piazza per poi dirigersi, per una visita culturale, nell’area museale del Duomo. Tra le opere alcuni arazzi, reperti romanici e lapidi, La Mutina, oggetti appartenuti a San Geminiano libri antichi miniati etc. Il biglietto cumulativo Unesco può essere sfruttato anche in più giorni.

Duomo di Modena

Museo Lapidario

Si trova al piano terra del palazzo dei Musei, primo museo pubblico istituito nella città. La sua fondazione si deve a Francesco IV d’Austria, d’Este. In esso, si trovano testimonianze storiche di epoca romanica, volte a glorificare l’illustre passato della città e le origini, come la Colonia romana della Mutina.

FMAV Palazzo Santa Margherita

Sito nel centro storico della città ospita al suo interno la Fondazione Modena Arti visive, l’Istituto Musicale Orazio Vecchie e la Biblioteca Delfini. Al suo interno si trova una collezione di fotografia, una collezione di Grafica e disegno, e il museo della Figurina (di cui sopra). Ospita anche eventi e mostre temporanee. Si trova in Corso Canalgrande 103 a Modena. (tel.39 059 2032919).

Museo Archeologico all’aperto e parco Novi Ark

Museo Archeologico all’aperto, antico villaggio
  • Una gita all’aperto nel Parco Archeologico della Terramara di Montale. Un sito archeologico con parco tematico ed annesso museo situato in provincia di Modena a Montale Rangone. In questo sito archeologico 3500 anni fa sorgeva un abitato, una realtà molto significativa dell’epoca del bronzo. Nel parco esistono scavi, reperti, un museo ed una ricostruzione parziale a misura naturale dell’antico villaggio.
  • Un’altro sito importante è il parco archeologico Novi Ark a Modena che copre un’area di 24.000 metri quadri: anfore, reperti archeologici, strade romaniche compongono il sito.

Museo Horacio Pagani

Il tour nel museo ha una durata di circa 1 ora ed è consentito l’accesso a gruppi limitati. Anche in questo caso si tratta di automobili e personaggi di spicco come Horacio Pagani fondatore italo argentino della Pagani automobili, precedentemente capo reparto materiali Lamborghini e poi direttore di Design.

Museo Civico d’arte

Si trova a Largo Porta Sant’ Agostino. Il Museo Civico D’Arte fa parte del complesso dei Musei Civici di Modena ed ha ingresso gratuito. Nato nel 1871 contiene al suo interno anche raccolte etnologiche. E’ suddiviso in due settori: museo Archeologico Etnologico, e Museo D’arte Medievale e Moderna.

Museo della Bilancia

Una struttura museale diversa dal solito quella della Bilancia di Modena, situato a Campogalliano in provincia. Uno spazio museale che custodisce al suo interno strumenti di produzione pionieristica di misurazione, bilance antiche, risalenti al 1860.

Diventato nel 1991 un centro internazionale per quanto riguarda il settore bilancia. All’interno è possibile fare piccoli esperimenti in termini di peso e gravità. Adatto anche ai bambini e alle scolaresche.

Museo Benedettino e Diocesano

Per chi ama l’arte sacra, le chiese ed i musei, orientati in tal senso, sono molteplici. La chiesa di San Francesco, La chiesa di Sant’Agostino, Santa Maria della Pomposa, Santa Maria in Castello, la Chiesa di San Bartolomeo e molte altre. Il Museo Diocesano e Benedettino d’arte sacra si trova a Nonantola ed è nel Palazzo Abbaziale che si trova in posizione adiacente alla Basilica di San Silvestro. Inaugurato nel 1999. Nel suo interno si trovano reliquie e tessuti di epoca bizantina, pergamene e molto altro.

Museo della Salumeria Villani

Una storia tutta Emiliana fatta di prodotti tipici e tradizioni. Una storia narrata attraverso processi produttivi, sviluppo tecnologico e originalità. Un ritorno ed un racconto delle origini attraverso mestieri antichi e filiere di produzione, il tutto articolato su 3 piani. All’interno oltre alla visita al museo, à possibile acquistare prodotti artigianali genuini di ottima produzione.

Modena cosa vedere: castelli riserve e parchi

Da non perdere il Castello di Formigine, un castello ben strutturato e conservato di epoca medioevale che sorge nella città omonima in provincia di Modena. Per chi è alla ricerca di relax e verde, sono tre le mete consigliate. Uscire di casa non solo per visitare musei ma anche per regalarsi una gita o una passeggiata nel verde, può essere la soluzione giusta per rilassarsi e conoscere il territorio. Vediamo le tre mete:

Castello di Formigine
  1. Il Parco Giardino Ducale Estense è un parco tranquillo con all’interno un bel laghetto. Un parco ben frequentato, decisamente adatto ai bambini, dotato anche di un piccolo bar interno.
  2. Una visita anche al Parco Giovanni Amendola per rilassarsi passeggiando nel verde e gustare un buon gelato.
  3. Chi ama la natura selvaggia potrà trovare di suo interesse abbandonare la città d Modena per uscire di casa e fare una gita con meta La Riserva Orientata del fiume Secchia, un posto fantastico, rilassante, in cui passeggiare od andare in bicicletta tra verde, natura ed acqua.

3 COMMENTS

  1. Non ho mai visitato Modena anche se sono stata nelle zone circostanti molto spesso e non sapevo che fosse così era ricca di cultura sicuramente Terrò conto dei tuoi suggerimenti la prossima volta che andrò nei dintorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.