Treviso la piccola Venezia tra gusto e arte

15
221
Treviso: Ponte Dante
Treviso: Ponte Dante

Per un weekend fuori porta, una gita di un paio di giorni, non c’è nulla di meglio che una cittadina come quella di Treviso che offre arte e buon cibo, scorci pittoreschi e sapori genuini disseminati nel cuore Veneto a cui fanno da cornice alcuni piatti tipici di Treviso. Molto vicina a Venezia, dista solo 40 chilometri, Treviso merita una visita approfondita alla scoperta di questo piccolo gioiello.

Treviso la piccola Venezia da scoprire

Treviso è una cittadina molto particolare. Sorge su un area geografica ricca di corsi d’acqua che scorrono anche nel centro storico, creando una struttura fluttuante e molto suggestiva che le rende onore, tanto da meritarsi il nome di piccola Venezia. Il consiglio è dunque di pianificare una gita che possa portarvi a visitare Treviso, e allo stesso tempo organizzare magari anche una giornata nella bella Venezia con i suoi itinerari romantici.

Come visitare Treviso?

Sicuramente il modo migliore per girare Treviso è quello a piedi in modo da godersi a pieno ogni scorcio e percorrere le numerose vie e viuzze che la caratterizzano. Gli edifici con costruzioni porticate, si affacciano direttamente sui canali, mentre le cinta murarie della città resistono al tempo e risalgono ad epoca romana. I palazzi della città trevigiana hanno poi una particolarità: circa 470 facciate dei palazzi sono caratterizzate da affreschi.

Treviso la piccola Venezia tra gusto e arte – Piazza dei Signori gallerie, colonnati e locali

Piazza dei Signori

Ogni luogo di Treviso ha un suo fascino, ma sicuramente il cuore pulsante della cittadina è Piazza dei Signori, di epoca medioevale, costituisce il fulcro della vita trevigiana. Punto di arrivo e punto d’incontro la piazza rappresenta un importante punto storico, sociale e culturale e cattura lo sguardo del turista. Il suo nome è dovuto alla presenza di palazzi che accoglievano la signoria trevigiana ma, anticamente, prendeva il nome di Maggiore delle Catene o della Berlina.

La piazza è attualmente ricca di eventi culturali ed accoglie un grande fermento giovanile che ne ha fatto un punto di incontro. Durante il periodo natalizio Piazza dei Signori a Treviso accoglie i classici e suggestivi mercatini di Natale. Sulla piazza si trova la Torre del palazzo dei Signori, e anche un altro edificio molto importante Il Palazzo o Loggia dei Trecento. La piazza ospita locali di vario genere ed esercizi commerciali di ristoro.

Piazza dei Signori e La Loggia del trecento

Dove mangiare a Treviso

Partendo proprio dalla piazza principale, dove un tempo si svolgevano le assemblee cittadine, ora è possibile andare alla scoperta dei piatti tipici di Treviso, grazie ai numerosi locali e alle osterie che vi sono sorti e dove è possibile gustare i piatti tipici. Tra i vini vi ricordo il Conegliano, il buon Valdobbiadene mentre per iniziare un buon pasto, si possono assaporare i gustosi salumi e formaggi trevisani.

Il canale dei Buranelli

A pochi minuti dalla piazza principale si trova il celebre canale dei Buranelli. Il suo nome deriva dai mercanti di Burano che anticamente stoccavano le merci presso i magazzini locali. Il canale dei Buranelli è uno dei luoghi più suggestivi di Treviso. Venezia e Treviso suggellano un forte legame sin dai tempi antichi. Oltre ad avere dei legami paesaggistici comuni, il collegamento via acqua permetteva, sin dai tempi antichi, gli scambi commerciali tra la campagna e la Serenissima repubblica. Nella zona dei Buranelli gli stessi pescatori veneziani abitarono su quelle sponde per agevolare le loro attività commerciali.

Le Beccherie ed il tiramisù di Treviso

Sul canale si affaccia uno dei locali più noti Le Beccherie che deve la sua fama al fatto che in questo locale fu servito il primo tiramisù. Il tiramisù è uno dei dolci iconici della penisola e il primo tiramisù fu realizzato nel 1970 da parte dello chef Roberto Loli Linguanotto. Nel locale è possibile gustare la versione classica del tiramisù ma anche numerose rivisitazioni. Un altro luogo suggestivo vicino al canale è l’isola della Pescheria dove, da oltre 200 anni ogni Sabato, si svolge il mercato del pesce. Nella zona circostante brulicano botteghe locali dove poter acquistare prodotti tipici della tradizione trevigiana.

Tiramisù a Treviso

Esperienze enogastronomiche a Treviso

Tutta l’area del centro storico offre esperienze enogastronomiche da vivere e scoprire, iniziando dai locali tipici come i Bàcari, realizzati ed arredati in tipico stile Veneziano. Si tratta di antiche osterie risalenti ad una tradizione locale del 1700, dove ritrovarsi per gustare un buon bicchiere id vino e piatti tipici locali a base di formaggio, carne e pesce insieme ai cichèti simili alle tapas spagnole. Piatti tipici della tradizione trevigiana anche la classica pasta e fagioli, gli gnocchi, le tagliatelle ed i bigoli all’anatra. Tra i secondi ricordiamo la sopa coada un piatto unico a base di pane e carne di piccione. Non mancano i pesci d’acqua dolce come trote, carpe ed anguille da gustare cotte alla griglia o in umido.

Ponte Dante

Un altro luogo caratteristico della cittadina di Treviso è Ponte Dante (foto in alto). La costruzione si trova a cavallo tra le acque torbide del fiume Cagnan e quelle più limpide che vi confluiscono del Sile, insieme, formano il Canal Grande di Treviso. Ponte Dante costituisce una tappa obbligatoria per tutti gli amanti della itinerari letterari. Vicino al ponte, si trova l’Università e fu proprio l’ateneo Trevigiano che nel 1865 decise di innalzare presso di esso, una stele in onore di Dante Alighieri da cui prese nome il ponte 8 maggio del 1865, tra celebrazioni, festeggiamenti, letture e cantici di Dante Alighieri.

15 COMMENTS

  1. Treviso è una città che no ho mai visitato ma so che è davvero molto bella! Grazie per questa cartolina virtuale che mi ha fatto vedere scorci e tradizioni di questo bel posto!

  2. Ciao ci sono stata in estate e sotto a quei portici c’è una statua di una donna nuda dai cui seni scorre acqua, molto bella la città e i suoi ponti

  3. Ma che meraviglia! Non ho mai considerato Treviso come meta di viaggio sinceramente, ma ora vuoi il tiramisù vuoi la bellissima piazza dei signori, sono davvero curiosa di farci un salto.

  4. Mai stata a Treviso, sinceramente non conosco bene quelle zone ma sembra davvero una gemma da poter girare a piedi e vicina alla più nota Venezia!

  5. Treviso e Vicenza per me sono due città pazzesche in Veneto. Sono di parte (sono cresciuta in provincia di Vicenza) ma le trovo incantevoli, piccole al punto giusto e piene di cose da vedere.

  6. Treviso l’ho vista tantissimi anni fa e non ho molti ricordi; avrebbe dovuto essete tappa in un viaggio recente ma causa tempo avverso abbiamo modificato il programma. Spero di riuscire a organizzare un viaggio perché è una città che da sempre mi affascina.

  7. Adesso capisco perchè il mio fidanzatino di gioventù mi parlava sempre di Treviso! Aveva davvero ragione! Grazie mille per questi spunti.

  8. Non ci sono mai stata e temo sia uno di quei posti che non vedro’ mai, ora che sono via. Buono il tiramisu’. 🙂

  9. Ciao Treviso val la pena visitarla per l’atmosfera di pace e tranquillità, non si sentono schiamazzi e rumori di auto, molto bella

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.