La selezione del personale, ovvero il processo tramite cui si scelgono i candidati più idonei ad una determinata posizione lavorativa e che ha nel colloquio il “rituale” più importante, negli ultimi tempi si sta svolgendo sempre più spesso online.

Colloqui e selezioni in modalità telematica

Accadeva già in passato che alcuni colloqui si svolgessero online in passato laddove era necessario colloquiare con persone geograficamente molto distanti, ma negli ultimi tempi si è registrato un vero e proprio boom da questo punto di vista il quale è legato, come si può ben immaginare, all’emergenza sanitaria che stiamo vivendo.

Il lockdown dovuto al Coronvirus che abbiamo dovuto rispettare, e tutte le restrizioni a cui dobbiamo tutt’oggi sottostare, con l’augurio che tutto possa essere superato al più presto in modo definitivo, ha reso necessaria l’effettuazione di innovativi colloqui da remoto per poter portare a termine i processi di selezione. Oggi il web offre queste interessanti opportunità di conseguenza chi cerca lavoro e spera di poter sostenere dei colloqui deve abituarsi a svolgerli anche da casa, davanti alla webcam del proprio computer.

Alcuni dati relativi alla provincia di Roma

A tal riguardo sono quantomai emblematici alcuni dati relativi alle offerte di lavoro disponibili nella provincia di Roma: sul portale InfoJobs, uno dei siti Internet più noti ed accreditati per quel che riguarda la ricerca di lavoro in Italia, molte delle inserzioni riguardanti il territorio della Capitale prevedono dei processi di selezione svolti direttamente online.


La cosa è facilmente riscontrabile dal fatto che alcuni annunci riportano la dicitura “Covid-19, selezione online”, come si può notare visitando la pagina dedicata alle offerte di lavoro attive su Roma. Il numero è davvero importante: considerando infatti gli ultimi 100 annunci, ben 33 riportano questa dicitura, quindi prevedono colloqui eseguiti esclusivamente online.


Questo peraltro non esclude la possibilità che anche gli altri 67 annunci prevedano step di selezione effettuati in rete, in modo integrale o anche solo parziale, è dunque evidente che Internet è davvero importantissimo per i processi di selezione seguiti in questi mesi così particolari.

Le figure più richieste in questi mesi

A questo punto sorge spontaneo chiedersi quali siano le figure più ricercate, cerchiamo dunque di rispondere in modo pertinente. Da un lato vi sono tutte le figure che vengono ricercate con continuità, quindi ad esempio elettricisti che possano realizzare degli impianti o che possano installare interruttori Siemens o altri elementi tecnologici come quelli disponibili su EmmeBiStore, esperti informatici, in particolare professionisti con conoscenze specifiche di linguaggi di programmazione oppure figure specializzate in Web Marketing, magari in attività di Social Media Marketing, Search Engine Optimitazion o Google Advertising, senza trascurare addetti alle pulizie, consulenti commerciali per i più disparati servizi, in particolare per il settore delle telecomunicazioni, e altre ancora.

Oltre a queste offerte ve ne sono diverse che riguardano figure lavorative strettamente correlate con l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, ovvero figure che erano già esistenti ma la cui domanda è cresciuta in modo esponenziale in questi mesi.

Gli esempi sono tanti: addetti alle sanificazioni, molto richiesti dalle aziende che hanno la necessità di riavviare regolarmente le loro attività, addetti alle consegne a domicilio, che in questi mesi sono chiamati in causa molto spesso anche per la consegna di beni di prima necessità, senza trascurare varie figure a cui viene richiesto di lavorare in Smart Working,
come ad esempio operatori call center, soprattutto di tipo inbound.

13 COMMENTS

  1. E cosi difficile trovare un lavoro oggi, anche se hai 100 titoli ne cercano 101. Ci sono delle volte che ti prende l’angoscia

  2. Certo, c’era da aspettarsi la crescita di richieste per figure professionali legate all’emergenza sanitaria… bisogna vedere se l’impatto sulle offerte di lavoro, cioè su una loro radicale trasformazione sarà generalizzato e duraturo, anche dopo la fine della pandemia…

  3. Io vivo in un paesino e adesso trovare un lavoro é ancora più complicato di prima. Sarebbe bello se quello che succede in Grandi città come Roma varrebbe per l’italia tutta.

  4. di recente non c’è tanto in giro, anzi, molto interessante questo articolo, sembrerebbe che qualcosa inizia a muoversi

  5. Un articolo molto interessante,specialmente per chi vive in una grande città. Io vivo in un paese, dove trovare lavoro é un terno al lotto

  6. Anche nel Regno Unito, dove abito, tutti i colloqui e meeting di lavoro sono stati fatti online. Qui le figure più ricercate erano i commessi per i supermercati.

  7. Chissà se questa variazione di ricerca di lavoro, specialmente la maggior proposta di posizioni in smart working, continuerà anche ad emergenza finita…

  8. Anche a Milano molte ricerche di collaboratori sono online. Secondo me, nel dopo pandemia cambieranno le figure richieste e ve ne saranno di nuove.

  9. Sicuramente in ogni crisi si può parlare, di come inrealtà si nascondano diverse possibilità di lavoro, per far ripartire noi stessi o per dare il via a quel progetto che tenevamo nel cassetto, anche per quanto riguarda l’assumere non è diverso, possono finalmente scegliere chi va bene per le diverse mansioni, ma bisogna fare sempre molta attenzione, come difedersi da una possibile truffa? Magari l’elettricista che abbia chiamato non è all’altezza come potremo fare in questo caso? Una cosa è certa dopo la pandemia il mondo del lavoro verrà ancora una volta stravoto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.