Cellulari e curiosità: nomi e marchi noti

0
93

Tante curiosità sui vostri cellulari
Non passa un giorno in cui non sentiamo nominare  parole come Blackberry, Bluetooth, Google Android, Nokia Asha e simili.  Vi è mai capitato di  pensare cosa c’è dietro tutti  questi nomi dei prodotti “tech”?  Abbiamo fatto un indagine per scoprire il segreto dei loro nomi.
Blackberry- le more più succose
Il primo smartphon poteva avere diversi nomi, ma alla fine i suoi inventori dovevano scegliere tra seguenti tre: “leapfrog” (un gioco per i bambini con la corda), “strawberry” (fragola) e blackberry (mora). La fragola è stata respinta, perché “straw” significa lento, e sicuramente non è una caratteristica che doveva attirare gli acquirenti dei nuovi dispositivi, così è nato il primo Blackberry, i cui tasti perfino assomigliavano ad una manciata di semi di more, ora leader tra io telefoni che offrono una perfetta gestione della posta elettronica e uno stile raffinato, di cui un esempio può essere un modello molto venduto negli ultimi tempi, Blackberry 9790.
Android  sogna con le pecore elettriche!
Il nome di Android, il sistema operativo di Google si riferisce al romanzo di Philip K. Dick “Do Androids Dream of Sheep Electric”, che è stato successivamente adattato in un film di Ridley Scott, di nome Blade Runner. Il libro e il film si concentrano su un gruppo di androidi chiamati replicanti, che si identificano utilizzano il modello Nexus. L’azienda Google ha avuto molti problemi con la famiglia dello scrittore, finendo al tribunale a causa d’utilizzo di termine Nexus, con cui è stato battezzato il primo smartphone con il sistema operativo Android. Dobbiamo chiarire che Android non faceva parte della rete di Google fino al 2005, quando i ragazzi di Mountain View hanno creato il “robottino verde”, facendo le fondamenta di un impero digitale che oggi tutti conosciamo. Il primo cellulare con il sistema Android è stato lanciato nel 2008.
Il dente blù può mordere?
All’inizio, non ha nessun senso chiamare “il dente blu” ovvero Bluetooth una tecnologia di trasmissione dati.  Però, c’è sempre un perché. Un re vichingo,  Harald Blatand (traduzione inglese: Harold Bluetooth) era noto per le sue capacità comunicative, ed è riuscito a portare all’unificazione le tribù norvegesi, svedesi e danesi. Harald non avrebbe mai dovuto immaginare che 1000 anni più tardi il suo nome  sarebbe diventato sinonimo della potente tecnologia mobile. Bluetooth è stato sviluppato dagliingegneri di Ericsson (società svedese), che probabilmente no avevano molti dubbi nella scelta del nome.
Il legno dalla bellissima Finlandia
Nokia è un nome associato ai cellulari da molti anni, l’azienda è stata fondata nel 1865, quando la Finlandia apparteneva ancora all’Impero russo, da un ingegnere di nome Fredrik Idestam e da sua moglie Gladys Esther, che hanno stabilito una fabbrica di polpa di legno per la produzione della carta nel sud della Finlandia. Alla società hanno dato il nome Nokia (è chiamata così perché era sul fiume Nokianvirta). La fabbrica ha avuto un grande successo dovuto alla fase di industrializzazione in Europa, che ha aumentato il consumo di carta e cartone. Intorno alla fabbrica erano stabiliti insediamenti e il   paesino in oggetto, era chiamato Nokia. Anche se non hanno mantenuto la produzione originaria, i fondatori di questo marchio hanno diffuso la loro  fama in tutto il mondo grazie ai telefoni pratici ed utili, tra i  quali ultimamente, uno dei più popolari  presente sul mercato è il modello Nokia Asha 302.

A cura di Marta De Angelis

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.