15 donne famose del Medioevo

9
15 donne famose del Medioevo
15 donne famose del Medioevo

Donne del medioevo che si fecero spazio nella società distinguendosi per cultura, crudeltà, bellezza e diplomazia. Sebbene relegate al ruolo di mogli e madri, molte donne riuscirono ad imporsi e a emergere.

Nel medioevo, la società era divisa in tre classi prevalenti: contadini, ossia terzo stato, il clero, e la nobiltà. In questo contesto sociale, le donne fisicamente deboli e moralmente considerate fragili, erano considerate da proteggere e dovevano sottostare alla guida degli uomini, (padri, fratelli e mariti).

Ma ci furono donne, che nonostante le limitazioni vigenti nel medioevo, imposte dalla casta sociale (povere e o nobili che fossero), superarono i ruoli che la società imponeva: parteciparono alla vita politica, governarono e si distinsero per cultura, pugno di ferro, coraggio e diplomazia. 15 Donne famose del medioevo che hanno lasciato un segno nella storia e di cui parleremo.

15 donne famose del Medioevo: 3 del primo medioevo

Nel Medioevo ci furono assurdità e stranezze, definito periodo buio, si inneggiava alla stregoneria e all’eresia, ci si lavava poco, e si combatteva la peste ed altre malattie, ma al tempo stesso, vi furono donne che lasciarono un segno importante del loro passaggio sia sociale che politico.

Tre in particolare spiccano; vissero quasi nel medesimo periodo storico, in pieno medioevo il periodo che va dall’anno 1000 al 1300: Matilde di Canossa, Ildegarda di Binger e Anna Comnena, rappresentano ognuna in maniera diversa, un’icona particolare di quel periodo storico. 

Anche nel tardo medioevo e nel primo medioevo ve ne furono alcune che ricorderemo per importanza e determinazione, come Teodora di Bisanzio che da prostituta divenne Imperatrice. Vedremo donne eroiche santificate come Giovanna d’Arco e Hilda di Whitby, chiuderemo la carrellata di 15 Donne famose del medioevo con il primo medico donna ebraico Virdimura e la prima donna spiccatamente di ideologie femministe la scrittrice Christine de Pizan.

1 – Matilde Canossa

Matilde Canossa o Matilde di Toscana, (1046 – 1115), fu una donna dal carattere forte che, con la sua diplomazia divenne un punto di riferimento per il Papa. Nota la disputa con Enrico IV che penitente e scalzo nella neve davanti al castello di Matilde chiese perdono al Papa pregandolo di togliergli la scomunica.

Immagine che parla chiaramente. Matilde governò gran parte dell’Italia centrale e settentrionale, fu ambiziosa e ferrea. Matilde donna che fungeva da pacificatrice, ma che a tratti era anche crudele e spietata auspicava la sopraffazione dell’imperatore.

Non riuscì ad essere regina, ma auspicò sempre a raggiungere un ruolo di potere elevato. Riuscì però ad appoggiare la causa del figlio di Errico IV, Corrado, facendolo incoronare Re d’Italia per poi farsi successivamente incoronare come “vice – regina”.

2 – Ildegarda di Bingen

Ildegarda di Bingen
Ildegarda di Bingen

Completamente diversa come indole dalla prevaricatrice Matilde, Ildegarda di Bingen (1098-1179) fu una donna del medioevo di grandezza unica, forse superiore anche a moltissimi uomini famosi del medioevo. Ma non si dedicò alla politica, sebbene ne fece parte.

Nonostante fosse di nobili origini, ricevette un istruzione modesta e si affermò non solo per religiosità e misticismo ma anche per le sue dichiarazioni scientifiche in merito a diversi argomenti da quello che riguardava il sole e la terra, l’importanza del sangue che fluisce nelle vene, così come l’uso di farmaci per curare le malattie.

La sua pacatezza d’animo, si evince dalla sua musica e dalle sue poesie che tutt’oggi, testimoniano un indole dolce e un’intelligenza vivace che le consentiva di rivolgersi nel modo giusto sia ai semplici di cuore che agli uomini di cultura. Suo protettore per la vita fu Federico Barbarossa.

3 – Anna Comnena

Rappresentò pienamente la storia bizantina al femminile. Anna Comnena, è la terza delle 15 donne famose del medioevo (1083 – 1150). Fu allevata dalla matrigna Maria D’Alania che ne curò l’istruzione. Talmente bella nelle fattezze e nello sguardo caratterizzato da occhi verde blu, fece innamorare molti nobili uomini.

Fu donna di cultura che amava la letteratura, la filosofia e la storia. Ciò le permise di mantenere sempre la giusta lucidità, e riuscì ad essere obiettiva anche quando si trattava dei suoi più grandi nemici. Anna può, senza dubbio, essere considerata la storica donna per eccellenza del medioevo, e sebbene sposata a Niceforo Briennio, studioso e uomo di grande cultura, finì la sua vita in convento.

4 – Lady Godiva

Lady Godiva - dipinto
Lady Godiva – dipinto

Lady Godiva o Godgifu, (990 – 1067) fu una famosa nobildonna del Medioevo, rimasta vedeva, diviene moglie del conte di Mercia, Leofrico Coventry, nobildonna anglosassone, si racconta che per ottenere la soppressione di un oneroso tributo imposto dal marito ai propri sudditi, cavalcò nuda per le strade di Coventry.

Leggenda o realtà, non è dato saperlo, ma la storia di Lady Godiva è giunta a noi fin dal Medioevo per narrarci come una donna possa manifestare carattere ed imporsi. Nel 1043 convinse il marito a fondare a Coventry un monastero benedettino. Molti i monasteri che beneficiarono dei regali del conte e della contessa, tra essi, Leominster, Chester e Much Wenlock.

5 – Berengaria di Navarra

Berengaria Sánchez, nota anche come Berengaria di Navarra (1165 – 1170) figlia del Re Sancio IV di Navarra, sposò Riccardo d’Inghilterra (Riccardo Cuor di Leone) figlio di Eleonora d’Aquitania che ne favorì il matrimonio.

Fu principessa di Navarra, e regina consorte d’Inghilterra dal 1191 al 1199. Successivamente dal 1229 fu regina del regno di Navarra. Dopo il matrimonio, mentre Riccardo combatteva contro il Saldino, Berengeria visse con la cognata a San Giovanni d’Acri, per poi rientrare in Europa nel 1191.

Si trasferì in Francia per aiutare sua suocera a mettere insieme il riscatto per il marito. Sembra, che pur riuscendoci, non si riunì mai con il suo sposo, non ebbe figli, e si dubita anche che il matrimonio fra i due si fosse realmente consumato.

6 – Eleonora d’Aquitania

Madre di Riccardo d’Inghilterra e suocera di Berengaria Sánchez (regina di Navarra) Eleonora d’Aquitania sarà due volte regina (1122-1204). In giovane età sposa Luigi di Francia, il quale innamorato pazzo, si comportava in modo non consono al rango. Dopo l’annullamento del primo matrimonio, sposò Enrico II (Plantageneto), più giovane di lei di circa dieci anni.

Enrico II sarà uno dei primi sovrani che porteranno l’Inghilterra al rango di grande potenza. Eleonora vive in un’epoca in cui si assiste alla rinascita delle lettere, delle arti, e della cultura in genere. Eleonora porterà in dote ai 2 mariti la sua terra ricca e soleggiata: Aquitania. Per tutta la sua vita fu sostenitrice di artisti, letterati, musicisti e pittori.

7 – Clementia d’Angiò

Clementina d’Angiò, conosciuta con il nome di Clementina d’Ungheria (1293-1328), visse tra il pieno medioevo e l’inizio tardo medioevo. Fu un importante donna del medioevo, seconda moglie del Re francese Luigi X di Francia.

Rimase vedova molto presto e le furono negati i suoi diritti. La sua vita non fu felice, ma la ricordiamo per il patrimonio in opere d’arte tra cui oltre 40 manoscritti ed i gioielli della corona, beni che riuscì a recuperare ed accantonare nell’arco della sua vita.

8 – Isabella I di Castiglia

Un’altra grande donna del medioevo presa in esame in questo articolo, fu Isabella di Castiglia (1451 – 1504). Donna e regina del medioevo famosa, visse nel tardo medioevo. Isabella di Castiglia fu detta anche Isabella di Cattolica.

Regina di Castiglia e Leon dal 1474 fino al 1504. Inoltre, fu regina e consorte di Sicilia, Aragona, Maiorca, Valencia e Sardegna. Contessa consorte di Barcellona e delle contee catalane, ed anche regina titolare della Corsica.

Una delle sue gesta importanti sicuramente quella che si compì nel 1492, quando con la presa di Granada sconfisse i Mori ai quali chiese, insieme agli ebrei, di convertirsi al cristianesimo o in alternativa, andarsene. Vedremo come questo editto coinvolse un’altra grande donna del medioevo la 15esima, Christine de Pizan (primo medico donna).

9 – Maria di Borgogna

Maria di Borgogna fu una regine più giovani reggenti e, per il suo sposo, una delle donne più belle mai viste. Nata nel 1457 divenne, a soli 20 anni, regina erede di Re Carlo. Sposò Massimiliano Asburgo che divenne Imperatore del Sacro Romano Impero. A soli 25 anni morirà nel 1482 lasciando come erede il figlio Filippo, e la figlia Margherita.

10 – Isabella di Francia

Tra le 15 donne più famose del medioevo non si può non ricordare Isabella di Francia (1295 – 1358) unica superstite tra i figli di Filippo IV di Francia e Gioanna Navarra. Nata nella famiglia reale Francese, divenne moglie e regina sposando il Re d’Inghilterra Edoardo. Nota per la sua bellezza, la sua diplomazia e intelligenza fu soprannominata la Lupa di Francia.

Invaghitasi di Earl Mortimer suo amante, rovescio il governo, sollevò una ribellione, e governò in modo ufficioso. Con il sostegno del giovane Edoardo III si avviò un colpo di stato contro la regina ed il suo amante. Mortimer fu giustiziato mentre Isabella di Francia fu imprigionata e successivamente gli venne concesso di poter vivere in un monastero, dove morirà nel 1358.

11 – Teodora Imperatrice di Bisanzio

Antecedente come periodo storico alle precedenti dame del medioevo, Teodora, Regina di Bisanzio visse dal 500 al 28 giugno 548 è lasciò il segno delle sue gesta. Molto particolare la sua vita, tra le 15 donne famose del medioevo, trascorse la sua vita giovanile in povertà.

Le origini sono poco chiare ma sembra che fu anche indotta alla prostituzione per vari anni tant’è che in un primo momento, il suo ingresso come nobile al fianco di Giustiniano fu ostacolato.

Al ritorno da Alessandria D’Egitto, dove si avvicinò ai personaggi di spicco e dove conobbe una ballerina amica di Giustiniano cambiò la sua vita. Rientrata a Costantinopoli fu notata dall’Imperatore Giustiniano che la volle in moglie.

Teodora e Giustiniano Imperatore convolarono al nozze nel 525, quando Teodora aveva 25 anni. Teodora regno per ben 22 anni e, alla sua morte nel 548, lasciò nella storia di Bisanzio la sua impronta.

12 – Hilda di Whitby

Nata nel 614 dopo Cristo, e morta il 17 Novembre 680 Hilda di Whitby, nobile inglese è ricordata per aver fondato l’abazia di Whitby di cui fu badessa. Inoltre, fu un’accanita sostenitrice durante il Sinodo di Whitby della causa dei monaci di Iona.

Proclamata Santa per le persecuzioni e le sofferenze che le furono inflitte sin da bambina, e che la resero un’anima forte e giusta. Venne consultata come oracolo da uomini potenti la sua saggezza e le sue profezie passarono alla storia.

13 – Giovanna d’Arco

Nota come Santa, Giovanna d’Arco è un’altra donna che nel medioevo ha lascito un segno indelebile nella storia, ed è tra le 53 donne famose del medioevo presa in esame; Jeanne D’Arc in francese (1412 – 1431) fu un eroina francese che ebbe vita breve. Considerata come “la Vergine della profezia” liberò la Francia dal dominio inglese.

Narrata anche nell’Opera di Giuseppe Verdi, la giovane venne arsa viva sul rogo, seguendo la stessa sorte di Matteuccia di Todi ed altre altre 110.000 donne nel medioevo. Nota anche come “La pulzella d’Orléans” cadde in mano agli inglesi durante lo svolgimento della guerra dei cent’anni.

Giovanna d’Arco guidò vittoriosamente le armate francesi e riuscì a recuperare gran parte del territorio francese perso nella guerra dei cent’anni. Fu catturata dai Borgognoni che la cedettero agli inglesi che la processarono per eresia (in quanto si vestiva da uomo), condannandola al rogo il 30 Maggio 1431.

14 – Virdimura prima donna medico

Virdimura prima donna medico 14#
Virdimura prima donna medico 14#

Nel tardo medioevo vi fu una figura femminile che si distinse per la medicina. Nella letteratura storico -medica le donne ebree ebbero un ruolo importante, tra esse Virdimura che ottenne il 7 novembre 1376 la prima laurea in medicina nella storia delle donne.

Virdimura era un ebrea catanese, educata sin da piccola alla disciplina alimentare e alla cura della persona come dettato dagli antichi precetti ebraici. Virdimura si dedicò in modo particolare alle donne ai disagiati, e ai poveri. Nel 1942 avvenne la cacciata degli ebrei dalla Sicilia ad opera di Isabella di Spagna (vedi sopra) e Ferdinando II di Aragona.

15 – Christine de Pizan

Christine de Piza
Christine de Piza

Christine (1354 – 1430) fu una scrittrice del tardo medioevo che va ricordata come pro-femminista. In tal senso fu una delle massime esponenti che la storia ricorda; ne è testimonianza anche il suo libro “la citta delle dame” in cui attacca la misoginia tipica della società in cui visse.

In un altro libro intitolato “Le trésor del la cité des dames” emerge un forte ideale che esalta le virtù femminili prendendo in esame donne di ogni ceto sociale, dalla dama, alla principessa, fino alle umili donne del popolo.

Tra i consigli rivolti alle donne che traspaiono nei suoi scritti emerge un consiglio, quello di utilizzare competenze, risorse e capacità femminili diplomatiche per prevenire le guerre tra i popoli.

Studiando la storia emerge chiaramente come, oltre a queste 15 donne famose del medioevo vi furono molti personaggi al femminile, donne del medioevo, che hanno influenzato, con la loro forte personalità, la storia sotto ogni punto di vista.

Ti potrebbe interessare:

Come erano gli abiti del medioevali: società alto e basso medioevo

Previous articleFesta del papà i regali personalizzati per amare
Next articleCome proteggere dal gelo le piante in vaso e giardino: 4 regole
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

9 COMMENTS

  1. Ildegarda è uno dei personaggi storici che preferisco. Ho da poco terminato un corso sugli oli essenziali e lei era presenza fissa. è riuscita ad arrivare dove pochi altri sono riusciti e ancora oggi è un modello da prendere come esempio!

  2. Wow, che articolo interessante davvero, se ne scrivessero di più sulle donne che hanno fatto storia e che sono ricordate ancora ai giorni d’oggi.

  3. Laureata in storia ho dato proprio una tesi sulle donne del basso Mediove. Da sempre mi affascinano queste loro storie alcune miste fra realtà e leggenda

  4. Che meraviglia questo post, istruttivo e facile da memorizzare. La parte di Lady Godiva mi ricorda una scena di Game of Thrones!

  5. Da insegnante di filosofia e storia, ho apprezzato molto la panoramica su alcune delle più importanti figure femminili del medioevo.
    Ognuna di loro ha contribuito all’evoluzione della storia.
    Maria Domenica

  6. Qualcuna di queste donne me le ricordo ancora dagli studi scolastici, altre francamente non le conoscevo e mi ha fatto piacere arricchire la memoria con questo articolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.