Come scegliere i colori nell’arredamento

arredamento e colori
Arredamento e colori

Sceglierei colori, sia nella moda che nell’arredamento, non è sempre facile se non si hanno discrete conoscenze in termini di abbinamenti colori complementari e tonalità. Vediamo come scegliere i colori nell’arredamento in maniera facile e armonica.

Come scegliere i colori nell'arredamento
Come scegliere i colori nell’arredamento

 

La scelta dei colori riveste, nell’arredamento un ruolo molto importante. Scegliere ed abbinare tra loro i colori giusti richiede una certa conoscenza. In questa guida sui colori arredamento cercheremo di fornirvi le indicazioni giuste che vi consentiranno di arredare usando i colori giusti

Come scegliere i colori nell’arredamento

 

Spesso ci chiediamo se quel o questo colore potrebbe andar bene con il pavimento o con le pareti se un divano viola o arancio, tanto per dirne una potrà adattarsi con pavimenti scuri e parti chiare se un colore deciso può divenire incombente e soprattutto quali colori ci è concesso abbinare tra di loro nella scelta delle tappezzerie, dei divani, dei tendaggi o di altri mobili ed accessori, lampadari inclusi: diciamo che in linea di massima la regola dei colori complementari può risultare utile e valida, oltre al fatto che nell’arredamento alcuni colori si sposano bene a prescindere: è il caso del grigio con il rosa antico, o del bianco con il nero o del nero con il beige e così via. Ma vediamo meglio come scegliere i colori nell’arredamento in maniera ottimale.

)

 

L’uso dei colori complementari nell’arredamento

I colori utilizzati nell’arredamento hanno un effetto anche sul nostro umore, e sul nostro stato fisico scegliere quelli che ci piacciono spesso significa fare la scelta giusto e cercare i colori che ci servono per equilibrare i chakra ma, al di la delle scelte “terapeutiche” il colore deve risultare gradevole. Perché ciò accade non si dovranno mescolare troppi colori insieme ma optare per due o tre colori di base sfruttando le varie sfumature dello stesso.

I colori complementari

 

Ma vediamo cosa significa sfruttare i colori complementari e cosa sono: essi prendono questo nome quando sommati insieme danno luogo ad una sintesi cromatica dal colore grigio/bianco.

Il concetto dei “colori complementari” lo si trova spesso proprio espresso in tinte completamente opposte o almeno così percepite dal cervello attraverso gli occhi. Per fare alcuni esempi pratici possiamo dire che il blu è complementare del giallo e nella ruota dei colori complementari risulta opposto, allo stesso modo il rosso è complementare del blu o del verde bluastro, creare una parete rossa è porvi sullo sfondo un bel divano blu da un’ottimo effetto cromatico.

Quando invece le densità presenti nei due colori scelti si sommano e si desaturano si avrà un colore neutro come il grigio o il bianco. Per una maggior comprensione vi pregherei di osservare la tavola dei colori complementari, conosciuta molto bene da chi arreda le case o dipinge quadri.

Dovremo considerare che l’intensità dei colori è determinata anche dalla luce per cui è meglio sempre operare un osservazione dei campioni con diverse tipologie di luce (qualora possibile).

 

ruota dei colori complementari
ruota dei colori complementari

 

Ruota dei colori complementari – Arredamento con colori complementari saturi – Colori riposanti.

 

colori
colori
Scegliere tra colori caldi e colori freddi

I colori complementari di base sono essenzialmente 6 ossia 3 + 3 ma ogni colore presenta numerose sfumature.

Una volta compresi i colori complementari ed i loro accoppiamenti è bene che sappiamo riconoscere la differenza tra i colori definiti caldi ed i colori freddi.

  • I colori che per definizione sono caldi sono:

Il rosso, l’arancio, il giallo e tutte le loro sfumature

  • I colori che per definizione sono freddi sono:

Il blu, il viola, il verde tendente al blu, il blu che vira verso il grigio.

La differenza di base tra i due è costituita dal fatto che i colori caldi sono generalmente eccitanti, e possiedono una lunghezza d’onda più lunga rispetto ai colori freddi i quali, tendono a dilatare gli spazi e sono utili in ambienti di piccole dimensioni. I colori caldi invece, risultano molto gradevoli ed accoglienti. Infine, i colori che si trovano verso il centro dello spettro risultano riposanti, il colore per eccellenza più riposante è il verde, ma insieme al verde rientrano della fascia dei colori rilassanti anche altri colori freddi come il blu ed il viola quest’ultimo collegato positivamente alla sfera sessuale. Valutate bene prima di tinteggiare le pareti e di scegliere i mobili per la vostra casa.

 

Ti potrebbero interessare questi argomenti

 

 

Credit foto File:Colorwheel.svg fisica.cattolica.info studiodiarchitetturaonline.blogspot.com www.tutorcasa.it www.ideepratiche.it –

 
Previous articleCome sostituire una mattonella scheggiata o rotta
Next articleSEO siti web indicizzazione e scrittura web: impara scrivendo